Drug non aumenta Idoneità per la dialisi di chirurgicamente allargata vasi sanguigni, studio mostra

Giugno 7, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il clopidogrel farmaco anti-piastrine ridotto la frequenza di formazione di coaguli di sangue presto nuovi chirurgicamente allargata vasi sanguigni (fistole) creati per i pazienti in dialisi, ma non ha aumentato la proporzione di queste fistole che in seguito sono divenuti adatto per l'uso durante la dialisi, secondo un nuovo studio.

"Circa 470.000 americani hanno la malattia renale allo stadio terminale, e la maggior parte sono trattati con emodialisi. Una sfida importante nella cura dei pazienti sottoposti ad emodialisi è il mantenimento di un accesso vascolare funzionante, che è essenziale per completare le procedure di dialisi. L'effetto di una disfunzione vascolare è sostanziale - è una delle principali ragioni di ospedalizzazione tra i pazienti con malattia renale allo stadio terminale e ha associato i costi annuali negli Stati Uniti che superano $ 1 miliardo, "scrivono gli autori.

Il tipo preferito di accesso vascolare per emodialisi è una fistola artero, creato chirurgicamente collegando un'arteria e una vena. Questa connessione artero-venosa e il conseguente aumento del flusso sanguigno attraverso la vena provocano suo diametro per aumentare, consentendo la puntura venosa settimanale tipicamente tre volte necessarie per amministrare la dialisi. La fistola è preferito rispetto ad altri tipi di accesso ad emodialisi vascolare quali innesti sintetici artero a causa di minori tassi di formazione di coaguli di sangue (trombosi) e l'infezione così come la riduzione delle spese di accesso relative e di assistenza sanitaria totale.




Compensazione questi vantaggi è la percentuale notevolmente più elevata di fistole di innesti che non sono mai in grado di essere utilizzato per la dialisi a causa della mancanza di maturare adeguatamente per sostenere l'emodialisi efficace, in base alle informazioni in questo articolo. Alcuni piccoli studi hanno suggerito che i farmaci anti-piastrinici possono ridurre la trombosi di nuove fistole.

Il Consorzio Dialisi di accesso, tra cui Laura M. Dember, MD, della Boston University School of Medicine, e colleghi hanno eseguito una,, controllato con placebo, randomizzato multicentrico per determinare se clopidogrel riduce fallimento precoce di fistole emodialisi. Lo studio ha incluso 877 partecipanti con malattia renale allo stadio terminale o malattia avanzata renale cronica sottoposti creazione chirurgica di una fistola. I partecipanti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere clopidogrel (n = 441) o placebo per 6 settimane (n = 436) a partire entro il 1 giorno dopo la creazione della fistola.

I ricercatori hanno scoperto che i partecipanti nel gruppo clopidogrel avevano un rischio 37 per cento più basso di trombosi della fistola a 6 settimane rispetto ai partecipanti nel gruppo placebo. Tra i 866 partecipanti che avevano fistola pervietà (mancanza di ostruzione) valutato, 53 partecipanti (12,2 per cento) nel gruppo clopidogrel esperti trombosi fistole, rispetto ai 84 partecipanti (19,5 per cento) nel gruppo placebo.

Tuttavia, tra il 86 per cento delle fistole valutati di idoneità all'impiego durante la dialisi, la percentuale con insufficienza idoneità era alto e non ha mostrato differenze tra il gruppo clopidogrel e il gruppo placebo (61,8 per cento contro 59,5 per cento, rispettivamente).

"In conclusione, clopidogrel riduce l'incidenza di trombosi precoce di nuove fistole arterovenose, ma non aumenta la percentuale che diventano idonei per la dialisi. L'alto tasso di fallimento fistole idoneità osservato in questo ampio studio condotto presso i centri con un particolare interesse per l'accesso vascolare per emodialisi fornisce un argomento convincente per ulteriori sforzi per individuare i meccanismi alla base fallimento fistola maturazione, i criteri di selezione dei candidati idonei per la creazione di una fistola, e interventi per migliorare la maturazione della fistola, "scrivono gli autori.

Editoriale: studi randomizzati in pazienti in emodialisi

In un editoriale di accompagnamento, Marcello Tonelli, MD, SM, FRCPC, della University of Alberta e dell'Istituto di Economia Sanitaria, Edmonton, Canada, discute i risultati per quanto riguarda l'uso di clopidogrel nei pazienti in emodialisi.

"Questo importante studio ha implicazioni immediate per i medici. Nefrologi possono essere ragionevolmente sicuri che clopidogrel non deve essere prescritta ai pazienti sottoposti creazione fistola perché non porta a beneficio clinicamente significativo. Infatti, la prescrizione di routine clopidogrel potrebbe effettivamente essere controproducente perché potrebbe prolungare la sopravvivenza di fistole immaturi che altrimenti sarebbe trombosi, ritardando così di riferimento per un tentativo di ripetere a stabilire l'accesso vascolare. Sia clopidogrel migliora la pervietà in fistole che hanno già maturato è sconosciuta. Tuttavia, sembra probabile che clopidogrel non può risultare utile in questo ambiente perché la trombosi di una fistola stabilito è quasi sempre un segno di stenosi significative sottostante richiede angioplastica. Speculazione a parte, i risultati di Dember et al suggeriscono che clopidogrel non può attualmente essere raccomandato per migliorare la maturazione o la pervietà delle fistole arterovenose. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha