Cultura della chiave di sicurezza per ridurre le possibilità di errori medici

Marzo 13, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Oncologi radiazioni possono aumentare la sicurezza dei pazienti nelle loro cliniche sviluppando ulteriormente la cultura della sicurezza in cui tutti i membri del team sono avvisati della possibilità di errori e possono lavorare insieme per massimizzare la sicurezza, secondo un articolo invitato nel numero inaugurale di Practical Radiation Oncology ( PRO), una nuova rivista medica la cui missione è di migliorare la qualità della pratica oncologia di radiazione.

PRO è una rivista ufficiale della American Society for Radiation Oncology (ASTRO).

Ogni anno, la radioterapia viene utilizzato in modo sicuro ed efficace per curare il cancro e fornire sollievo dal dolore a milioni di persone che vivono con una diagnosi di cancro. I progressi nel campo hanno permette ai medici di migliorare notevolmente l'efficacia del trattamento, estendendo vite e riducendo in modo significativo gli effetti collaterali. Purtroppo, alcuni di questi cambiamenti hanno anche aumentato il rischio di errori. Mentre gli errori sono rari e solitamente non danneggiano la salute e la sicurezza del paziente, qualsiasi errore è troppo.




"L'avvento di nuovi, trattamenti più complessi ha in qualche modo modificato le responsabilità del team di trattamento, in alcuni casi, infondendo una percezione indebita di infallibilità," Lawrence B. Marks, MD, professore e presidente della radiazione oncologia presso la University of North Carolina a Chapel Hill, NC, e autore principale di questo articolo, ha detto. "Il nostro campo ha bisogno di capire meglio la frequenza e le cause di errori, soprattutto quelli con il potenziale per fare del male. Abbiamo anche bisogno di incorporare i principi fondamentali dell'uomo-fattori che riducono al minimo i rischi, nella progettazione dei nostri spazi di lavoro e dei servizi."

Secondo l'articolo, i principi di base in grado di massimizzare la sicurezza comprendono l'automazione, standardizzazione, liste di controllo, il miglioramento del flusso di lavoro e ridondanza per le procedure ad alto rischio.

"Abbiamo bisogno di sviluppare una cultura della sicurezza, in cui tutti i membri del team stanno lavorando insieme per massimizzare la sicurezza e in cui le iniziative di sicurezza riconoscono la 'gerarchia di efficacia,'", ha detto il dottor Marks.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha