Discovery può aiutare a spiegare il mistero di 'missing' rischio genetico, suscettibilità alle malattie comuni

Marzo 18, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La suscettibilità alle malattie comuni è creduto di derivare da una combinazione di molte varianti genetiche comuni che individualmente aumentare leggermente il rischio di malattia, oltre a un numero minore di mutazioni rare, che spesso portano molto maggiore rischio.

Tuttavia, anche quando i loro effetti si sommano, le varianti genetiche finora legati a malattie comuni rappresentano solo una parte relativamente piccola del rischio che conosciamo è veicolata dalla genetica attraverso studi di storia di famiglia.




Ma il nuovo studio, pubblicato sulla rivista PLoS Genetics, mostra per la prima volta in cancro che alcune varianti genetiche comuni potrebbero in realtà essere indicatori della presenza di molto più influenti mutazioni rare che devono ancora essere trovati.

Scienziati dell'Istituto di Ricerca sul Cancro, Londra, hanno condotto un consorzio internazionale formato da più di 25 principali istituzioni accademiche dello studio, che è stato finanziato dall'Unione Europea.

La ricerca, che coinvolge 20.440 uomini con cancro alla prostata e 21.469 senza la malattia, ha individuato un gruppo di quattro varianti genetiche comuni sul cromosoma 17 che sembrava dare luogo ad un piccolo aumento del rischio di cancro alla prostata, con le tecniche statistiche standard per questo tipo di studio .

Ma lo studio ha trovato una spiegazione alternativa per il segnale di rischio - una piccola percentuale di uomini con queste varianti comuni erano in realtà portatori di una mutazione rara nella vicina gene HOXB13, che è noto per essere collegato al cancro alla prostata. In base a questo 'associazione sintetico', il numero di persone che trasportano una variante rischio di cancro è stato molto più basso di quanto era stato ipotizzato, ma coloro che hanno ereditato una variante avevano un rischio molto più elevato di cancro alla prostata rispetto era stato realizzato.

La scoperta mostra che la teoria genetica prevalente - che tumori comuni sono prevalentemente causati dall'azione combinata delle molte varianti genetiche comuni, ciascuno con solo una piccola effetto - potrebbe potenzialmente sottovalutare l'impatto di rara, come mutazioni ancora sconosciuti.

I risultati sono importanti perché mostrano che vi è una necessità di un rinnovato sforzo genetisti per trovare le varianti causali, sia comune o rara, dietro le numerose varianti cancro-associata comuni identificati negli ultimi anni.

Individuare eventuali mutazioni rare sottostanti con un grande effetto sul rischio di malattia potrebbe migliorare lo screening genetico e la gestione clinica dei soggetti più a rischio di sviluppare il cancro, così come altre malattie.

Studio co-leader Dr Zsofia Kote-Jarai, Senior Staff Scientist presso l'Istituto di ricerca sul cancro (ICR), ha detto: "Per quanto ne sappiamo, questo è il primo esempio conosciuto di un 'associazione di sintesi' in genetica del cancro è. era eccitante di trovare le prove per questa teoria, che prevede che le varianti genetiche comuni che sembrano aumentare il rischio di malattia da solo una quantità modesta possono infatti talvolta essere rilevati esclusivamente a causa della loro correlazione con una variante più rara che conferisce un rischio maggiore.

"Il nostro studio non implica quanto diffuso questo fenomeno può essere, ma contiene alcune lezioni importanti per i genetisti di cancro, e di altre malattie comuni. Ciò dimostra l'importanza di individuare i cambiamenti genetici causali dietro le molte varianti comuni che hanno già dimostrato di influenza il rischio di malattia.

"Il nostro studio dimostra anche che i metodi standard per identificare i potenziali varianti causali quando fine-mapping associazioni genetiche con malattia possono essere inadeguati per valutare il contributo di varianti rare. I grandi studi di sequenziamento può essere necessario per rispondere a queste domande in modo inequivocabile".

Studio co-leader Professor Ros Eeles, professore di Oncogenetica presso l'Istituto di ricerca sul cancro e Honorary Consultant Clinica presso The Royal Marsden NHS Foundation Trust, ha dichiarato: "Una importante domanda senza risposta nella genetica del cancro - e in genetica delle malattie comuni, più in generale - - è il motivo per cui le mutazioni genetiche che abbiamo scoperto finora ognuno sembra avere un piccolo effetto simile, quando gli studi di famiglie hanno dimostrato che il nostro make-up genetico ha una grande influenza sulla nostra rischio di cancro.

"Il nostro studio è un importante passo avanti nella nostra comprensione di dove potremmo trovare questo 'mancante' rischio genetico del cancro. Almeno in parte, potrebbe trovarsi in mutazioni più rare quali strumenti di ricerca attuali hanno lottato per trovare, perché individualmente ciascuno non fa influenzare un gran numero di persone. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha