Danni causati da astinenza da nicotina durante terapia intensiva

Aprile 8, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Ritiro nicotina può causare agitazione pericolosa pazienti in terapia intensiva. I ricercatori scrivono in accesso aperto rivista di BioMed Central Critical Care hanno scoperto che, rispetto ai non fumatori, i fumatori agitati erano più propensi a rimuovere accidentalmente tubi e cateteri, richiedono sedativi, analgesici o anti-psicotici farmaci supplementari o hai bisogno di contenzione fisica.

Damien du Cheyron, da Caen University Hospital, Francia, ha lavorato con un team di ricercatori per studiare gli effetti della nicotina in 44 fumatori e 100 non fumatori in unità di terapia intensiva dell'ospedale, scoprendo che l'agitazione era due volte più comune nei fumatori rispetto ai controlli .

Egli disse: "Agitazione era significativamente più frequente nei fumatori rispetto ai non fumatori. Questi risultati suggeriscono la necessità di essere a conoscenza della sindrome da astinenza da nicotina nei pazienti critici, e sostenere la necessità di migliori strategie per prevenire o trattare l'agitazione in precedenza."




Nessuno dei fumatori in studio sono stati autorizzati terapia sostitutiva della nicotina (NRT) durante il periodo di studio. Secondo du Cheyron, "NRT rimane un argomento controverso in terapia intensiva ed è stato associato con la mortalità. A causa delle gravi conseguenze del recesso indotta agitazione, tra cui la sedazione e la contenzione fisica, suggeriamo che l'uso della terapia sostitutiva della nicotina deve essere testato da un ben progettato, randomizzato e controllato studio clinico in ambito di terapia intensiva. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha