Domande studio ragioni per esami pelvici di routine

Maggio 5, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

L'esame pelvico, una parte standard di controllo ginecologico di una donna, spesso viene eseguita per ragioni che sono medicalmente ingiustificate, secondo uno studio di UCSF che potrebbe gettare le basi per futuri cambiamenti pratica medica degli autori.

La ricerca mostra che molti medici credono erroneamente l'esame è importante per lo screening per il cancro ovarico. Lo studio, che ha intervistato ostetrici e ginecologi in tutto il paese, mostra anche che i medici continuano a svolgere l'esame in parte perché le donne si aspettano esso.

L'articolo è attualmente pubblicato online sull'American Journal di Ostetricia e Ginecologia.




La visita ginecologica è stato il fondamento del checkup annuale per le donne per molti decenni, ma molto poco è stato conosciuto circa il motivo per cui i medici eseguono e se credono che sia utile, '' ha detto l'autore senior George Sawaya, MD, professore di UCSF ostetricia, ginecologia e scienze della riproduzione, ed epidemiologia e biostatistica. "Abbiamo deciso di comprendere meglio le loro pratiche e credenze. ''

Well-donna visite mediche annuali generalmente sono raccomandati perché permettono ai medici di valutare la salute generale e individuare potenziali problemi all'inizio. Tradizionalmente, queste hanno incluso, tra le altre valutazioni, un controllo manuale della cervice della donna e l'utero e un Pap test.

Sotto le linee guida per la cura preventiva aggiornato per l'American Cancer Society, il Congresso americano di Ostetrici e Ginecologi (ACOG), e la Preventive Services Task Force statunitense, la maggior parte delle donne non hanno più bisogno Pap test annuali, che schermo per il cancro del collo dell'utero. Ora, le domande vengono sollevate dalla comunità medica sulla necessità di sostenere l'esame pelvico annuale per le donne con problemi ginecologici come il dolore pelvico o sanguinamento non programmato.

"L'esame pelvico bimanuale non è raccomandato per lo screening del cancro ovarico, così ci siamo chiesti in quali circostanze l'esame viene eseguito e perché, '' ha detto l'autore Jillian T. Henderson, PhD, MPH, che ha eseguito la ricerca, mentre in base alla UCSF. Ora è presso il Kaiser Permanente Center for Health Research di Portland, Oregon.

Lo studio consisteva di un sondaggio a livello nazionale di 521 praticanti medici specializzati in ostetricia e ginecologia, ginecologia o da soli. I medici è stato chiesto di indicare se sarebbero eseguire un esame pelvico bimanuale in vignette di pazienti di sesso femminile di età compresa tra 18, 35, 55, e 70 anni, che non avevano alcun sintomo di malattie ginecologiche e non richiedono un Pap test. Lo studio centrata su esame bimanuale, non altri componenti di un controllo pelvico come un esame speculum e l'ispezione visiva dei genitali esterni che sono spesso eseguita.

I ricercatori hanno scoperto che quasi tutti i medici intervistati routine avrebbero svolgere l'esame in asintomatici, donne a basso rischio. Inoltre, la maggior parte dei medici hanno detto che avrebbero eseguire l'esame su una donna di 55 anni, senza ovaie, dell'utero o della cervice - e più della metà considera tale esame per essere molto importante per quella donna.

Alcuni 87 per cento dei medici ha detto che avrebbe eseguire l'esame il sani di 18 anni. ACOG ha recentemente raccomandato l'esame non inizia di routine fino 21 anni.

Complessivamente, quasi la metà dei medici credono erroneamente l'esame è molto importante nello screening per il cancro ovarico, nonostante le raccomandazioni di lunga data scoraggiare il suo uso per questo scopo.

In particolare, molti medici hanno detto che conducono l'esame in parte per motivi non-clinici: perché rassicura i pazienti, perché i pazienti si aspettano, perché assicura un adeguato risarcimento per l'assistenza ginecologica di routine.

C'erano modelli geografici chiari: medici nel nord-est e sud sono stati più propensi a considerare gli esami molto importanti e di credere che "rassicurare i pazienti della loro salute ''.

I ricercatori hanno detto il loro studio dimostra la necessità di educare i medici sull'opportunità di sostenere l'esame, in particolare per chiarire il suo ruolo nello screening del cancro ovarico. Lo studio dovrebbe anche indurre uno sguardo più da vicino le prove che sostiene l'utilità del esame per i motivi citati da medici intervistati, hanno detto.

"Questi esami possono provocare interventi chirurgici o donne inutili falsamente rassicurato, '' Henderson ha detto." Abbiamo bisogno di più la discussione sul fatto se i benefici di questi esami superano i danni, e se dovrebbero essere parte del checkup annuale di una donna. ' '

UCSF co-autori sono Cynthia C. Harper, PhD, e Jocelyn Chapman, MD, del Dipartimento di Ostetricia, Ginecologia e Scienze della Riproduzione; e Sarah Gutin, MPH, della Scuola UCSF Dipartimento di Infermieristica di sistemi sanitari comunitari.

Finanziamento per lo studio è stato fornito da una sovvenzione della UCSF Mt. Zion Health Foundation; Scienziato Sviluppo Mentored Research Award in Population Research (K01HD054495); e le risorse del programma NIH/NCRR/OD UCSF-CTSI (KL2RR024130).

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha