Discovery prevede target terapeutico per la sclerosi laterale amiotrofica

Aprile 14, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La ricerca guidata dal dottor Udai Pandey, professore associato di Genetica presso LSU Health Sciences Center di New Orleans, ha scoperto che la capacità di una proteina prodotta da un gene chiamato FUS di legarsi a RNA è essenziale per lo sviluppo di Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA) . Questa scoperta identifica un possibile bersaglio terapeutico per la malattia neurologica fatale.

La ricerca sarà disponibile on-line nella sezione Advanced Access della rivista sito Human Molecular Genetics, pubblicato da il 21 dicembre 2012. Essa sarà pubblicato in un prossimo numero della rivista.

Il progetto attuale avanza di Dr. Pandey ALS ricerca da prendere in giro in modo specifico come il gene FUS causa la malattia. Per sapere se la capacità di legame RNA di FUS è stato richiesto per la patogenesi della malattia, i ricercatori hanno mutati siti di legame FUS RNA e hanno prodotto una versione di FUS che non poteva legare RNA, con e senza mutazioni SLA. Essi hanno scoperto che non solo potevano eliminare FUS RNA vincolante, ma quando hanno bloccato l'RNA vincolante, ma anche soppresse ALS neurodegenerazione legati, dimostrando che la capacità di legame RNA del FUS è essenziale per il processo di malattia SLA.




I ricercatori stanno lavorando con i moscerini della frutta - il primo modello animale di SLA FUS-correlati, un modello sviluppato Dr. Pandey. I moscerini della frutta sono stati progettati per trasportare ed esprimere un gene FUS umano mutato. Questo gene mutato FUS ha dimostrato di essere una delle cause di entrambi SLA familiare e sporadica. Nei moscerini della frutta, la neurodegenerazione risultante compromette la loro capacità di camminare o salire e il difetto è anche facilmente visualizzato nella struttura dei loro occhi. Inoltre, in linea trasportano il gene difettoso FUS dimostrano caratteristiche della malattia umana, come una degenerazione età-dipendente dei neuroni, accumulo di proteine ​​anomale e una diminuzione della durata della vita. Il modello mosca è una risorsa preziosa per l'esecuzione di schermi di droga per identificare farmaci che potrebbero modificare gli effetti del gene mutato negli esseri umani.

"I nostri risultati potrebbero aprire la strada per lo sviluppo di farmaci mirati i processi biologici responsabili di causare la SLA, e che portano a trattamenti o la prevenzione di questo momento fatale, malattia incurabile", osserva Pandey. "Il modello di mosca è un modo economico e veloce per studiare SLA così come molte malattie umane come il cancro, il morbo di Alzheimer e il morbo di Parkinson. Molti processi biologici di base sono ben conservati tra umani e moscerini della frutta, e quasi il 75% di da malattia umana geni che causano si ritiene di avere un partner funzionale (omologo) nel mosca che rende questi piccoli animali un sistema modello altamente trattabili. "

"Questi risultati intriganti noi e altri ricercatori ispirano per la ricerca di farmaci che possono rendere la proteina FUS difettoso meno tossico di mira è RNA vincolante come un potenziale intervento terapeutico", ha osservato Gavin Daigle (studente laureato in laboratorio Pandey e principale autore del manoscritto ).

Secondo il National Institutes of Health, la sclerosi laterale amiotrofica, a volte chiamato il morbo di Lou Gehrig, è una malattia neurologica rapidamente progressiva, invariabilmente fatale che attacca le cellule nervose (neuroni) responsabili del controllo dei muscoli volontari. La malattia appartiene ad un gruppo di disturbi noti come malattie del motoneurone, caratterizzati dalla progressiva degenerazione e morte dei neuroni motori. Motoneuroni sono cellule nervose situate nel cervello, tronco cerebrale e del midollo spinale che servono come unità di controllo e collegamenti di comunicazione vitali tra il sistema nervoso ed i muscoli volontari del corpo. Messaggi da neuroni motori nel cervello (chiamate motoneuroni superiori) sono trasmessi ai neuroni motori del midollo spinale (chiamato neuroni motori inferiori) e da loro a particolari muscoli. In SLA, sia i neuroni motori superiori e le motoneuroni degenerano o morire, smettere di inviare messaggi ai muscoli. Incapace di funzionare, i muscoli si indeboliscono progressivamente, deperire (atrofia) e contrazione (fascicolazioni). Infine, la capacità del cervello per avviare e controllare il movimento volontario viene persa.

Il gruppo di ricerca comprendeva anche J Gavin Daigle, il dottor Nicholas A Lanson, Jr., Ian Casci, Dr. John Monaghan, Astha Maltare, e il Dr. Charles Nichols a LSU Health Sciences Center di New Orleans, Dr. Rebecca Smith da St. Jude bambini Research Center, e il dottor Frank Shewmaker e Dr. Dmitri Kryndushkin all'Università Servizi in uniforme delle Scienze della Salute, Bethesda, MD.

La ricerca è stata sostenuta da un finanziamento della Robert Packard Center for ALS a Johns Hopkins, il National Institutes of Health, e la Sclerosi Laterale Amiotrofica Association.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha