Di MRSA 'punto debole' visualizzata da scienziati

Maggio 26, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Ora, armati con informazioni dettagliate sulla struttura di questo enzima, i ricercatori sperano di progettare nuovi farmaci che cercheranno fuori e disattivarla, proponendo un nuovo modo di combattere MRSA ed altre infezioni batteriche.

L'enzima, un 'lavoratore-proteina' chiamata LTA, produce una componente importante della protezione esterna strato che circonda tutte le cellule di Staphylococcus aureus e molti altri batteri che causano la malattia.




Staphylococcus aureus è un tipo di batterio che causa una varietà di infezioni nel corpo umano, comprese le infezioni della pelle e ascessi, portando talvolta a un avvelenamento del sangue e infezioni polmonari o cerebrali potenzialmente letali. MRSA è un particolare ceppo di Staphylococcus aureus, che si è evoluto per essere resistente alla meticillina antibiotico e un gran numero di altri antibiotici, e può essere in pericolo di vita.

Per contrastare questa resistenza ai farmaci e garantire che sia possibile trattare infezioni MRSA in futuro, nuovi antibiotici sono necessari che funzionano in modo diverso, per esempio attaccando parti del patogeno non bersaglio di farmaci attuali.

Il team dell'Imperial College di Londra dietro studio di oggi, finanziato dal Medical Research Council, ritiene che LTAS potrebbe essere un buon obiettivo candidato per un nuovo antibiotico a cui MRSA non sarà resistente. Questo è perché il suo compito è di costruire un polimero chiamato acido lipoteichoic (LTA), che è una struttura importante si trova sulla superficie di cellule di Staphylococcus aureus.

Sebbene il ruolo del polimero LTA superficie cellulare non è completamente compreso, prove di laboratorio effettuate dagli stessi ricercatori hanno dimostrato che se l'enzima LTAS è esaurito, la produzione di LTA sulla superficie cellulare disegna a fermarsi. Come risultato la crescita della cellula Staphylococcus aureus è bloccato. Quindi, in un paziente con infezione da MRSA, inibendo questo enzima potrebbe chiarire l'infezione perché le cellule batteriche sarebbero in grado di crescere bene. Molti antibiotici esistenti funzionano in modo simile inibendo la produzione di altri tali strutture importanti sulla superficie delle cellule batteriche.

Il trucco, secondo uno degli autori principali della carta, il dottor Angelika Gründling dalla Divisione di Imperial College di Londra of Investigative Science, è di trovare ora un modo di utilizzare le nuove conoscenze per sviluppare un farmaco per uso in scenari del mondo reale:

"Non siamo del tutto sicuri di come funziona, ma sappiamo che questa struttura superficiale chiamato LTA è coinvolto nella crescita cellulare e la divisione cellulare - abbiamo dimostrato che senza di essa la cellula non può crescere bene, e alla fine muore perché LTA è la '. machine ', che costruisce LTA, lo sviluppo di un farmaco che mette fuori la macchina ci fornirà un nuovo modo per disattivare la crescita di queste cellule, che rappresenterebbe un nuovo trattamento innovativo per MRSA e altre infezioni da Staphylococcus aureus. "

Dr Gründling ei suoi colleghi hanno prodotto un'immagine dettagliata della struttura molecolare dell'enzima LTA usando tecniche di cristallografia a raggi X. L'immagine include una mappa di sito di legame attivo del LTA: la parte del enzima che svolge un ruolo chiave nella costruzione di LTA. Questa è la parte molto che i ricercatori devono ora casa in avanti con un farmaco, per evitare l'enzima LTAS di fare il suo lavoro.

Il professor Paul Freemont dalla Divisione Imperiale di Molecular Biosciences, co-lead-autore del documento, spiega l'importanza delle informazioni che hanno acquisito su questa particolare parte dell'enzima:

"Se siamo a sviluppare un farmaco che disabilita LTA di fare il suo lavoro, quindi abbiamo bisogno di assicurarsi che la molecola farmaco è più perfettamente abbinato possibile al sito di legame dell'enzima, in modo che possa ingannare l'enzima a prendere in su. Una volta il farmaco si lega all'enzima potrà iniziare il suo lavoro di sabotaggio.

"Così le informazioni più dettagliate sul sito di legame che abbiamo, meglio saremo in grado di sviluppare un farmaco efficace per soddisfare", ha detto.

Le due squadre imperiali guidati dal professor Freemont e Dr Gründling sperano ora di lavorare con Drug Discovery Centre del Collegio per la ricerca di un agente biologico che interagisce con il sito di legame LTA, come base per un nuovo farmaco antibiotico.

Essi sperano che in futuro tale farmaco potrebbe essere usato per trattare non solo MRSA, ma tutta una serie di infezioni causate da batteri patogeni.

Ulteriori finanziamenti per la ricerca è stato ottenuto attraverso l'Istituto Nazionale di Salute.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha