Domande di studio se lo screening ritaglia davvero decessi per cancro al seno

Maggio 18, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Uno studio dalla Danimarca pubblicato sul sito del British Medical Journal del 23 marzo trova alcun effetto del programma di screening danese sulle morti per cancro al seno.

Risultati simili sono stati osservati in altri paesi, tra cui il Regno Unito, che porta gli autori a chiedersi se lo screening ha consegnato l'effetto promesso sulla mortalità per tumore al seno.

Uno studio del 2005 ha suggerito che lo screening aveva ridotto le morti per cancro al seno del 25% a Copenaghen. Ma Karsten Jшrgensen e Peter Gшtzsche dal Nordic Cochrane Centre di Copenhagen, insieme a Per-Henrik Zahl da Folkehelseinstituttet a Oslo, ha individuato problemi importanti in questo studio e ha deciso di intraprendere un'analisi più completa dei dati.




Hanno confrontato le variazioni annue delle morti per cancro al seno nelle due regioni danesi che offrono programmi di screening organizzati pubblicamente (Copenaghen e Fionia) con le regioni non proiettato in tutto il resto della Danimarca.

La loro analisi coperto 10 anni di screening avrebbe potuto avere un effetto sulla mortalità per cancro al seno. Per confronto, essi hanno visto anche il periodo di 10 anni prima è stato introdotto lo screening.

I dati per ciascun settore sono stati divisi in tre fasce di età. Le donne di età compresa tra 55-74 anni, che potrebbero trarre beneficio dallo screening, e le donne di età compresa tra 35-55 anni e 75-84 anni, che erano in gran parte influenzato da screening.

Essi hanno scoperto che nelle donne che potrebbero trarre beneficio dallo screening (55-74 anni) la mortalità per cancro al seno è diminuita dell'1% per anno nelle zone schermati e del 2% per ogni anno nelle zone non schermati. Nelle donne troppo piccoli per beneficiare di screening (35-54 anni), la mortalità per cancro al seno è diminuita del 5% l'anno nelle zone schermati e del 6% l'anno nelle aree non proiettato durante lo stesso periodo.

Per i gruppi di età più anziane (75-84 anni), c'era poco cambiamento nel tempo, sia in aree schermati e non schermati.

"Siamo stati in grado di trovare un effetto del programma di screening danese sulla mortalità per tumore al seno", concludono gli autori. "Le riduzioni di mortalità per cancro al seno che abbiamo osservato nelle regioni di screening erano simili o inferiori a quelli in aree non-screening e in gruppi di età più giovani, e sono più propensi spiegati da cambiamenti dei fattori di rischio e migliorare il trattamento che per lo screening mammografico."

"I nostri risultati sono simili a ciò che è stato osservato in altri paesi con programmi organizzati a livello nazionale. Crediamo che sia il momento di chiedersi se lo screening ha consegnato l'effetto promesso sulla mortalità per tumore al seno", aggiungono.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha