Conclusioni su Colorectal Cancer Screening metodi e tassi di sopravvivenza

Maggio 20, 2016 Admin Salute 0 6
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il cancro colorettale è la seconda causa di morte per cancro negli Stati Uniti. Nel 2006, si stima che 148.610 persone saranno diagnosticati con la malattia e più di 55.000 sono attesi a morire. Tuttavia, il cancro del colon-retto può essere prevenuta con una corretta e tempestiva lo screening e la rimozione di polipi potenzialmente cancerogene. In sforzi per promuovere lo screening per la prevenzione e la diagnosi precoce del cancro del colon-retto e per aumentare la consapevolezza degli effetti devastanti di questa malattia, il Gastroenterologiche American Association sostiene Nazionale Colorectal Cancer Awareness Month.

Screening riduce in modo significativo i decessi per cancro in famiglie con sindrome di Lynch ereditaria

(Spostamento in Mortality in sindrome di Lynch Famiglie causa Sorveglianza, de Jong et al.)




Le famiglie con una storia di sindrome di Lynch, che sono proiettati ridurre regolarmente il loro rischio di morte del 70 per cento, secondo uno studio pubblicato sulla rivista Gastroenterology. Sindrome Lynch, noto anche come ereditario non-poliposi cancro colorettale, è una malattia ereditaria rara che provoca lo sviluppo di solito colorettale, endometriale e altre forme di cancro. Le persone con la sindrome hanno un rischio quasi il 90 per cento di sviluppare qualche forma di cancro in tutto il loro ciclo di vita.

I ricercatori olandesi hanno condotto uno studio per valutare l'efficacia di un programma di screening a guardare i tassi di prevalenza e mortalità della sindrome di Lynch su larga scala. Il programma è stato istituito nel 1987 per promuovere la diagnosi precoce del cancro nelle famiglie ad alto rischio nei Paesi Bassi. Lo studio ha coinvolto 140 famiglie (2.788 individui) noti per essere portatori della sindrome. I risultati mostrano che quasi il 75 per cento di tutti i decessi in queste famiglie erano a causa di cancro, il 50 per cento dei quali sono stati da cancro del colon-retto. Inoltre, c'è stata una diminuzione del 70 per cento il rischio di morire di cancro intestinale dopo l'istituzione del registro (osservata tra il 1990 e il 2004) e il programma di screening.

Questi risultati sono importanti per tutti i pazienti che sono predisposti a sviluppare una forma ereditaria di cancro intestinale perché dimostrano che lo screening periodico da colonscopia è molto efficace e ha il potenziale per prevenire la maggior parte dei decessi per cancro del colon-retto. I ricercatori sperano che questi risultati incoraggino le persone con sindrome di Lynch a partecipare a programmi di screening e incoraggiare i fornitori di assistenza sanitaria per porre maggiormente l'accento sulla presa la storia familiare di tutti i pazienti affetti da cancro.

Le persone con IBD-Related CRC Avere prognosi simile come General Population con CRC

(Cancro colorettale prognosi tra i pazienti con malattia infiammatoria intestinale, DELAUNOIT et al.)

Storicamente, si è pensato che le persone con malattia infiammatoria intestinale (IBD) sono ad un rischio significativamente più elevato di sviluppare e morire di cancro del colon-retto rispetto a quelli che lo sviluppano sporadicamente. Tuttavia, i risultati di uno studio pubblicato sulla rivista Clinical Gastroenterology and Hepatology dimostrano che le persone con tumore del colon-retto IBD legati sopravvivono così come lungo come con la malattia, come quelli senza IBD. In genere, quelli con IBD presentano una forma più avanzata di cancro del colon-retto al momento della diagnosi e hanno tumori cancerosi più presente.

I ricercatori della Mayo Clinic di Rochester, MN condotto uno studio per confrontare i tassi di sopravvivenza dei soggetti con tumore del colon-retto IBD-relativi a coloro che hanno sviluppato la malattia sporadicamente. I partecipanti allo studio (n = 290 con IBD e 290 senza IBD) sono stati raccolti da una revisione delle cartelle cliniche esistenti presso la Mayo Clinic di pazienti con diagnosi di tumore del colon-retto tra il 1976 e il 1996. Lo studio ha trovato che i pazienti IBD sono stati diagnosticati con cancro del colon-retto in un giovane età relativamente e che i loro tumori tendono a essere distribuiti in modo più uniforme in tutto il colon e del retto rispetto a quelli che sviluppano la malattia sporadicamente. I tassi di sopravvivenza per la malattia erano simili per quelli con IBD e senza, il 55 per cento e 53 per cento rispettivamente.

I ricercatori esortano i pazienti con malattia infiammatoria intestinale e loro fornitori di assistenza sanitaria per discutere i rischi potenziali di sviluppare il cancro del colon-retto e attuare un programma di sorveglianza per monitorare la loro malattia, se necessario. Quanto prima la fase della malattia, quando viene diagnosticata, migliore è la prognosi o il risultato di sopravvivenza, affermano gli autori dello studio.

Semovente, Self-Navigazione Mini-endoscopio può essere efficace per CRC Screening

(Il Aer-O-Scope:. Proof of Concept di A pneumatica, Skill-indipendente, semoventi, Self-Navigare colonscopio, Vucelic et al)

Secondo uno studio nel numero di Gastroenterologia, un auto-propulsione di questo mese, dispositivo di auto-navigazione chiamato Aer-O-Scope è risultato essere efficace come colonoscopes standard in movimento in tutto il colon. Il dispositivo anche dimostrato efficiente senza la necessità di sedazione che è normalmente richiesto durante la colonscopia tradizionale in più del 80 per cento di quelle persone studiate.

I ricercatori provenienti dagli Stati Uniti, Croazia e Israele hanno condotto uno studio che ha coinvolto 12 giovani volontari sani, di età compresa tra 20 e 43 sottoposti all'esame con la tecnologia Aer-O-Scope tra. Ogni partecipante ha subito una pulizia completa dell'intestino prima della procedura e una colonscopia normale seguendo la procedura per garantire la sicurezza e rilevare qualsiasi potenziale emorragia interna. La procedura ha dimostrato di essere efficace (navigazione attraverso tutto il colon è stato raggiunto in 83 percento dei pazienti), in tempi rapidi (tempo per ogni procedura era compresa tra 15 e 35 minuti) e sicuro (nessun pazienti hanno significativi effetti collaterali).

Secondo questi ricercatori, pazienti che tollerano la procedura senza sedazione possono aspettarsi di lasciare la procedura e riprendere la loro attività quotidiana, evitando la necessità di avere un familiare o un amico loro auto a casa e possono evitare i rischi potenziali e costi di sedazione cosciente o incosciente .

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha