Disparità razziali persistono nella diagnosi del carcinoma mammario avanzato e tumore del colon negli Stati Uniti

Giugno 12, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

L'incidenza di diagnosi avanzate cancro al seno tra le donne nere è rimasto il 30 per cento al 90 per cento più alto rispetto alle donne bianche tra il 1992 e il 2004, secondo le nuove scoperte di ricercatori della Fred Hutchinson Cancer Research Center. Inoltre, la disparità in termini di incidenza di tumore del colon-retto anticipo effettivamente ampliato in questo periodo di tempo, come i tassi sono scesi tra i bianchi, ma sono leggermente aumentate tra i neri.

I risultati sono pubblicati on-line nel numero inaugurale della rivista di Springer Ormoni e Cancro, una pubblicazione della Endocrine Society.

"Anche se non siamo riusciti a determinare i contribuenti esatte alle tendenze che abbiamo visto in questo studio, è interessante notare che per il cancro al seno, i tassi di screening mammografico sono stati molto simili tra le donne afro-americani e bianchi negli Stati Uniti durante il periodo di tempo abbiamo studiato . Ciò suggerisce che fattori diversi controlli possono contribuire a questa disparità persistenti, tra cui differenze sia lo stile di vita e genetica ", ha detto l'autore senior Christopher I. Li, MD, Ph.D., membro associato della divisione di Scienze della Salute Pubblica a il Centro Hutchinson.




Una spiegazione potenziale di questa disparità, ha detto, è che, nel complesso, le donne di colore hanno i tumori più aggressivi che sono più difficili da individuare e trattare rispetto alle donne bianche non ispaniche. In particolare, hanno tassi più alti di tumori al seno ormone-recettore-negativi. Tali tumori, mentre relativamente rare, crescono rapidamente e quindi spesso non vengono rilevati durante mammografie di screening. Questi tumori sono anche più resistenti alla terapia perché non rispondono ai farmaci estrogeni bloccando come il tamoxifene.

Lo studio ha incluso i dati sul 7237 donne con carcinoma mammario distante stadi di nuova diagnosi. Di queste donne, 1.364 erano in bianco e 5.873 erano bianchi. Nel complesso, i tassi di cancro al seno avanzato è rimasto sostanzialmente costante tra le donne di entrambe le gare durante tutto il periodo di studio, che colpisce circa 18 su 100.000 donne nere e 12 su 100.000 donne bianche.

Lo studio ha anche esaminato i tassi di stadio avanzato del colon-retto e della prostata, nel tentativo di dedurre come le pratiche di screening potrebbero aver influenzato l'entità delle disparità razziali in queste neoplasie durante questo periodo di 12 anni, un'era di maggiore utilizzo di seno, colon-retto e screening per il cancro della prostata negli Stati Uniti

Per il cancro del colon-retto, i ricercatori hanno visto un ampliamento del divario disparità razziale. Tassi di incidenza Distant stadio tra i bianchi non ispanici sono diminuiti nel tempo, ma sono aumentati un po 'tra i neri. "E 'possibile che i tassi differenti dello screening endoscopico del colon-retto tra afro-americani e bianchi non ispanici potrebbero contribuire a questa disparità allargamento", ha detto l'autore Jean McDougall, MPH, uno studente di dottorato in epidemiologia presso l'Università di Washington School of Public Health.

Lo studio ha esaminato i dati dal 8920 le persone con diagnosi di cancro del colon-retto distante stadio. Di questi, 1.669 erano in bianco e 7.251 erano bianchi. I pazienti affetti da cancro del colon-retto neri erano leggermente più giovani alla diagnosi e avevano più probabilità di essere di sesso femminile rispetto ai bianchi. Il rischio relativo di tumore del colon-retto avanzato stato significativamente elevati nei neri per tutto il periodo di studio. Nel 1992, i neri erano il 60 per cento più probabilità di essere diagnosticati con tumore del colon-retto in fase avanzata rispetto ai bianchi, e nel 2004 tale probabilità era raddoppiato.

Tuttavia, per il cancro della prostata, il divario disparità ridotto un po 'nel tempo, come in fase avanzata di cancro alla prostata tassi di incidenza è diminuito sia per i bianchi e nero non-ispanici. Lo studio ha incluso i dati di 2.801 uomini con tumore in fase avanzata, 791 in bianco e nero 2,010. L'incidenza di cancro alla prostata lontana stadi tra gli uomini neri sceso da 50 casi su 100.000 all'inizio dello studio a 19,8 casi su 100.000 alla fine del processo di raccolta dei dati. Questo livello era ancora tre volte superiore a quello degli uomini bianchi, ma è stato un calo significativo comunque.

"Durante questo periodo di tempo è diventato sempre più evidente che il cancro alla prostata è un importante problema di salute pubblica nella comunità afro-americana e c'era un sacco di sforzi per affrontare questo problema attraverso la sensibilizzazione dello screening", ha detto Li. "Penso che forse stiamo vedendo alcuni dei vantaggi di questo lavoro qui."

Per lo studio, i ricercatori hanno analizzato i dati di 12 registri tumori urbana di popolazione negli Stati Uniti continentali e le Hawaii, che rappresentano circa il 14 per cento della popolazione. Si sono concentrati sul cancro distante stadio per i quali i test di screening erano ampiamente disponibili.

I dati inseriti casi femminili di cancro al seno di età compresa tra 40 e 64, i casi di cancro alla prostata maschile di età compresa tra 50 e 64, e casi di tumore del colon-retto maschi e femmine di età compresa tra 50 e 64. Le fasce di età sono stati scelti in modo da riflettere le linee guida di screening American Cancer Society e Medicare ammissibilità .

Lo studio non ha valutato i tassi di cancro in fase avanzata tra gli asiatici/Pacific Islanders, indiani d'America/nativi o quelli di etnia ispanica a causa di un numero insufficiente di casi all'interno di ciascun gruppo razziale/etnico condurre un'analisi statisticamente significativa delle tendenze di cancro nel corso del tempo.

Perché l'analisi si è basata sui dati di popolazione sui tassi di incidenza del cancro avanzato, ma non su dati individuali che riflettesse la biologia del tumore o le pratiche di screening, gli autori avvertono che i risultati non possono predire il rischio individuale, ma deve essere interpretata come una visione ampia di cancro tendenze nel tempo.

"Gli studi epidemiologici come questa sono un primo passo importante per capire le tendenze dei tassi di malattia a livello di popolazione", ha detto McDougal. "Tuttavia, non possiamo trarre conclusioni forti per quanto riguarda i fattori che contribuiscono alle tendenze osservate da questo studio, il suo obiettivo era quello di descrivere le tendenze nel tempo senza utilizzare i dati dettagliati sui singoli casi e i complessi fattori che contribuiscono alla malattia."

Gli autori hanno concluso che i neri continuano ad avere un peso sproporzionato del cancro, e quindi "proseguire gli sforzi più fronti volti a migliorare l'accesso al seno, colon-retto e la prevenzione del cancro della prostata, lo screening, diagnosi e servizi di trattamento sono garantiti."

Fred Hutchinson Cancer Research Center finanziato lo studio.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha