Disturbo di circuiti neuronali in autismo è reversibile, nuovo studio suggerisce

Maggio 12, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Secondo le stime attuali, circa l'uno per cento di tutti i bambini sviluppano un disturbo dello spettro autistico. Gli individui con autismo possono presentare comportamenti sociali compromessa, rigidi schemi di comportamento e lo sviluppo del linguaggio limitato. L'autismo è un disturbo dello sviluppo ereditaria del cervello. Un fattore centrale rischio per lo sviluppo di autismo sono numerose mutazioni a oltre 300 geni che sono stati identificati, compresi il neuroligin-3 gene, che è coinvolta nella formazione di sinapsi, la giunzione contatto tra le cellule nervose.

Perdita di neuroligin-3 interferisce con la trasmissione del segnale neuronale




Le conseguenze di neuroligin-3 perdita possono essere studiati in modelli animali. I topi privi del gene per neuroligin-3 sviluppare modelli di comportamento che riflettono aspetti importanti osservati nell'autismo. In collaborazione con Roche i gruppi di ricerca del Biozentrum dell'Università di Basilea hanno ora identificato un difetto nella trasmissione del segnale sinaptico che interferisce con la funzione e la plasticità dei circuiti neuronali. Questi effetti negativi sono associati con una maggiore produzione di uno specifico recettore del glutammato neuronale, che modula la trasmissione del segnale tra i neuroni. Un eccesso di questi recettori inibisce l'adattamento della trasmissione del segnale sinaptica durante il processo di apprendimento, interrompendo così lo sviluppo e la funzione del cervello a lungo termine.

Di notevole importanza è la constatazione che lo sviluppo alterato del circuito neuronale nel cervello è reversibile. Quando gli scienziati riattivati ​​produzione di neuroligin-3 nei topi, le cellule nervose ridimensionano la produzione dei recettori del glutammato ad un livello normale ei difetti strutturali nel cervello tipici per l'autismo scomparse. Quindi, questi recettori del glutammato potrebbero essere un bersaglio farmacologico adatto per fermare la sviluppo disturbo autismo o addirittura invertire esso.

Visione per il futuro: Farmaci per l'autismo

Autismo attualmente non può essere curata. Allo stato attuale, solo i sintomi della malattia possono essere alleviati attraverso la terapia comportamentale e altri trattamenti. Un nuovo approccio al suo trattamento, però, è stato scoperto attraverso i risultati di questo studio. In uno dell'Unione europea sostenuto progetti, UE-AIMS, i gruppi di ricerca del Biozentrum stanno lavorando in collaborazione con Roche e altri partner nel settore sull'applicazione antagonisti dei recettori del glutammato per il trattamento dell'autismo e di speranza, che in futuro, questo disturbo possono essere trattati con successo sia nei bambini e negli adulti.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha