Disturbo bipolare esige Toll due volte di depressione sul posto di lavoro

Maggio 20, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Costi disturbo bipolare doppio in perdita di produttività come disturbo depressivo maggiore, uno studio finanziato dal National Institutes of Health (NIH) Istituto Nazionale di Salute della Salute Mentale (NIMH) ha trovato. Ogni lavoratore statunitense con disturbo bipolare in media 65,5 giornate lavorative perse in un anno, rispetto al 27,2 per la depressione maggiore. Anche se la depressione è più di sei volte più frequente, disturbo bipolare costa il posto di lavoro degli Stati Uniti quasi la metà di - un sproporzionatamente alto 14,1 miliardi dollari l'anno. I ricercatori risalire il pedaggio più alto per lo più più gravi episodi depressivi del disturbo bipolare, piuttosto che ai suoi agitati periodi maniacali. Lo studio di Drs. Ronald Kessler, Philip Wang, Harvard University, e colleghi, è tra due sui disturbi dell'umore nei luoghi di lavoro pubblicato nel numero di settembre 2006 della American Journal of Psychiatry.

Il loro studio è il primo a distinguere l'impatto di episodi depressivi dovuta a disturbo bipolare da quelli dovuti al disturbo depressivo maggiore nei luoghi di lavoro. Si basa su dati a un anno da 3378 intervistati occupati al Nazionale Co-morbidità Survey Replication, una indagine sulle famiglie rappresentativo a livello nazionale di 9.282 adulti americani, condotto nel periodo 2001-2003.

I ricercatori hanno misurato la persistenza dei disturbi chiedendo intervistati il ​​numero di giorni durante l'anno passato hanno sperimentato un episodio di disturbo dell'umore. Hanno giudicato la gravità sulla base dei sintomi nel corso di un mese peggiore. Giorni di lavoro persi a causa di assenza o cattivo funzionamento sul lavoro, in combinazione con i dati salariali, ha prodotto una stima di perdita di produttività a causa dei disordini.




Poor mentre funzionamento nel luogo di lavoro per le giornate più persi di assenteismo. Anche se solo circa l'1 per cento dei lavoratori ha il disturbo bipolare in un anno, rispetto al 6,4 per cento con depressione maggiore, i ricercatori hanno previsto che i conti del disturbo bipolare per 96,2 milioni di giornate lavorative perse e 14,1 miliardi dollari in produttività stipendio equivalente perso, rispetto ai 225 milioni di giorni lavorativi e 36,6 miliardi dollari per la depressione maggiore ogni anno negli Stati Uniti.

Circa tre quarti degli intervistati bipolari avevano sperimentato episodi di depressione durante lo scorso anno, con circa il 63 per cento anche dopo aver agitato episodi maniacali o ipomaniacali. Gli episodi depressivi bipolari associate erano molto più persistente - colpisce 134-164 giorni - rispetto al solo 98 giorni per la depressione maggiore. Gli episodi depressivi bipolari associate erano anche più gravi. Tutte le misure di prestazioni di lavoro persi sono stati costantemente più elevata tra i lavoratori con disturbo bipolare che hanno avuto episodi di depressione maggiore rispetto a coloro che hanno riportato solo episodi maniacali o ipomaniacali. Prestazioni perse Quest'ultimo operaio era alla pari con i lavoratori che hanno avuto il disturbo depressivo maggiore.

"Episodi di depressione a causa di disturbo bipolare sono a volte erroneamente trattati come disturbo depressivo maggiore", ha osservato Wang. "Dal momento che gli antidepressivi possono scatenare l'insorgenza di mania, programmi di lavoro deve prima escludere la possibilità che un episodio depressivo può essere dovuta a disturbo bipolare."

Prove di efficacia futuri potrebbero misurare il ritorno sugli investimenti per i datori di lavoro che offrono valutazioni coordinati e trattamento per entrambi i disturbi dell'umore, ha detto.

Altri partecipanti allo studio sono stati: Dr. Kathleen Merikangas, NIMH; Dr. Minnie Ames e Robert Jin, Harvard University; Dr. Howard Birnbaum, Paul Greenberg, Analysis Group Inc .; Dr. Robert Hirschfeld, Università del Texas; Dr. Hagop Akiskal, University of California San Diego.

In uno studio correlato NIMH-finanziato nello stesso numero dell'American Journal of Psychiatry, Drs. Debra Lerner, David Adler, e colleghi, Tufts University School of Medicine e Tufts-New England Medical Center, ha scoperto che molti aspetti della prestazione lavorativa sono alterati da depressione e che gli effetti indugiare, anche dopo che i sintomi sono migliorati.

I ricercatori hanno monitorato le prestazioni di lavoro e la produttività di 286 pazienti dipendenti con depressione e distimia, 93 con artrite reumatoide e 193 controlli sani reclutati dalle pratiche medico di base per 18 mesi. Mentre le prestazioni di lavoro migliorata come sintomi di depressione scemato, anche "clinicamente migliorati" pazienti depressi hanno ottenuto risultati peggiori rispetto ai controlli sani su mentale, interpersonale, gestione del tempo, la produzione e le attività fisiche. I pazienti affetti da artrite hanno mostrato una maggiore riduzione di valore, rispetto ai controlli sani, solo per richieste di lavoro fisico.

Notando che il 44 per cento dei pazienti depressi sono stati già prendendo antidepressivi quando hanno iniziato lo studio e ancora incontrato i criteri clinici per la depressione - e che le prestazioni di lavoro hanno continuato a soffrire, nonostante qualche miglioramento clinico - i ricercatori hanno raccomandato che l'obiettivo del trattamento della depressione dovrebbe essere remissione. Essi suggeriscono anche che gli operatori sanitari più attenti al recupero della funzione di lavoro e sul posto di lavoro che sostiene da sviluppare, magari attraverso programmi di assistenza per i dipendenti e di cantiere cliniche di medicina del lavoro, per aiutare i pazienti depressi a gestire meglio le esigenze di lavoro.

Altri partecipanti allo studio sono stati: Dr. William Rogers, il dottor Hong Chang, Leueen Lapitsky, Tufts-New England Medical Center; Dr. Thomas McLaughlin, University of Massachusetts Medical School.

Il National Institute on Drug Abuse (NIDA), abuso di sostanze e Mental Health Services Administration (SAMHSA), Robert Wood Johnson Foundation e John W. Alden Fiducia forniti finanziamenti supplementari.

Il Centro di Ricerche Cliniche Tufts-New England Medical Center Generale è finanziato dal Centro Nazionale del NIH per le risorse di ricerca.

(0)
(0)
Articolo successivo Vantaggi di Web Hosting

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha