Donne africane americane più resistenti a effetto antinfiammatorio di aspirina rispetto alle donne bianche

Giugno 21, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Donne afro-americane rispondono in modo diverso l'effetto anti-infiammatorio di aspirina a fare le donne americane bianche, nuova ricerca trova. I risultati sono stati presentati a ICE/ENDO 2014, la riunione congiunta della Società Internazionale di Endocrinologia e la Società endocrini in Chicago.

"Le donne afro-americane sembrano essere più resistenti rispetto alle donne bianche americane ai benefici anti-infiammatori dell'aspirina nella riduzione delle malattie cardiovascolari e dei suoi fattori di rischio", ha detto l'autore principale dello studio Nora Alghothani, MD, MPH, endocrinologia fellow presso la Divisione di Endocrinologia, Diabete, e Metabolismo presso la Ohio State University di Columbus.

Anche se le donne afro-americane hanno una maggiore lipoproteine ​​ad alta densità (HDL, il colesterolo "buono") e livelli di trigliceridi inferiori, essi hanno anche una maggiore resistenza all'insulina, carico di stress ossidativo, markers proinfiammatori, HDL disfunzionalità - e la mortalità significativamente più alto. La terapia con aspirina è stato raccomandato di ridurre l'aterosclerosi subclinica e gli esiti della malattia cardiovascolare, tra cui ictus.




Nel loro studio pilota di 21 afro-americani e 21 bianche americane donne in postmenopausa non diabetiche con aterosclerosi subclinica, Dr. Alghothani ei suoi colleghi assegnati in modo casuale la metà delle donne in ogni gruppo per ricevere 325 mg di aspirina rivestimento enterico e metà di loro per ricevere un identico placebo, ogni giorno per 6 mesi.

I ricercatori hanno esaminato i marcatori pro-infiammatori subcliniche hsCRP e IL-6 per confrontare la risposta anti-infiammatoria a terapia con aspirina tra i gruppi AAW e WAW.

Dopo 6 mesi, mentre hsCRP aumentato in entrambi i gruppi placebo AAW e WAW, e rimasto sostanzialmente invariato nel gruppo aspirina AAW trattato, è diminuito del 25% nel gruppo trattato con aspirina WAW. Mentre IL-6 è aumentato in entrambi i gruppi placebo e nel gruppo aspirina AAW trattato, è diminuito del 48% nel gruppo trattato con aspirina WAW.

Le donne afro-americane sembrano essere più resistenti alle proprietà anti-infiammatorie di aspirina.

"La terapia con aspirina è stata a lungo raccomandato per contribuire a ridurre poveri esiti della malattia cardiovascolare. I suoi benefici, tuttavia, possono essere diverse tra gli afro-americani rispetto ai bianchi americani. Questa ricerca mostra una risposta blunted globale alle proprietà anti-infiammatorie di aspirina tra gli afro-americani, e suggerisce che una dose maggiore può essere necessaria in afro-americani per ottenere una migliore prevenzione delle malattie cardiovascolari e ridurre le disparità tra i diversi gruppi etnici, "consigliò Dr. Alghothani.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha