Donne con cancro al seno Volto aumento del rischio di sviluppare un secondo tumore

Aprile 3, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un nuovo studio su larga scala sulle donne con tumore al seno ha trovato un aumento del 25 per cento del rischio di sviluppare un nuovo tumore non-seno rispetto alle donne senza cancro. Lo studio, pubblicato online 8 dicembre 2005 sull'International Journal of Cancer, la rivista ufficiale della Unione Internazionale Contro il Cancro (UICC), è disponibile tramite Wiley InterScience (http://www.interscience.wiley.com/journal/ijc ).

Il cancro al seno è il tumore più comune tra le donne nei paesi sviluppati. A causa dell'alto tasso di sopravvivenza a cinque anni (77 per cento), un numero considerevole di donne hanno un rischio a lungo termine di sviluppare un secondo tumore. Precedenti studi hanno dimostrato un 20-30 per cento aumento del rischio di un secondo tumore in vari siti, tra cui l'endometrio, ovaio, tiroide, del polmone, dei tessuti molli, il sangue, la pelle, dello stomaco e del colon, con rischi più elevati tra i pazienti più giovani.

I ricercatori guidati da Lene Mellemkjжr della Danish Cancer Society a Copenhagen, Danimarca hanno condotto uno studio enorme coinvolto 525.527 pazienti con cancro al seno in 13 registri tumori in Europa, Canada, Australia e Singapore. Records sono stati analizzati per secondi tumori primari durante il periodo 1943-2000, con 133.414 donne seguite per più di 10 anni dopo la diagnosi iniziale di tumore al seno. L'aumento del rischio di un secondo tumore è stato visto in diversi siti, come dimostrato in studi precedenti. "L'eccesso di cancro dopo una diagnosi di cancro al seno potrebbe essere spiegato da un trattamento per il cancro al seno e fattori di rischio genetici o ambientali condivisi, anche se l'eccesso generale di cancro suggerisce che ci possono essere spiegazioni aggiuntive quali una maggiore sorveglianza e suscettibilità generale cancro, "gli autori della nota.




Lo studio ha trovato quasi 6 volte aumento del rischio di cancro nel tessuto connettivo del torace e arti superiori, il che suggerisce che la radioterapia, che è stato usato per trattare il cancro al seno dall'inizio del 20 ° secolo, può giocare un ruolo in sviluppare un secondo cancro in organi vicino al seno. È stato anche mostrato un aumento del rischio di leucemia mieloide, probabilmente a causa della chemioterapia. Inoltre, mentre studi precedenti avevano mostrato un aumento del rischio di cancro dell'endometrio, con l'uso del tamoxifene, questo studio suggerisce che questo potrebbe non essere del tutto a causa della droga, dal momento che l'aumento del rischio è stato già mostrato entro un anno dalla diagnosi di cancro al seno, è stato dimostrato prima del 1975, quando è stato raramente utilizzato tamoxifene, e un aumento del rischio di cancro al seno è stato osservato anche dopo il cancro dell'endometrio. Colorettale, del rene e della mammella in postmenopausa sembrano condividere l'obesità come fattore di rischio, mentre il cancro ovarico e tumore al seno sembrano avere una predisposizione genetica in comune. Lo studio ha rilevato un eccesso di tumore ovarico già entro un anno dalla diagnosi di cancro al seno, insieme ad un aumento del rischio di cancro al seno dopo il cancro ovarico.

"L'impressione generale di questo ampio studio è che una diagnosi di cancro al seno ha un effetto sul successivo rischio di cancro in generale, dal momento che così tanti siti di cancro sono stati visti a verificarsi al di sopra di quanto ci si aspettava", concludono gli autori. "Gli effetti noti di trattamento e di rischio comuni fattori non sembrano spiegare completamente gli eccessi."

###
(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha