Diminuzione di fumare riduce il tasso di mortalità entro mesi

Marzo 24, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Uno studio dell'Università di Liverpool ha scoperto che una diminuzione di fumare riduce rapidamente i tassi di mortalità negli individui e intere popolazioni entro sei mesi.

La ricerca dal professor Simon Capewell e il dottor Martin O'Flaherty presso l'Istituto di Psicologia, Salute e Benessere, ha esaminato le prove da studi clinici e sperimentazioni naturali. Essi hanno scoperto che una riduzione del fumo ha un impatto positivo sui tassi di mortalità in entrambi gli individui e popolazioni entro sei mesi. Allo stesso modo, i miglioramenti dietetici ottenere risultati molto positivi da uno a tre anni.

Professor Capewell ha detto: "La nostra ricerca ha rilevato che il divieto di fumare e miglioramenti di dieta con forza e rapidamente ridurre le malattie croniche in entrambi gli individui e nella popolazione più ampia di questo in realtà avviene rapidamente, entro un lasso di tempo molto più breve di quanto era stato precedentemente ipotizzato, in pochi mesi e anni, piuttosto. di decenni. Questa scoperta significa che le politiche come il divieto di fumare o ridurre i grassi saturi sono efficaci a migliorare la salute e permetterebbe di risparmiare i milioni NHS molto rapidamente. "




Lo studio ha scoperto che le politiche che riducono il fumo hanno sempre un effetto rapido positivo sui tassi di mortalità e ricoveri ospedalieri nei paesi e nelle comunità di tutto il mondo. Dopo la legge antifumo è stato introdotto in Scozia nel 2006, ricoveri ospedalieri per sindrome coronarica acuta sono diminuiti del 17%, con una diminuzione del 6% dei decessi cardiaci out-of-hospital.

Allo stesso modo, quando è stata introdotta la legge antifumo in Helena, una comunità isolata negli Stati Uniti, si è tradotto in un calo del 40% a tassi di ricovero per sindrome coronarica acuta nei sei mesi in un ospedale. Quando la legge è stata abrogata ricoveri coronarie tornati ai livelli precedenti entro sei mesi.

Modifiche a dieta hanno un impatto rapido e positivo sulla riduzione dei tassi di mortalità per malattia coronarica. I tassi di mortalità coronarica è aumentato costantemente durante il 20 ° secolo, con un picco nel 1970 in Gran Bretagna, Stati Uniti e in Europa occidentale. Tuttavia, un esame più attento delle tendenze nazionali ha rivelato una tacca nei primi anni 1940. Questo è stato attribuito a cali improvvisi in carne e grassi animali nella dieta a causa di razionamento alimentare durante la Seconda Guerra Mondiale.

Più recentemente, uno studio della malattia coronarica in Polonia ha trovato che i tassi di mortalità per malattie cardiache sono state in costante aumento. Dal 1990, tuttavia, si sono rapidamente diminuite del 25%, dopo di carne e grassi animali sovvenzioni provenienti dai paesi comunisti cessarono e oli vegetali a basso costo e frutta invaso il mercato. Uno studio di altri paesi dell'Europa centrale ha confermato le tendenze molto simili.

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista The Lancet.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha