Drug per la malattia dell'arteria mostrando promessa

Aprile 16, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La prima sperimentazione clinica negli Stati Uniti per studiare l'uso di droga rivestite palloni (DCB) per la malattia dell'arteria femoropoplitea trovato la procedura è promettente per la sicurezza e l'efficacia a sei mesi. Sei i dati mese del processo LEVANT 2 è stato presentato oggi al 25 ° annuale Transcatheter Cardiovascular Therapeutics (TCT) simposio scientifico. Promosso dalla Fondazione per la Ricerca Cardiovascolare (CRF), TCT è incontro formativo più importante del mondo specializzato in medicina cardiovascolare interventistica.

Si stima 8-10 milioni di americani soffrono di malattia arteriosa periferica (PAD), una malattia cronica, debilitante condizione che si traduce spesso in una riduzione della qualità della vita, disabilità a causa della perdita degli arti/amputazione, e/o la morte. Le arterie femoropoliteal che corrono tra l'anca e ginocchio sono le arterie più comunemente ammalati in circolazione periferica.

Ci sono una serie di terapie minimamente invasive utilizzate per trattare la malattia femoro-popliteo, compresi stent standard di angioplastica percutanea transluminale (PTA) (sia di droga-eluting e metallo nudo), e dispositivi aterectomia. Purtroppo, i tassi di restenosi nelle arterie femoropoplitea rimangono alti a causa della lunghezza e la complessità della malattia. LEVANT 2 è il primo processo negli Stati Uniti per esaminare l'uso di un palloncino rivestito farmaco nel trattamento della malattia dell'arteria femoropoplitea. Mentre questo trattamento disponibile in altri paesi, non è attualmente approvato negli Stati Uniti.




L'endpoint primario di sicurezza era la libertà composito di tutte le cause di morte peri-operatoria e la libertà in un anno nel arto dell'indice da amputazione, re-intervento, e la morte indice arti legate. Gli endpoint primari di efficacia erano pervietà primaria della lesione bersaglio ad un anno e l'assenza di restenosi.

LEVANT 2 randomizzato 476 pazienti con claudicatio o dolore ischemico riposo e una lesione angiograficamente significativa nel femorale superficiale o dell'arteria poplitea e un brevetto outlflow arteria al piede. Dopo il successo pre-dilatazione protocollo definito, sottopone improbabile richiedere uno stent tramite stringenti criteri angiografici stati randomizzati 2: 1 al trattamento con un palloncino farmaco rivestito (DCB) o PTA solo con un palloncino standard.

A sei mesi di Kaplan-Meier analisi time-to-evento, la pervietà del vaso trattato era più alta tra i pazienti trattati con un DCB (92,3 per cento contro 82,7 per cento). I pazienti trattati con DCB sperimentato la libertà simile da eventi avversi rispetto al gruppo di PTA (94,0 per cento nel gruppo DCB e 94,1 per cento nel gruppo di PTA). Tassi di rivascolarizzazione Ripetere a questo punto di tempo intermedio erano bassi e costante tra i due gruppi.

"Durante l'angioplastica, DCB sono progettati per offrire un farmaco anti-proliferativa direttamente ai tessuti della parete del vaso trattato, inibendo così l'iperplasia neointimale e restenosi senza la necessità di un impianto permanente corpo estraneo", ha detto il co-primario investigatore, Kenneth Rosenfield, MD. Dr. Rosenfield è Capo Sezione, Vascolare Medicina e intervento e Presidente, STEMI acuto & MI Quality Improvement Committee presso il Massachusetts General Hospital.

"Questi risultati sono un passo importante verso la realizzazione di questo nuovo trattamento a disposizione dei pazienti negli Stati Uniti."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha