Drug dimostrato di essere clinicamente attiva contro più target mutazioni in due tipi di leucemia e malattie mieloproliferative

Giugno 22, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori della University of Texas MD Anderson Cancer Center di relazione che MK-0457 (VX-680), un nuovo inibitore multi-chinasi, è clinicamente attiva contro mutazioni multiple di destinazione in due tipi di leucemia e malattie mieloproliferative, e produce pochi effetti collaterali per pazienti.

Francis J. Giles, MD, professore del Dipartimento di Leukemia al MD Anderson Cancer Center, ha presentato la fase I/II dati degli studi in occasione della riunione annuale della Società Americana di Ematologia.

Secondo Giles, lo studio di 44 pazienti, condotto presso MD Anderson Cancer Center e Duke University Medical Center, ha dimostrato la prima attività clinica di un inibitore della chinasi contro la mutazione T315I BCR-ABL trovata nella leucemia mieloide cronica (LMC) e la leucemia linfocitica acuta (ALL). Inoltre, il processo ha dimostrato la prima attività contro la mutazione JAK-2 trovati nei disordini mieloproliferativi (MPD), un gruppo di malattie del sangue che può evolvere in leucemia. MK-0457 è stato trovato anche in studi precedenti per inibire Aurora chinasi A, B, C e FLT3 nelle leucemie.




Giles ha riferito che i pazienti dello studio hanno sperimentato effetti collaterali minimi, in modo tale che nessuna dose massima tollerata è stato definito. Lievi effetti collaterali inclusi abbassamento dei globuli bianchi, perdita di capelli, nausea e infiammazione della bocca.

"MK-0457 è un farmaco che produce attività clinica e biologica in cui non abbiamo visto prima -. In T315I-positive CML e ALL e MPD JAK-2-positivo Si tratta di un agente biologico molto attivo per i pazienti con leucemia avanzata, e ha pochissimi effetti collaterali, che sono tutti abbastanza gestibili ", detto Giles. "Con i dati di questo studio, abbiamo una forte motivazione a prendere questo agente attesa di studi più definitivi e più grandi."

Anche se CML, ALL e MPD sono tumori relativamente rari, sono molto aggressivi e spesso fatale dopo aver fallito la terapia standard, ha detto Giles. Per il sottogruppo di pazienti affetti da leucemia che hanno la mutazione T315I o per i pazienti con la mutazione MPD JAK-2 - circa il 10 per cento dei pazienti con i rispettivi diagnosi - non ci sono terapie disponibili per attaccare specificatamente queste mutazioni chiave.

"Questa è una relativamente piccola popolazione che potenzialmente possono beneficiare della droga, ma per coloro che hanno queste mutazioni, questa ricerca apre la porta a una possibilità enorme per loro," ha dichiarato Giles. "Al momento, non c'è nulla da offrire loro."

Secondo l'American Cancer Society, ci sono circa 4.000 nuovi casi di ALL, circa 4.500 nuovi casi di LMC e circa 10.000 nuovi casi di MPD diagnosticati ogni anno.

La mutazione T315I è noto per essere responsabile per l'aggressivo ciclo di crescita biologica e la resistenza a imatinib (Glivec), nilotinib (Tasigna) e dasatinib (Sprycel) in CML e ALL. Questi inibitori della chinasi sono stati trovati per essere efficace nel trattamento dei pazienti con leucemie che portano differenti mutazioni.

Secondo lo studio, i 35 pazienti con leucemia sullo studio avevano almeno quattro tipi precedenti di terapia, molti di chi ricevuto almeno uno dei tre chemioterapie standard. Trattamenti I nove MPD dei pazienti variava da uno a sette linee precedenti di terapia.

Ma a causa delle mutazioni associate a resistenza a questi trattamenti, i pazienti non hanno risposto fino a quando non è stata data la via endovenosa MK-0457 per cinque giorni consecutivi. Tra i pazienti con la mutazione T315I, otto dei nove pazienti con LMC risposto come ha fatto entrambe le T315I positivi tutti i pazienti che hanno avuto una risposta parziale dopo il secondo ciclo e risposta completa dopo il terzo ciclo di trattamento, rispettivamente.

"Mentre siamo andati in questo studio per determinare la sicurezza e il dosaggio del farmaco, è emerso abbastanza rapidamente che il farmaco è stato molto ben tollerato e mostrando risposta clinica non solo nei pazienti, ma in termini di farmacodinamica," ha dichiarato Giles. "Come risultato, abbiamo finito l'aspetto fase I della sperimentazione prima del previsto e si è trasferito in fase II con una gamma di diverse dosi di prescrivere in modo sicuro, a seconda delle condizioni del paziente e le prospettive. Siamo abbastanza fiduciosi che questo farmaco sarà vantaggioso per questo segmento di pazienti, ma ulteriori ricerche saranno necessarie. "

Giles e il suo team hanno in programma di iniziare a fine mese un studio internazionale di Fase II di MK-0457 in pazienti con la mutazione T315I.

Merck e Co. è attualmente conducendo studi clinici di MK-0457 in vari tipi di cancro, come parte di una collaborazione con Vertex Pharmaceuticals Incorporated. Merck e Co. detiene tutto il mondo e diritti di commercializzazione di MK-0457. MK-0457 (VX-680), è stato scoperto da Vertex Pharmaceuticals.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha