Curare l'insonnia negli anziani riduce l'infiammazione, riduce il rischio per le malattie croniche

Giugno 11, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La mancanza di sonno può farti star male. E mentre ognuno ha la notte insonne occasionale, per coloro che soffrono di insonnia cronica - circa il 15 per cento degli adulti più anziani negli Stati Uniti - che la perdita di sonno può aumentare il rischio di malattie cardiovascolari, ipertensione, aumento di peso, diabete di tipo 2, e anche portare ad una morte precedente.

La ragione per l'aumento del rischio di problemi di salute è pensato per essere un'associazione tra insonnia e un aumento infiammazione in tutto il corpo che diventa cronica. Anche se l'infiammazione può essere una buona cosa - parte di una robusta risposta immunitaria che guarisce l'infezione da ferita e combatte, infiammazione cronica può danneggiare e uccidere le cellule sane, che porta alla malattia.

Ciò che non è noto è se trattare l'insonnia potrebbe ridurre l'infiammazione, riducendo così il rischio di malattie croniche negli adulti più anziani. Né è stato conosciuto quello che la terapia più efficace è quello di curare l'insonnia.




Ora i ricercatori della UCLA hanno risposto entrambe queste domande. In un nuovo studio, che dimostrano che la riduzione insonnia può effettivamente portare a diminuzioni infiammazione, e in secondo luogo, che una forma di psicoterapia chiamato terapia cognitivo-comportamentale hanno dimostrato superiore ad altre forme di trattamento.

Lo studio appare nel numero di settembre della rivista Sleep.

I risultati sono stati ottenuti da uno studio clinico randomizzato di 123 adulti di età superiore ai 55, e ha dimostrato che il trattamento di insonnia ha portato a diminuzioni in un noto indicatore di infiammazione chiamata proteina C-reattiva (CRP). La proteina è trovato nel plasma sanguigno, e suoi livelli lievitare in risposta ad uno stimolo infiammatorio acuto. I livelli di PCR sono stati misurati all'inizio dello studio, dopo il trattamento, e di nuovo in seguito da 16 mesi.

"Quello che abbiamo trovato particolarmente interessante era che i livelli del marker infiammatorio CRP sono rimasti bassi anche 16 mesi dopo il trattamento l'insonnia", ha detto Michael Irwin, primo autore, e un professore di psichiatria e direttore del Centro per Cousins ​​Psiconeuroimmunologia alla UCLA Semel Istituto di Neuroscienze e Human Behavior.

I ricercatori hanno anche confrontato tre trattamenti per l'insonnia:

• trattamento cognitivo-comportamentale (CBT), una forma di terapia che aiuta le persone imparano a identificare e modificare i modelli di pensiero distruttivi o inquietanti che hanno una influenza negativa sul comportamento;

• Tai chi chih (TCC), la versione occidentalizzata dell'arte marziale cinese caratterizzata da movimenti lenti e la meditazione;

• E educazione seminario sonno, che ha fornito informazioni educative relative ai fattori fisici, medici e psicosociali di invecchiamento e il loro contributo a problemi di sonno.

• Essi hanno scoperto che, "di gran lunga", ha osservato Irwin, la terapia cognitivo-comportamentale eseguito meglio di tai chi chih e seminario sonno dell'istruzione per ridurre l'insonnia, e ha anche mostrato miglioramenti maggiori e più sostenuti in qualità del sonno, la capacità di mantenere il sonno continuo per tutta la notte, e le relazioni di stanchezza dei partecipanti di studio ', e sintomi depressivi.

"Questo è il primo studio randomizzato e controllato che ha valutato l'efficacia comparativa di TCC contro CBT, un intervento standardizzato comportamentale per l'insonnia", ha detto Irwin. Il team di ricerca ha scoperto che coloro che ha ottenuto un trattamento cognitivo-comportamentale ha mostrato un tasso ridotto di insonnia diagnostica che era quasi il doppio uno degli altri due trattamenti.

Il beneficio del trattamento di insonnia per ridurre l'infiammazione è paragonabile a beneficio riportato con l'attività fisica vigorosa o perdita di peso, ha osservato. "Per promuovere la salute pubblica, questi risultati sottolineano la posizione prominente di sonno tra i tre pilastri della salute - dieta, esercizio fisico e di sonno.

"Infine, se l'insonnia è trattata e disturbi del sonno persiste, abbiamo scoperto che i livelli di CRP aumentano progressivamente", ha detto Irwin. "Insieme, questi risultati indicano che è ancora più importante per curare l'insonnia in questa popolazione che sono già a rischio elevato per la malattia infiammatoria invecchiamento legati."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha