Dieta della madre influenza Sesso Infant: alto consumo di energia collegato al concepimento dei figli

Marzo 14, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Lo studio si è concentrato su 740 per la prima volta le donne incinte nel Regno Unito, che non conoscevano il sesso del loro feto. Essi sono stati invitati a fornire un registro delle loro abitudini alimentari prima e durante le prime fasi della gravidanza. Essi sono stati quindi divisi in tre gruppi in base al numero di calorie consumate al giorno intorno al tempo hanno concepito. Il 56% delle donne nel gruppo con il più alto apporto energetico al momento del concepimento aveva figli, rispetto al 45% nel gruppo più basso. Oltre a consumare più calorie, le donne che hanno avuto figli avevano maggiori probabilità di aver mangiato una quantità maggiore e più ampia gamma di sostanze nutritive, tra cui potassio, calcio e vitamine C, E e B12. C'è stata anche una forte correlazione tra le donne che mangiano cereali per la colazione e figli producono.

Negli ultimi 40 anni c'è stata una piccola ma costante declino, di circa un anno per 1000 nascite, nella proporzione di ragazzi nascere nei paesi industrializzati, tra cui Regno Unito, Stati Uniti e Canada. Precedenti ricerche hanno anche dimostrato una riduzione del consumo medio di energia nel mondo sviluppato. La 'epidemia di obesità' è in gran parte attribuito al calo di attività fisica e le differenze di qualità dei prodotti alimentari e le abitudini alimentari. Ci sono anche prove che saltare la colazione è ormai comune nel mondo sviluppato: negli Stati Uniti, la percentuale di adulti che mangiano prima colazione è scesa dal 86% al 75% tra il 1965 e il 1991.




Dr Fiona Mathews della University of Exeter, autore principale sulla carta, ha detto: "Questa ricerca può aiutare a spiegare perché nei paesi sviluppati, dove molte giovani donne scelgono di avere una dieta a basso contenuto calorico, la proporzione di ragazzi nati è caduta nostri risultati. particolarmente interessante viste le recenti discussioni in seno al comitato Human Fertilisation and Embryology sull'opportunità di regolamentare le cliniche "genere" che consentono ai genitori di selezionare il sesso prole, manipolando sperma, per ragioni non mediche. Qui abbiamo la prova di un meccanismo di 'naturale' ciò significa che le donne sembrano essere già il controllo del sesso della loro prole per la loro dieta. "

Gli scienziati sanno già che in molti animali, più figli sono prodotte quando una madre ha abbondanti risorse o è alta classifica. Il fenomeno è stato studiato approfonditamente negli invertebrati, ma si vede anche nei cavalli, mucche e alcune specie di cervi. La spiegazione è pensato a mentire con la spinta evolutiva per produrre discendenti.

Dr Fiona Mathews ha detto: "Potenzialmente, i maschi di molte specie possono padre più figli rispetto alle femmine, ma questo può essere fortemente influenzata dalla dimensione o lo status sociale del maschio, con i maschi di scarsa qualità non riuscendo a riprodursi a tutte le donne, dall'altro. mano, riprodurre in modo più coerente. Se una madre offre risorse abbondanti, allora può avere senso investire nella produzione di un figlio, perché è in grado di produrre più di quanto sarebbe nipoti una figlia. Tuttavia, in tempi magri avere una figlia è una scommessa più sicura. "

Anche se il sesso è geneticamente determinata da padri, madri sembrano quindi in grado di favorire lo sviluppo di un sesso di bambino piuttosto che un altro. Il meccanismo non è ancora compreso nei mammiferi, ma è noto dalla ricerca FIV che alti livelli di glucosio favoriscono la crescita e lo sviluppo degli embrioni maschi mentre inibisce embrioni femminili. Negli esseri umani, saltare la colazione deprime i livelli di glucosio e quindi può essere interpretata dal corpo come indica cattive condizioni ambientali e la bassa disponibilità di cibo.

Il gruppo di donne che partecipano allo studio è stato rappresentante della media del Regno Unito in termini di peso, di salute e stile di vita. I risultati hanno mostrato alcuna evidenza di un legame tra una madre di fumare e di bere caffeina prima della gravidanza e il sesso del suo bambino. C'era anche una correlazione tra l'indice di massa corporea (BMI) di una madre e il sesso del suo bambino. Anche se questa ricerca fornisce il primo collegamento tra la dieta di una madre umana e il sesso della sua prole, non vi è ancora alcuna prova che la dieta durante la gravidanza, piuttosto che nel periodo del concepimento, gioca alcun ruolo nel sesso di un feto.

Questa ricerca è stata pubblicata 23 aprile 2008 negli Atti Giornale della Società B Reali: Scienze Biologiche.

Questo studio è stato finanziato dalla Sir Jules Thorn Charitable Trust.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha