"Densità di energia" - non grasso - è la chiave per sentirsi completa, mentre la gestione del peso

Aprile 27, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

University Park, PA -. Mangiare la solita quantità, ma la selezione dei pasti a bassa densità di energia, che hanno un minor numero di calorie per grammo e contengono un sacco di frutta, verdura o cereali, offre un modo per ridurre le calorie e ancora lasciare il tavolo sensazione pieno e soddisfatto , uno studio di Penn State suggerisce.

Dr. Barbara Rolls, che detiene la presidenza Guthrie in Nutrizione, ha diretto lo studio. Lei dice: "Avete bisogno di mangiare una quantità soddisfacente di cibo per controllare la fame. Fat può fare il gusto cibo buono, ma non necessariamente farà sentire sazi."

Lo studio è dettagliato nel numero di maggio della American Journal of Clinical Nutrition in un documento, la "densità di energia, ma non contenuto di grassi degli alimenti interessati apporto energetico nelle donne magre e obese." Gli autori sono Rolls, Elizabeth A. Bell, candidato al dottorato in nutrizione; Victoria H. Castellanos, ex studente di postdottorato; Mosuk Chow, assistente professore di biostatistica; Christine L. Pelkman, candidato al dottorato in biobehavioral salute; e Michelle L. Thorwart, tecnologo di ricerca.




"Quando abbiamo iniziato questo studio, abbiamo pensato che il grasso ha svolto un ruolo importante nella sazietà. Abbiamo scoperto che, quando si tiene le calorie e il volume di cibo che una persona mangia abbastanza costante, non si vede alcun effetto speciale per il grasso in termini di riduzione della fame. "

Rolls, un membro della facoltà nel collegio della Salute e sviluppo umano, ha aggiunto, "Questo disegno sperimentale molto simile situazioni di vita reale in cui una persona che è preoccupato per la sua assunzione di cibo può scegliere alcuni alimenti che sono ridotti di grassi o calorie ma può anche consumare alto contenuto di grassi o di alimenti ad alto contenuto calorico ".

Le donne che hanno partecipato allo studio hanno mangiato la prima colazione, pranzo e cena nei laboratori di nutrizione di Penn State quattro giorni alla settimana per cinque settimane. Lo studio ha incluso individui sia magri e obesi tra i 18 ei 45 anni di età. Mentre gli individui obesi hanno mangiato più complesso di quelli magri, ciascuna delle donne tendevano a mangiare la stessa quantità di cibo ogni giorno, anche se potrebbero avere quanto volevano di tutto ciò che è stato servito.

Nel corso di due settimane dello studio di cinque settimane, le donne mangiavano qualsiasi cosa che volevano dai cibi serviti in modo che i ricercatori hanno potuto determinare la loro solita calorico e il volume assunzione di cibo. Tuttavia, durante tre settimane di studio, ad ogni pasto, ogni donna è stato servito uno entrйe obbligatorio che conteneva circa metà del suo apporto calorico al solito. La calorie, grassi e densità di energia degli antipasti obbligatori sono stati controllati in modo che il numero di calorie è rimasto lo stesso, ma una settimana il entrйe era basso contenuto di grassi, bassa densità di energia; un'altra settimana era basso contenuto di grassi, ad alta densità di energia; ed una terza settimana alta percentuale di grassi, alta densità di energia.

Ad esempio, se il entrйe fosse pita pizza, per fare un basso contenuto di grassi, la versione a bassa densità di energia, i nutrizionisti aggiunto più pomodori. Infatti, il basso contenuto di grassi, versioni densità bassa energia dei piatti contenuti in media circa un terzo più cibo, in forma di frutta, verdura, acqua o fibra, rispetto ai magri, piatti densità alta energia pur entrambe le versioni contenevano lo stesso numero di calorie.

Dopo aver terminato il piatto obbligatorio, le donne potevano anche mangiare quanto volevano di una varietà di piatti laterali per terminare il pasto. Tuttavia, quando le donne mangiavano il grande basso contenuto di grassi, le versioni a bassa densità di energia degli antipasti, mangiavano meno dei contorni e stuzzichini. In realtà, hanno consumato il 16 per cento di calorie in meno durante la settimana di studio. Tuttavia, essi hanno riferito di sentirsi come pieno e soddisfatto come quando hanno consumato ad alta energia cibi densi e più calorie totali. Sia gli antipasti obbligatorie erano il 16 per cento di grassi o 36 per cento di grassi non ha influenzato il livello di fame o quanto hanno mangiato dei partecipanti. L'unico cambiamento che ha interessato le abitudini alimentari delle donne è stata la variazione di densità di energia.

Rolls dice che con le solite abitudini alimentari ma modificando alcune ricette preferite per ridurre la densità di energia sarebbe un modo sensato di applicare questi risultati della ricerca in una cucina di casa. Ad esempio, si potrebbe ridurre la densità di energia con l'aggiunta di più acqua per trasformare una casseruola in minestra, o aggiungere più magri di carne, sedano, pomodori extra e funghi di peperoncino per aumentare di massa, ma non calorie contenuti.

"Le persone che seguono una dieta spesso sostituire salatini per alto contenuto di grassi, snack ipercalorici. Ma salatini avere un basso contenuto di acqua e non riempire voi, in modo da mangiare più di loro. A merenda con maggiore contenuto di acqua e fibre, per esempio, una mela, sarebbe una scelta migliore ", spiega Rolls.

La ricerca dimostra che non è necessario alimentare ricco di grassi a sentirsi pieno. In realtà, i sensori di sazietà naturale del vostro corpo probabilmente non accorgono neppure se si riduce la quantità di calorie e grassi in pasti con l'aggiunta di più acqua e fibra - e mangiare porzioni più grandi.

Il programma di ricerca è stata sostenuta da sovvenzioni dal National Institutes of Health e il Life Sciences Institute Foundation International.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha