Diagnosi psichiatriche: Perché nessuno è soddisfatto

Maggio 31, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Come il Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali è rivisto per la prima volta dal 1994, polemiche su diagnosi psichiatrica sta raggiungendo un culmine.

Modifiche suggerite alle definizioni di disturbi dello spettro autistico e depressione, tra gli altri, sono suscitare grande preoccupazione. Tuttavia, vi sono grandi preoccupazioni per la DSM nel suo complesso.

"Quasi nessuno piace la DSM, ma nessuno sa cosa fare al riguardo", ha detto Università del Michigan psichiatra Randolph Nesse.




L'attuale ciclo di revisioni è il quinto da quando il DSM è stato originariamente pubblicato dalla American Psychiatric Association nel 1952.

"Un enorme dibattito su quando la depressione è anomalo sembra destinato a essere risolto rimuovendo la cosiddetta 'esclusione dolore,'" ha detto Nesse. "Al momento, la depressione non viene diagnosticata nei due mesi dopo la perdita di una persona cara.

"Il risultato di questa modifica proposta sarebbe che le persone in lutto normale riceveranno una diagnosi di depressione maggiore. In questo modo aumenterebbe la coerenza nella diagnosi di depressione, ma a costo di buon senso. E 'chiaro che il lutto non è un disturbo mentale."

Nesse è il co-autore con l'Università di Città del Capo psichiatra Dan Stein di un articolo, in questo numero di BMC Medicine dal titolo "Verso un modello realmente medica per nosologia psichiatrica."

L'articolo fornisce una diagnosi della difficoltà di categorizzare disturbi mentali che gli autori si aspettano si scontentare molti dei loro colleghi.

"Il problema non sono i criteri del DSM", ha detto Nesse. "Il problema è che la natura disordinato dei disturbi mentali è in contrasto con il nostro desiderio di un sistema di classificazione ordinato, pulito."

La proposta di abolizione della esclusione lutto nella diagnosi di depressione maggiore è solo un esempio di una spinta per definire disturbi psichiatrici in base alle loro cause e patologia cerebrale.

Ma Nesse e Stein sottolineano che il resto della medicina riconosce molti disturbi che non hanno cause specifiche.

"Le condizioni come l'insufficienza cardiaca congestizia possono avere molte cause", ha detto Nesse. "Questo non preoccupa i medici perché capiscono ciò che il cuore è per, e come funziona per far circolare il sangue."

Inoltre, ha detto, i medici riconoscono i sintomi quali febbre e dolore come risposte utili, non le malattie.

"Questi sintomi possono essere patologico quando sono espressi senza una buona ragione, ma prima di considerare questa possibilità, i medici guardare con attenzione per qualche anomalia suscitare tali sintomi", ha detto Nesse. "Allo stesso modo, l'utilità di ansia è riconosciuto, ma i suoi disturbi sono definite dal numero e l'intensità dei sintomi, indipendentemente dalla causa.

"E 'fondamentale riconoscere che le emozioni hanno funzioni nello stesso modo in cui il dolore, tosse e febbre fanno, e che forti emozioni negative possono essere normali risposte a situazioni difficili o ansiogene."

Così, come il DSM è rivisto ancora una volta, Nesse esorta i suoi colleghi e membri interessati del pubblico ad adottare aspettative realistiche.

"Invece di specifiche malattie con cause specifiche, molti problemi mentali sono sindromi sovrapposte alquanto eterogenee che possono avere molteplici cause," ha detto. "La maggior parte non sono specie distinte come uccelli o fiori. Sono più come diverse comunità di piante, ognuno con una collezione tipica di specie. Tundra Distinguere da prato alpino, bosco arboreo e deserto di Sonora è utile, anche se le categorie non sono del tutto omogenee e distinti. "

Nesse è il co-autore con George Williams del libro "Perché ci ammaliamo. The New Science of Medicine darwiniana" Lui è un professore di psichiatria presso l'UM Medical School e professore di psicologia presso l'Università UM della Letteratura, Scienza e delle Arti. Dirige inoltre il programma di adattamento e Human Evolution, promosso dai servizi di messaggistica unificata di Psicologia e Psichiatria, LSA e il Centro di Ricerca per la dinamica di gruppo presso l'Istituto per la ricerca sociale UM.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha