Deficit nel sistema di ricompensa del cervello osservati nei pazienti ADHD; Bassi livelli di dopamina Marcatori può essere alla base Sintomi

Marzo 12, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

"Questi deficit nel sistema di ricompensa del cervello può aiutare a spiegare i sintomi clinici di ADHD, tra cui la disattenzione e la motivazione ridotta, così come la propensione per le complicanze, come l'abuso di droga e l'obesità tra i pazienti affetti da ADHD", ha detto l'autore Nora Volkow, direttore del National Institute on Drug Abuse e collaboratore di lunga data sulla ricerca neuroimaging a Brookhaven Lab.

Lo studio, pubblicato nel 9 settembre 2009, numero del Journal of American Medical Association, ha anche importanti implicazioni per il trattamento. "Trovare il modo per affrontare il sottostante deficit di ricompensa-sistema potrebbe migliorare l'esito clinico diretto di ADHD, e potenzialmente ridurre la probabilità di altre conseguenze negative di questa condizione", ha detto il co-autore Gene-Jack Wang, presidente del dipartimento medico di Brookhaven.




Prima di questo studio, non era chiaro se le persone con ADHD hanno avuto anomalie nel sistema motivazione/ricompensa dopamina mediato del cervello. Precedenti studi erano relativamente piccoli e potrebbero essere stati complicata dal fatto che alcuni pazienti ADHD avevano trattamenti subito, o ha avuto una storia di abuso di droghe o di altre condizioni che possono influenzare il sistema della dopamina.

Per rafforzare le statistiche e il controllo di questi fattori, l'attuale studio ha esaminato 53 pazienti ADHD adulti che non avevano mai ricevuto il trattamento e 44 soggetti sani di controllo - i quali erano stati attentamente selezionati per eliminare le variabili potenzialmente confondenti.

Gli scienziati hanno usato la tomografia ad emissione di positroni (PET) per misurare due marcatori del sistema della dopamina - i recettori della dopamina, a cui il messaggero chimico si lega a propagare la "ricompensa" del segnale, e trasportatori della dopamina, che occupano e riciclare l'eccesso di dopamina dopo che il segnale è inviato.

Trovandosi in uno scanner PET, ogni paziente è stato iniettato con una piccola quantità di un composto "radiotracciante" - una sostanza marcata con una forma radioattiva di carbonio e progettato per legarsi specificamente ad uno dei bersagli. Diversi traccianti sono stati utilizzati per ogni target, ei pazienti sono stati sottoposti a scansione per ciascuna in tempi diversi. Rilevando il segnale dai radiotraccianti, la macchina PET può misurare le posizioni e le concentrazioni dei recettori e trasportatori in varie parti del cervello.

I risultati hanno mostrato chiaramente che, rispetto ai soggetti sani di controllo, i pazienti affetti da ADHD avevano bassi livelli di recettori della dopamina e trasportatori in accumbens e mesencefalo - due regioni chiave del cervello direttamente coinvolti nella motivazione della trasformazione e ricompensa. Inoltre, le misure di marcatori dopamina correlati con le misure di comportamento e osservazioni cliniche di sintomi ADHD, come i ridotti livelli di attenzione come misurato da test psicologici standard.

"I nostri risultati implicano che questi deficit nella ricompensa percorso dopamina svolgono un ruolo nei sintomi di disattenzione in ADHD e potrebbero essere alla base delle risposte anomale di questi pazienti per premiare", ha detto Volkow.

"Questo percorso svolge un ruolo chiave in rinforzo, la motivazione, e per imparare come associare vari stimoli con premi", ha continuato. "Il suo coinvolgimento in ADHD supporta l'uso di interventi per migliorare l'appeal e la rilevanza dei compiti scolastici e di lavoro per migliorare le prestazioni.

"I nostri risultati supportano anche l'uso continuato di farmaci stimolanti - il trattamento farmacologico più comune per l'ADHD - che hanno dimostrato di aumentare l'attenzione a compiti cognitivi elevando dopamina cerebrale", ha detto.

I risultati possono anche aiutare a spiegare il motivo per cui i pazienti ADHD hanno più probabilità rispetto ai soggetti di controllo di sviluppare disturbi e condizioni di droga di abuso, come l'obesità.

Ha detto Wang: "Altri studi del nostro gruppo suggeriscono che i pazienti che abusano di droghe o mangiare troppo può essere inconsciamente cercare di compensare un sistema di ricompensa carente aumentando i livelli di dopamina Capire come i deficit nel sistema della dopamina contribuiscono ADHD e di trovare modi per migliorare la. il funzionamento del sistema di ricompensa potrebbe aiutare a mitigare queste conseguenze preoccupanti nella popolazione ADHD pazienti. "

Questa ricerca è stata sostenuta dall'istituto nazionale su abuso di alcool e l'alcolismo Intramural Research Program e dall'Istituto Nazionale per la Salute Mentale. L'Ufficio di Ricerca Biologica e Ambientale all'interno dell'Ufficio del DOE of Science fornisce il supporto di infrastrutture per la chimica e di imaging strutture radiotracciante a Brookhaven Lab. Tecniche di brain imaging come la PET sono una conseguenza diretta della partecipazione di DOE di lunga data nel settore della ricerca di base in chimica, fisica e medicina nucleare.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha