Consumo di caffè associato ad un ridotto rischio di cancro alla prostata avanzato

Maggio 30, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Anche se è troppo presto per i medici per iniziare consigliare i loro pazienti di sesso maschile a prendere l'abitudine di bere il caffè normale, i dati presentati presso l'American Association for Cancer Research Frontiers in Cancer Prevention Research Conference hanno rivelato una forte associazione inversa tra consumo di caffè e il rischio di tumori della prostata letali e avanzate.

"Il caffè ha effetti sul metabolismo del glucosio e di insulina e livelli di ormoni sessuali, i quali svolgono un ruolo nel cancro alla prostata. Era plausibile che ci può essere una associazione tra caffè e cancro alla prostata", ha detto Kathryn M. Wilson, Ph. D., un borsista postdottorato presso il Laboratorio Channing, Harvard Medical School e della Harvard School of Public Health.

In uno studio prospettico di indagine, Wilson e colleghi hanno scoperto che gli uomini che hanno bevuto più caffè avevano un rischio del 60 per cento più basso di cancro alla prostata aggressivo rispetto agli uomini che non bevono alcun caffè. Questo è il primo studio di questo tipo di guardare sia il rischio complessivo di cancro alla prostata e il rischio di localizzati, malattia avanzata e letale.




"Pochi studi hanno esaminato in modo prospettico a questa associazione, e nessuno ha guardato caffè e specifici risultati di cancro alla prostata", ha detto Wilson. "Abbiamo specificamente esaminato diversi tipi di cancro alla prostata, come avanzate contro i tumori localizzati o ad alto grado vs. basso grado tumori."

La caffeina non è in realtà il fattore chiave in questa associazione, secondo Wilson. I ricercatori sono sicuri che i componenti della bevanda sono più importanti, come il caffè contiene molti composti biologicamente attivi come antiossidanti e minerali.

Utilizzando Follow-Up Study Health Professionals ', i ricercatori hanno documentato l'assunzione di caffè normale e decaffeinato di quasi 50.000 uomini ogni quattro anni 1986-2006; 4.975 di questi uomini hanno sviluppato il cancro alla prostata durante quel tempo. Essi hanno inoltre esaminato l'associazione trasversale tra consumo di caffè e dei livelli di ormoni in campioni di sangue raccolti da un sottoinsieme di uomini nella coorte circolante.

"Molto alcuni fattori di stile di vita sono stati costantemente associati a rischio di cancro alla prostata, in particolare con il rischio di malattia aggressiva, quindi sarebbe molto eccitante se questa associazione è confermato in altri studi", ha detto Wilson. "I nostri risultati suggeriscono non c'è ragione di smettere di bere caffè di fuori di ogni preoccupazione per il cancro alla prostata."

Questa associazione potrebbe anche aiutare a capire la biologia del cancro alla prostata e le possibili misure di chemioprevenzione.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha