Cuore ha bisogno di lavoro, dopo l'attacco di cuore: Nuovo studio sfida l'idea che il cuore deve riposare

Aprile 20, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un nuovo studio condotto da ricercatori presso l'Università di Alberta dimostra che per i migliori risultati in pazienti stabili, dopo un attacco di cuore, l'esercizio anticipato così come l'esercizio prolungato è la chiave per i migliori risultati.

Studio co-autori Mark Haykowsky, ricercatore presso la Facoltà di Medicina Riabilitativa, e Alex Clark, ricercatore presso la Facoltà di Infermieristica, insieme al compagno U di A ricercatori Don Schopflocher presso la Scuola di sanità pubblica e Ian Paterson presso la Facoltà di Medicina & Odontoiatria, così come i colleghi di Duke, Stanford e UBC, recensione più di 20 anni di prove. Il team ha scoperto che i pazienti stabili che hanno subito attacchi di cuore ottenere maggiori benefici per le prestazioni del cuore quando si avvia un programma di esercitazione una settimana dopo l'attacco di cuore, che in attesa di un mese o più per iniziare la riabilitazione.

"Mentre è stato dimostrato che l'esercizio fisico ha un effetto positivo sulla funzione cardiaca, è anche importante per sfatare l'idea che ciò che il cuore ha bisogno è il riposo", ha detto Haykowsky.




Lo studio mostra che, di fatto, il cuore diventerà meglio con esercizio prima e con esercizio continuo per un periodo di tempo più lungo.

"In passato, i pazienti in Canada e negli Stati Uniti è stato detto di aspettare un mese prima di iniziare il trattamento esercizio e questo trattamento in genere va solo per circa tre mesi", ha detto Clark.

I pazienti che iniziano un programma di esercitazione una settimana dopo l'attacco di cuore sono stati trovati ad avere le migliori prestazioni del cuore. Per chi aspettava di iniziare il loro programma di esercizio di riabilitazione, i risultati hanno mostrato che "per ogni settimana che un paziente ritardato il suo trattamento esercizio, lui o lei avrebbe dovuto allenarsi per l'equivalente di un mese di più per ottenere benefici simili", ha detto Clark. "I nostri risultati suggeriscono che almeno sei mesi di esercizio fisico è il più vantaggioso."

Esercizio in questo studio è definita come l'esercizio aerobico in un contesto di gruppo per costruire capacità di esercizio.

I ricercatori hanno esaminato sia benefici che rischi di esercizio. Gli autori dicono che non ci sono prove in studio a suggerire che inizio un programma di esercizi precedenti che il periodo di attesa tipico avuto effetti negativi.

"Negli anni '70, gli operatori sanitari stavano dicendo i pazienti di non muoversi per tre mesi dopo un attacco di cuore. I nostri risultati suggeriscono che i pazienti stabili non devono attendere un mese per iniziare l'allenamento in un ambiente cardiaco-riabilitazione", ha detto Clark.

Dato che, in Canada, solo un terzo dei pazienti sono riferiti alla riabilitazione dopo un attacco di cuore e poi solo il 20 per cento poi partecipare, Haykowsky dice che la chiave per il risultato migliore è per i pazienti non vengono indicati solo per la riabilitazione, ma per essere di cui presto, partecipare e bastone con esso.

"L'esercizio fisico è un farmaco miracoloso che non è stato imbottigliato," ha detto.

Lo studio è stato recentemente pubblicato nei Trials giornale on-line.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha