Donne ispaniche un rischio maggiore di cancro al seno - può essere biologica

Giugno 3, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un nuovo studio fornisce la prova che le differenze razziali nella presentazione clinica del cancro al seno possono essere dovute più a fattori biologici, piuttosto che le differenze nell'accesso alle cure sanitarie da solo. Pubblicato in 15 maggio 2007 numero di CANCRO, una rivista peer-reviewed della American Cancer Society, l'analisi dei casi di cancro al seno diagnosticati in un sistema sanitario gestito ha trovato che nei pazienti con la parità di accesso alle cure sanitarie, donne ispaniche erano significativamente più alto rischio per la diagnosi di tumori più avanzati e più aggressivi e in età più giovane rispetto alle donne non-ispanici.

Precedenti studi hanno dimostrato che l'incidenza di cancro al seno, il tumore più comune nelle donne, varia in base alla razza e l'origine etnica. Ad esempio, il cancro al seno è più comune tra le donne caucasiche rispetto ad altre razze. Tuttavia, le donne ispaniche presentano con malattia più avanzata e con tumori che hanno un esito peggiore rispetto ad altre razze. Un crescente corpo di evidenza suggerisce che i fattori biologici o genetici possono spiegare queste differenze razziali. Pochi studi, tuttavia, hanno pienamente controllata per l'accesso di assistenza sanitaria tra le donne ispaniche e non ispaniche con il cancro al seno.

Per studiare questa domanda, i ricercatori a Denver, presso l'Università del Colorado Health Sciences Center e Kaiser Permanente Colorado, rispetto caratteristiche demografiche e cliniche di 139 ispanici e 2.118 donne non-ispanici con diagnosi di cancro al seno in un sistema di accesso sanitario uguali. I ricercatori hanno scoperto che, anche nel caso in cui l'utilizzo dei servizi sanitari, come la mammografia e regolari visite medico di cure primarie era simile, le donne ispaniche presentati con malattia più aggressiva e in giovane età che ha fatto delle donne non-ispanici. Queste differenze persistono anche con aggiustamenti di status socio-economico e la durata del tempo di iscritti al sistema.




Le donne ispaniche, in media sono stati diagnosticati in età significativamente più giovani rispetto erano donne non-ispanici (56 anni contro 61 anni). Dopo la contabilizzazione di differenze di età, le donne ispaniche sono stati quasi tre volte più probabilità di essere stati diagnosticati con malattia in stadio IV; e circa due volte più probabilità di avere tumori più grandi con caratteristiche cellulari che predicono i risultati clinici più poveri.

In questa popolazione di donne con accesso sanitarie simili e l'utilizzo, gli autori concludono che "i risultati persistenti di prima età media al momento della diagnosi, fase avanzata, di grado più povero, più grandi dimensioni del tumore e un minor numero di casi con recettori per gli estrogeni possono suggerire che esistono vere differenze biologiche in cancro al seno per etnia ".

Articolo: "Non avendo Insurance influisce differenze nella presentazione clinica tra donne bianche ispanici e non ispanici con il cancro al seno?" A. Tyler Watlington, Tim Byers, Judy Mouchawar, Angela Sauaia, Jenn Ellis, CANCRO: Pubblicato online: 9 Aprile 2007 (DOI:. 10.1002/CNCR 22640); Print Data di pubblicazione: 15 maggio 2007.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha