Discovery prevede di spostare la direzione della ricerca in lupus e l'asma

Marzo 31, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Dettagli ritrovata del sistema immunitario suggeriscono un ruolo per le classi di farmaci non-prima-considerati nel trattamento delle malattie allergiche e autoimmuni, secondo una University of Alabama a Birmingham studio pubblicato online il 27 maggio su Nature Immunology.

I risultati avanzano l'attuale comprensione del modo iniziale, vaga la reazione del corpo a qualsiasi organismo invasore si espande in un contropiede preciso e massiccia. Tale espansione inizia quando una cellula dendritica "ingoia" un pezzo di qualsiasi invasore incontrato, traghetti al nodo linfatico vicino e presenta lì per bando da linfociti, le cellule cavallo di battaglia del sistema immunitario.

Secondo il modello attuale, cellule dendritiche prima devono incontrare T linfociti nel paracorteccia, o zona di cellule T, all'interno del nodo. Solo ci sarà l'interazione permetterà linfociti di espandersi in un esercito di cloni innescate per attaccare l'invasore.




Con grande sorpresa del team di ricerca, i dati hanno mostrato che, anche se la risposta immunitaria funziona in questo modo durante le infezioni virali influenzali, non è sempre il caso. Quando il corpo è infestato da vermi parassiti, per esempio, cellule dendritiche collegamento con cellule T vicino linfociti B, sotto il controllo di segnali cellulari correlati B e all'esterno della zona di cellule T.

"Considerando che le malattie da asma a lupus può verificarsi perché il sistema erroneamente rampe gli stessi tipi di risposte delle cellule T che utilizza di solito contro i vermi, la nostra scoperta che i linfociti B controllare la cellula T/interazioni delle cellule dendritiche che attivano tali risposte è importante, pratico implicazioni ", ha detto Frances Lund, Ph.D., presidente della Scuola di Medicina di UAB Dipartimento di Microbiologia e autore corrispondente. "Il campo ora è far guardare a diversi farmaci sperimentali esistenti e noti per interrompere i segnali delle cellule B come potenziali trattamenti per le malattie guidati da cellule T".

Dettagli studio

Prima di entrare UAB nel marzo 2012, Lund ha lavorato al fianco di Tim Mosmann, Ph.D., presso l'Università di Rochester Medical Center. Nel 1986 Mosmann avanzata la sua teoria rivoluzionaria sulla via del sistema immunitario decide che definisce delle cellule immunitarie sono più efficaci contro diversi tipi di invasori. Secondo il suo modello Th1/Th2, le cellule helper Th1 T erano meglio contro i virus perché hanno aiutato invasi cellule umane autodistruggersi prima che i virus potessero trasformarsi in fabbriche di virus. Cellule T helper Th2 erano meglio contro i parassiti, perché hanno aiutato le cellule B producono anticorpi massa che glommed su e vermi dalle spazi tra le cellule rimosse.

Lo studio ha trovato che le cellule B, come parte della risposta Th2 di vermi, iniziare a pompare fuori una proteina chiamata linfotossina, che a sua volta segnali cellule stromali vicine a produrre più del CXCL13 chemochine.

Cellule B sono in grado di raccogliere in aree cellule B di linfonodi in primo luogo perché esprimono le proteine ​​recettoriali CXCR5 che rilevano e si muovono verso più alte concentrazioni di CXCL13. La squadra scoperto che un insieme di cellule dendritiche comincia anche esprimere CXCR5 durante un'infezione verme.

Con le cellule B e le cellule dendritiche attivate sono riuniti nei pressi di cellule B, le cellule T helper prossimo devono partecipare alla festa, se la risposta immunitaria è quello di espandere. Mentre le cellule T discarica in linfonodi in molti punti, solo quelli che capita di entrare in prossimità delle cellule B, e imbattersi in cellule dendritiche-CXCR5 esprimono, guidare la risposta al worm avanti, secondo gli autori.

Gli autori ritengono anche tali cellule interazioni trappola T vicino alla zona delle cellule B e che la vicinanza determina il tipo di cellule che diventa prossimo. Coloro che ricevono i segnali più forti diventano i helper cellule follicolari T che le cellule B devono collaborare con per produrre anticorpi specifici per il patogeno corrente. Quei segnali più deboli ottenendo diventano effettori Th2 che viaggiano indietro al sito di infezione per provocare il rilascio di istamina e contrazioni muscolari intestinali che aiutano a espellere i vermi.

Anche se di vitale importanza per le risposte immunitarie efficaci alle vermi, le cellule helper follicolari T e le cellule Th2 hanno un lato oscuro. Ad esempio, le cellule helper follicolari T, in alcuni casi in modo inappropriato aiutano le cellule B producono anticorpi ad alta affinità "auto" che riconoscono le cellule del corpo come estraneo e possono distruggere i reni dei pazienti con lupus e le articolazioni dei pazienti con artrite reumatoide.

In altri casi, le cellule Th2 rispondono agli allergeni nei polmoni, come gli acari della polvere, perché gli acari sembrano vermi per il sistema immunitario e le cellule Th2 confuse rispondono agli allergeni come farebbero a un verme. Questo riconoscimento sbagliato provoca il rilascio di istamina e broncocostrizione nei polmoni, due dei principali sintomi clinici di asma.

"Sappiamo di farmaci biologici sperimentali che interrompono la capacità delle cellule B di sprigionare linfotossina e prevenire lo sviluppo di helper cellule Th2 e cellule follicolari T helper", ha detto Lund. "Potrebbe tali trattamenti a base di anticorpi utili contro alcune malattie autoimmuni e asma? Noi pensiamo di sì, ma lo studio dei tempi ed ulteriori dirà."

Insieme a Lund, Troy Randall, Ph.D., il Claude Bennett Scholar presso il Dipartimento UAB della Divisione di Medicina di Immunologia Clinica e Reumatologia, e UAB post-docs Beatriz Leуn, Ph.D., e André Ballesteros-Tato, Ph. D., ha fatto importanti contributi al lavoro. Facendo anche importanti contributi sono stati Jeffrey Browning a Biogen Idec e Robert Dunn presso i Centri per l'Innovazione Terapeutica Pfizer (ex a Biogen Idec). Lo studio è stato sostenuto dal National Institute of Allergy e Malattie infettive.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha