Distribuzione di antibiotici per la malattia degli occhi collegato al rischio bassa mortalità tra etiopi bambini

Maggio 19, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I bambini in Etiopia che hanno ricevuto l'azitromicina antibiotico come un metodo per controllare la contagiosa tracoma malattia degli occhi ha causato una minore probabilità di morte rispetto ai bambini che non hanno ricevuto l'antibiotico, secondo uno studio nel numero di settembre 2 di JAMA.

"L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha raccomandato la distribuzione di massa e la somministrazione di azitromicina per via orale come parte degli sforzi per controllare accecante tracoma. Tale distribuzione è dimostrato efficace contro i ceppi oculari di Chlamydia trachomatis che causano la malattia, sia a singoli e villaggio livelli," gli autori scrittura. Il trattamento può anche avere conseguenze impreviste, sia nocivi e benefici, tra cui l'incentivo della resistenza agli antibiotici. "Al contrario, gli antibiotici possono ridurre sia le infezioni respiratorie e gastrointestinali, e possibilmente ridurre i tassi di malaria-che sono tutti principali cause di morte nei bambini in aree tracoma-endemiche, come Etiopia rurale."

Travis C. Porco, Ph.D., MPH, della University of California, San Francisco, e colleghi hanno esaminato l'effetto della distribuzione azitromicina orale per il controllo del tracoma sulla mortalità tra i bambini di età compresa da 1 a 9 in Etiopia. Quarantotto comunità (noti come subkebeles) sono stati randomizzati in 1 su 3 schemi di trattamento (trattamento annuale di tutti i residenti [15.902 partecipanti], trattamento biennale di tutti i residenti [17.288 partecipanti], o di trattamento trimestrali dei bambini solo [14.716 partecipanti]) o in 1 gruppo per il quale il trattamento è stato ritardato di 1 anno (di controllo, 18.498 partecipanti). Dodici subkebeles sono stati randomizzati a ciascuno dei 4 programmi con tutti i bambini in ciascuna delle tre comunità di essere eleggibili per il trattamento. Lo studio è stato condotto in un ambiente campo nelle zone rurali dell'Etiopia, maggio 2006 al maggio 2007. I tassi di copertura antibiotica superato l'81 per cento tra i bambini di età da 1 a 9 anni presso tutte le visite.




Un totale di 82 decessi sono stati registrati per i bambini di età 1-9 anni al censimento del 2007. Confrontando i tassi di mortalità tra i due gruppi, i ricercatori hanno trovato che i bambini nel gruppo di trattamento ha avuto un 49 per cento più bassi probabilita 'di morte rispetto ai bambini del gruppo di controllo.

"Non è chiaro esattamente perché azitromicina diminuito la mortalità, anche se le malattie infettive sono la principale causa di morte nei bambini etiopi, in particolare la polmonite (28 per cento), diarrea (20 per cento), e la malaria (20 per cento). In Etiopia, azitromicina è probabilmente efficace contro le principali cause patogene di infezioni respiratorie inferiori quali Streptococcus pneumoniae e Haemophilus influenzae, e può avere qualche effetto contro principali cause di diarrea batterica come Escherichia coli e Clostridium jejuni. Azithromycin ha dimostrato di avere efficacia nella prevenzione e trattamento della malaria sia per Plasmodium falciparum e il Plasmodium vivax, "scrivono gli autori.

"I pericoli di uso di antibiotici non specifici sono stati ben descritti nella letteratura scientifica. La saggezza comune è che gli antibiotici overprescribing traduce in un aumento della morbilità e della mortalità da organismi resistenti ai farmaci, e che la società sarebbe fuori migliori erano i medici a limitare l'uso di i farmaci. Tuttavia, l'effetto di non specifico uso di antibiotici di massa sulla mortalità è mai stata valutata in uno studio clinico randomizzato di gruppo. In un settore in cui i residenti hanno accesso molto limitato agli antibiotici, la distribuzione di massa di azitromicina orale sembra ridurre la mortalità in bambini in età prescolare. Inoltre la valutazione del meccanismo, generalizzabilità, effetti di resistenza ai farmaci o di altri eventi avversi, e costo-efficacia della somministrazione di antibiotici in ambienti rurali povere possono essere necessari per fornire ulteriori informazioni per orientare la politica di sanità pubblica. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha