Dei fattori di rischio aiuta Attacchi prevenire l'emicrania

Maggio 25, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

L'ultima ricerca genetica e biologica dimostra che l'emicrania è una neurologica, non vascolari, disturbi e trattamenti sia acuti e di prevenzione in fase di sviluppo sistemi periferici e nervoso centrale di destinazione, secondo un esperto di emicrania prominente affrontare l'American Pain Society (APS) il 17 maggio.

L'emicrania è una delle condizioni mediche più diffuse e debilitanti e affligge le stime il 10 per cento della popolazione mondiale. Negli Stati Uniti, l'Istituto di Medicina ha recentemente riferito che più di 100 milioni di americani hanno il dolore cronico e circa 40 milioni hanno emicrania. Farmaci contro l'emicrania acuta attuali sono stati sviluppati per costrizione dei vasi sanguigni cerebrali basate sul concetto prevalente che l'emicrania è un disturbo vascolare mal di testa.

David Dodick, MD, professore di neurologia presso la Mayo Clinic di Phoenix, ha spiegato nella sua sessione plenaria discorso che i farmaci triptani usati per trattare pazienti con emicrania hanno lo scopo di costringere i vasi sanguigni, che per secoli sono stati ritenuti causare emicrania. "Mentre la ricerca di emicrania è stata massicciamente sottofinanziato e il disturbo spesso è clinicamente liquidato come un 'mal di testa', la sua base genetica e biologica è sempre più venuta a fuoco come il risultato di notevoli progressi scientifici nel corso degli ultimi due decenni", ha detto Dodick. "Oggi sappiamo che l'emicrania è una malattia in gran parte ereditaria caratterizzata da cambiamenti fisiologici nel cervello, e, se gli attacchi si verificano con frequenza elevata, alterazioni strutturali del cervello."




Chi soffre di emicrania esperienza diminuzione della qualità della vita e ridotta funzionalità fisica, sociale e professionale. Dodick ritiene che i progressi nella conoscenza emicrania hanno portato allo sviluppo di composti promettenti nuovi e selettivi e terapie sia per il trattamento acuto e preventiva delle emicranie. "Questa è una malattia neurologica con implicazioni sistemiche", ha detto Dodick.

La base per il trattamento preventivo è la comprensione che i fattori di rischio sottostanti per l'emicrania possono essere modificate o eliminate prima di attacchi di emicrania diventano più frequenti. Dodick detto i principali fattori di rischio includono l'uso eccessivo di farmaci acuti, soprattutto oppioidi, barbiturici, analgesici e triptani, depressione e altri disturbi dell'umore, obesità, russare, trauma cranico, e l'eccessiva assunzione di caffeina. Egli ritiene che il controllo dei fattori di rischio può aiutare a prevenire i pazienti con emicrania episodica diventi chi soffre di dolore cronico.

"Fattori di rischio di emicrania possono essere trattati efficacemente nell'ambito delle cure primarie, e abbiamo bisogno di educare i medici su cosa possono fare per aiutare a prevenire l'emicrania nei loro pazienti", ha detto Dodick. "Circa il 40 per cento dei pazienti con emicrania sono candidati per trattamenti preventivi, ma solo il 10 per cento li ricevono. I medici vogliono solo trattare il dolore, perché hanno poco tempo da trascorrere con i pazienti per esplorare altre opzioni. Hanno bisogno di iniziare a pensare il trattamento dell'emicrania in un contesto modello di malattia, in modo molto simile come ipertensione o diabete ".

Ad esempio, Dodick notato che le persone obese hanno un rischio cinque volte per lo sviluppo di emicrania e gli individui depressi hanno un rischio tre volte maggiore. Così trattamento di questi fattori di rischio è una strategia efficace di prevenzione.

Nel mese di aprile, l'American Academy of Neurology e l'American Headache Society ha annunciato nuove linee guida per il trattamento dell'emicrania. Le linee guida approvano trattamenti preventivi utilizzando una vasta gamma di farmaci da antidepressivi a farmaci antipertensivi per piantare estratti. "Le nuove linee guida AAN dimostrano che ci sono molti trattamenti per i quali vi sono prove concrete per sostenere la loro sicurezza ed efficacia per il trattamento preventivo di emicrania", ha detto Dodick. "I medici devono utilizzare le linee guida per individuare il trattamento, sulla base coesistenti e comorbidità condizioni che possono essere presenti nei loro pazienti, con farmaci che hanno il più alto livello di evidenza."

Trattamenti acuti vengono prese quando si verifica un attacco di emicrania, ma i regimi di prevenzione devono essere prese ogni giorno per prevenire gli attacchi o per diminuire la gravità e la durata. "Alcuni studi hanno dimostrato che che gli attacchi di emicrania possono essere tagliati a metà o più con trattamenti preventivi", ha detto Dodick.

(0)
(0)
Articolo precedente Che cosa è un router?
Articolo successivo Ottenere Web Hosting per adulti

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha