Dialisi partire precedenza può essere dannoso per alcuni pazienti

Aprile 29, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Inizio dialisi precedentemente nello sviluppo della malattia renale avanzata sembra essere associato ad un maggior rischio di morte per alcuni pazienti l'anno successivo, secondo un rapporto pubblicato on-line che sarà pubblicato nel numero di stampa 14 marzo di Archives of Internal Medicine , uno dei JAMA/Archivi riviste.

Dialisi - una procedura in cui una macchina esegue le funzioni di sangue di filtraggio dei reni - dovrebbe aiutare i pazienti con malattia renale avanzata vivere più a lungo, ridurre il loro carico di malattia e migliorare la loro qualità di vita, in base alle informazioni in questo articolo. "La tempistica appropriata per iniziare l'emodialisi rispetto ai livelli stimati di funzione renale residua è un importante, ma ancora irrisolta, in discussione con un notevole risultato del paziente e le conseguenze finanziarie," scrivono gli autori. Dal 1996, più pazienti degli Stati Uniti hanno iniziato la dialisi precoce come indicato dalla loro velocità di filtrazione glomerulare stimata (eGFR, una misura della funzione renale).

Steven J. Rosansky, M.D., di Wm. Jennings Bryan Dorn Veterans Hospital e della University of South Carolina, Columbia, e colleghi hanno analizzato i dati di 81.176 pazienti di età 20 e 64 che hanno iniziato la dialisi tra il 1996 e il 2006. Hanno valutato solo i pazienti che non hanno avuto il diabete o qualsiasi altra malattia co-occorrenti oltre alta pressione sanguigna.




Nel complesso, il 9,4 per cento dei pazienti sono morti entro il primo anno e 7,1 per cento è morto il secondo anno. I pazienti che hanno avuto un inizio precoce per la dialisi in base alle loro eGFR avevano più probabilità di morire nel primo anno rispetto sono stati quelli che hanno iniziato più tardi (20,1 per cento contro 6,8 per cento).

I pazienti con più bassi livelli di albumina - una proteina prodotta dal fegato - ha avuto anche un aumento del rischio di morte nel primo anno, rispetto a quelli con i livelli più alti di albumina (21 per cento contro 4,7 per cento). Altri fattori associati ad un aumentato rischio di morte incluso l'aumentare dell'età, essere nero o maschio e avere un indice di massa corporea inferiore (BMI), che, tenuto alti livelli di emoglobina (una proteina nei globuli rossi che contiene ferro), di non trattare in seguito anno, essendo asiatico e con alcuni tipi di malattie renali (rene policistico o malattia glomerulare) sono stati associati con la sopravvivenza.

Il tasso di mortalità più alto tra coloro che iniziano la dialisi precoce "solleva una preoccupazione che l'emodialisi può fornire più danni che benefici," scrivono gli autori. Possibili meccanismi di questo male sono morte cardiaca improvvisa o ricorrente ischemia miocardica (taglio del flusso di sangue al cuore), che può portare a difetti duratura nel ventricolo sinistro del cuore.

"L'emodialisi è una, per tutta la vita, intervento potenzialmente pericoloso invasivo", concludono gli autori. Questi risultati e quelli di altri studi recenti sono riusciti a trovare beneficio in anticipo la dialisi e suggeriscono il potenziale di danno. "L'inizio della dialisi non dovrebbe essere basata su un livello arbitrario di eGFR o livello di creatinina sierica meno tale misura si accompagna allo stadio terminale definitivo renali indicazioni a guasti legati alla dialisi."

Editoriale: tempo di ripensare Dialisi Timing

"Negli ultimi 15 anni, la dialisi è stato avviato a livelli progressivamente più elevati di funzione renale stimato", scrive Kirsten L. Johansen, MD, di San Francisco VA Medical Center e la University of California, San Francisco, in un editoriale di accompagnamento.

"Credo che gli studi più recenti dovrebbero farci riflettere attentamente sui tempi della dialisi iniziazione", scrive il dottor Johansen. "Io non sto sostenendo che abbiamo bisogno di mesi di nausea e vomito prima di iniziare la dialisi, ma sto suggerendo che (in assenza di indicazioni di urgenza) spostiamo nostro paradigma di prendere in considerazione l'inizio della dialisi, quando i sintomi sono peggio del fardello di vita prevista e gli effetti della dialisi, che sono notevoli e includono un impegno notevole di tempo, fatica e frequenti infezioni, tra le altre cose ".

"Ciò richiederà un attento follow-up e di discussioni in corso con i nostri pazienti", conclude. "Dal punto di vista della ricerca, dobbiamo concentrare i nostri sforzi sulle esaminare le qualità della vita implicazioni tempistica della dialisi iniziazione."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha