Controllo dei sintomi può portare a un miglioramento della qualità della vita per i pazienti di fine vita

Marzo 27, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Gli operatori sanitari possono influenzare più direttamente la qualità della vita (QOL) di pazienti con tumore avanzato del polmone in stadio aiutando gestire i sintomi come dolore, mancanza di energia, mancanza di respiro, tosse, disturbi del sonno e secchezza delle fauci, secondo uno studio pubblicato di recente in il Forum Nursing Oncology journal.

Capire i sintomi, in particolare sintomo di soccorso - o il grado in cui un sintomo disturba una persona, è fondamentale per una migliore cura del paziente. Intervento al momento della diagnosi è importante perché i pazienti con stadio IIIb o cancro del polmone IV possono avvicinarsi alla fine della vita rapidamente.

Lo studio, "determinanti della qualità della vita nei pazienti verso la fine della vita: una prospettiva longitudinale" è stato condotto da Carla Hermann, PhD, RN, professore associato, Università di Louisville School of Nursing, e Stephen Looney, PhD, Medical College of Georgia.




I ricercatori hanno intervistato 80 pazienti con uno stadio IIIb o il cancro ai polmoni IV che sono stati di recente diagnosi o avuto il cancro al polmone ricorrenti. Lo studio ha misurato la frequenza dei sintomi, la gravità, e angoscia; stato funzionale; ansia e depressione. Entro cinque mesi dalla diagnosi, 40 pazienti sono morti. Il più forte determinante della QOL era disagio sintomo, seguita dalla gravità dei sintomi, la frequenza dei sintomi e la depressione.

"La gente alla fine della vita hanno una grande varietà di esigenze, e gli operatori sanitari devono valutare i pazienti olisticamente - concentrandosi non solo sulle esigenze fisiche, ma anche sui loro bisogni psico-sociali e spirituali", ha detto Hermann. "La fine della vita può essere un momento di grande crescita personale per molti, e gli infermieri e altri operatori sanitari possono contribuire a promuovere la crescita."

L'implicazione di questa ricerca per infermieri e altri operatori sanitari è quello di sviluppare una valutazione approfondita dei sintomi e di intervenire rapidamente per i pazienti con tumore polmonare avanzato.

Gli infermieri e altri operatori sanitari hanno l'opportunità unica di avere un impatto importante e duraturo sui pazienti e le loro famiglie, Hermann ha concluso.

La ricerca è stata finanziata da una sovvenzione da parte del National Institute of Nursing Research del National Institutes of Health.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha