CPR: più Rib fratture, ma meglio di sopravvivenza Tariffe

Giugno 8, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I nuovi risultati mostrano che la maggioranza delle persone non addestrati su come effettuare la rianimazione cardiopolmonare, e anche molti personale di emergenza addestrato, non spingere con forza sufficiente per amministrare correttamente CPR.

La ricerca ha testato 104 adulti non addestrati in CPR e 83 vigili del fuoco, addestrato nella relativa procedura. I risultati, che sarà pubblicato nel numero di giugno della rivista Cardiovascular Engineering№, hanno mostrato che la maggior parte delle persone non addestrate semplicemente non si applicano abbastanza forza, ha detto Leslie Geddes della Purdue University, uno degli autori dello studio.

Il tasso di successo per la RCP varia dal 5 per cento al 10 per cento, a seconda di quanto velocemente si è somministrato secondo il cuore di una persona smette. "Questo è importante perché ogni minuto perso in applicazione dei risultati CPR in una diminuzione del 10 per cento in rianimazione di successo", ha detto Geddes. "Il tempo è il nemico. Dopo 10 minuti, molto pochi sono resuscitato. L'American Heart Association raccomanda di spingere con forza sufficiente a comprimere il petto da 1,5 a 2 cm, che richiede 100 a 125 libbre di forza."




La ricerca rappresenta la prima volta che tali misure sono state registrate a quantificare quanto sia difficile persone spingere in una prova simulata CPR. I risultati hanno mostrato che il 60 per cento del personale di soccorso CPR addestrati spinto con più di 125 chili, mentre più del 60 per cento di quelli non addestrati in CPR non è riuscito a spingere con più di 125 libbre di forza.

La gente in studio è stato chiesto di spingere su una scala bagno come se stavano eseguendo CPR, e la loro forza è stato registrato dalla bilancia. "Tutto quello che stiamo cercando di stabilire è come le persone difficili sono in grado di spingere in una situazione simulata CPR", ha detto Geddes. "Non si può dire dai dati quanto successo sarebbero state in rianimazione in una situazione di vita reale."

Spingendo con più di 125 £ aumenta il potenziale di fratture costali. Tuttavia, le probabilità di sopravvivenza aumentano enormemente. Nuove linee guida della American Hearth Association raccomandano che i soccorritori che effettuano CPR dovrebbero "spingere di più e più velocemente", ha detto Geddes. "Come risultato di questa raccomandazione, è probabile che il tasso di rianimazione aumenterà, ma è altrettanto probabile che il tasso di frattura aumenterà."

1. Geddes A. et al. (2007). Compressione toracica Forza di soccorritori CPR addestrati e non addestrati (Cardiovascular Engineering, DOI 10.1007/s10558-007-9029-5).

(0)
(0)
Articolo successivo A proposito di 2.0 Sito

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha