Dieta Calorie-restricted mantiene il cuore giovane

Maggio 22, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori della Washington University School of Medicine di St. Louis hanno scoperto che una misura chiave della capacità del cuore di adattarsi all'attività fisica, stress, sonno e altri fattori che influenzano la velocità con cui il cuore pompa sangue, non declino quasi rapidamente in persone che hanno limitato significativamente il loro apporto calorico per una media di sette anni.

Lo studio è disponibile on-line sulla rivista Aging Cell.




"Questo è veramente sorprendente perché nello studio dei cambiamenti della variabilità della frequenza cardiaca, siamo di fronte a una misura che ci dice molto circa il modo in cui il sistema nervoso autonomo colpisce il cuore", spiega Luigi Fontana, MD, PhD, autore senior dello studio. "E questo sistema è coinvolto non solo in funzione del cuore, ma nella digestione, votare e molte altre azioni involontarie respirare. Ci sarebbe ipotizzare che meglio variabilità della frequenza cardiaca può essere un segno che tutte queste altre funzioni funzionano meglio, anche."

I ricercatori hanno agganciato cardiofrequenzimetri portatili a 22 professionisti di restrizione calorica (CR) che hanno mangiato una dieta sana, ma consumato il 30 per cento meno calorie rispetto al normale. La loro età media era di poco più di 51. A scopo di confronto, i ricercatori hanno anche studiato altre 20 persone di circa la stessa età che ha mangiato diete standard occidentali. Le frequenze cardiache erano significativamente più bassi nel gruppo CR, e la loro variabilità della frequenza cardiaca era significativamente più alto.

"Maggiore variabilità della frequenza cardiaca significa che il cuore può adattarsi alle mutevoli esigenze più facilmente", spiega l'autore Phyllis K. Stein, PhD. "La variabilità della frequenza cardiaca diminuisce con l'età, come i nostri sistemi cardiovascolare diventa meno flessibile, e la scarsa variabilità della frequenza cardiaca è associata ad un più alto rischio di morte cardiovascolare."

Stein, professore associato di ricerca di medicina e la Divisione di Cardiologia, ha misurato la variabilità della frequenza cardiaca in un certo numero di gruppi diversi, da adulti più anziani a quelli con la depressione. Questo studio è stato la sua prima esperienza di variabilità della valutazione della frequenza cardiaca nel gruppo spesso definito come compari (Restriction Calorie con nutrizione ottimale), ma i membri del gruppo sono stati studiati estensivamente da Fontana, professore associato di ricerca di medicina della Washington University e ricercatore presso l'Istituto Superiore di Sanità a Roma, Italia.

"L'idea era quella di imparare, prima di tutto, se gli esseri umani in CR, come gli animali ipocalorica che sono stati studiati, hanno un adattamento simile nella variabilità della frequenza cardiaca", spiega Fontana. "La risposta è sì. Abbiamo anche guardato i livelli normali di variabilità della frequenza cardiaca tra le persone di diverse età, e abbiamo scoperto che coloro che praticano CR hanno un cuore che sembrano e funzione come sono anni più giovane."

Animali da laboratorio con un apporto calorico limitato tendono a vivere il 30 per cento al 40 per cento più a lungo rispetto a quelli che mangiano una dieta standard. Molti esseri umani che praticano la restrizione calorica credono anche vivranno significativamente più a lungo, ma che non saranno noti per molti anni ancora. Eppure, Fontana dice molto della sua ricerca suggerisce restrizione calorica con nutrizione ottimale contribuisce a cambiamenti significativi nelle persone che sono simili ai cambiamenti osservati negli animali.

"In molti dei nostri studi, abbiamo scoperto che un certo numero di cambiamenti metabolici e fisiologici che si verificano negli animali ipocalorica verifica anche in persone che praticano CR", afferma Fontana.

E dice la constatazione che la variabilità della frequenza cardiaca è migliore nelle persone che praticano CR significa solo che i loro sistemi cardiovascolari sono flessibili. Dice che il miglior rapporto suggerisce un miglioramento della salute in generale.

"Ma non possiamo essere assolutamente positivo che la pratica di CR è l'unico responsabile per la flessibilità del sistema cardiovascolare", dice Stein. "Le persone che praticano CR tendono ad essere molto salutare in altri settori della vita, troppo, quindi sono abbastanza sicuro che non dicono a se stessi, 'Okay, mi limito il mio apporto calorico per allungare la mia vita, ma io' m ancora in corso a fumare due pacchetti al giorno '. Queste persone sono molto motivati, e tendono a impegnarsi in un gran numero di comportamenti molto salutari ".

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha