Drug rivestito stent Cuore-Safe, studio suggerisce

Giugno 23, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Molta polemica si è sviluppata nel corso dell'ultimo anno per la sicurezza e le potenziali complicanze di stent a rilascio di farmaco di cuore, aumentando il rischio di eventuali coaguli di sangue mortali, anche anni dopo una procedura di angioplastica. Tuttavia, un nuovo studio canadese condotto dai ricercatori della Institute dell'Ontario per Scienze Cliniche valutativa (CIEM) e del programma di McMaster University per la valutazione delle tecnologie in sanità, racconta una storia diversa.

Sono stati trovati-stent medicati per essere più efficace nel ridurre la necessità di ripetere le procedure di angioplastica o bypass chirurgico nei pazienti con angioplastica a 'rischio alto' per un renarrowing dell'arteria attorno allo stent senza significativamente aumentare il tasso di morte o di rischio di attacco di cuore. L'autore, il CIEM Sr. Scientist, Dr. Jack Tu dice: "Questa è una buona notizia, rassicurante pazienti e cardiologi circa la sicurezza degli stent a rilascio di farmaco quando viene utilizzato in persone competenti. I nostri risultati suggeriscono che anche i medici devono essere selettivi nell'uso droga eluting stent, li offrono ai pazienti angioplastica che sono a più alto rischio per le procedure cardiache ripetere. "

Segnalazione nel 4 OTTOBRE 2007 numero del New England Journal of Medicine, il grande studio canadese condotto presso CIEM, in collaborazione con cardiologi e ricercatori di Sunnybrook Health Sciences Centre e dall'Università di Toronto, guardato oltre 3.700 paia unici abbinati di Ontario pazienti che hanno ricevuto stent a rilascio di farmaco (DES) o più stent di metallo nudo tradizionali (BMS) durante angioplastica. Utilizzando i dati provenienti (CCN) Ontario Cardiac Care Network basato sulla popolazione registro angioplastica, e contabilità per le differenze nelle caratteristiche dei pazienti, i ricercatori hanno analizzato i risultati di pazienti con angioplastica in Ontario tra dicembre 2003 e marzo 2005 per l'efficacia del 'mondo reale' di DES. I risultati:




  • DES ridotto la necessità di una seconda procedura per sbloccare o bypass un'arteria ostruita del 30% rispetto al BMS, dal 10,7% al 7,4%.
  • Dopo 3 anni di follow-up, la mortalità è stata ridotta nei pazienti DES (5,5%) rispetto al BMS (7,8%).
  • Dopo 2 anni di follow-up, il tasso di attacco di cuore per i pazienti DES era leggermente ma non significativamente superiore al 5,7% vs.5.2% nei pazienti BMS.
  • La riduzione della necessità di ripetere le procedure (ad esempio rivascolarizzazione del vaso bersaglio [tasso TVR]) era maggiore nei pazienti con due o tre fattori di rischio (ad esempio, il diabete, i piccoli vasi, o lesioni lunghe) per renarrowing dell'arteria, mentre il rischio più basso e intermedio i pazienti non hanno avuto significative riduzioni dei tassi di TVR.

Co-autore, il dottor Eric Cohen, responsabile medico per CCN dice, "Drug-eluting stent sono stati al centro di un dibattito molto attivo in tutto il mondo per quanto riguarda le questioni di sicurezza, il grado di beneficio e il finanziamento di una nuova tecnologia relativamente costoso. Questo studio sarà molto utile per i medici, amministratori e responsabili politici a chiarire questi problemi in quanto conferma che l'utilizzo di stent a rilascio di farmaci nei pazienti ad alto rischio di renarrowing sia efficace e sicuro. "

Cardiologi interventisti usano minuscoli tubi della rete metallica chiamati stent per aiutare prop arterie socchiusi aperte dopo angioplastica, operazione arteria compensazione e una procedura medica comune per il trattamento di attacchi di angina e di cuore. Prima dello sviluppo di stent, oltre il 20% dei pazienti angioplastica necessaria una seconda angioplastica o bypass chirurgico a causa di renarrowing delle arterie coronarie. Sia metallo nudo e stent medicati permettono al sangue di fluire più facilmente attraverso l'arteria tenendola aperta, con stent a rilascio di farmaco anche perdite farmaci per prevenire la ricrescita dei tessuti da re-intasamento delle arterie.

ICES Sr. Scientist, Dr. Jack Tu che tiene un Canada Research Chair in Health Services Research presso Sunnybrook Health Sciences Centre e dall'Università di Toronto, dice: "I medici impiantano i dispositivi devono garantire i pazienti che ottengono uno stent a rilascio di farmaco anche prendere contro -clotting farmaci come aspirina e clopidogrel (terapia antiaggregante) per un minimo di un anno dopo la procedura di angioplastica. Questa terapia riduce il rischio di coaguli di sangue fatali associati con stent a rilascio di farmaco. Questo periodo prolungato di utilizzo clopidogrel potrebbe spiegare le differenze tra i risultati in Ontario, rispetto a quelli di altri paesi, come la Svezia. Nel nostro studio, sono stati messi a disposizione di tutti i pazienti anziani in Ontario questi farmaci, ad un costo minimo, attraverso l'Ontario Drug vantaggi del programma per un anno dopo la procedura di angioplastica. "

Fin dalla loro introduzione nel 2003, più di sei milioni di pazienti in tutto il mondo di cuore hanno ricevuto uno stent a rilascio di farmaco (DES). Il mercato DES vale 5 miliardi di dollari l'anno, costa circa 2.300 dollari per un DES rispetto a $ 700 per uno stent di metallo nudo (BMS). Il tasso di utilizzo DES in paesi come gli Stati Uniti ha raggiunto il 90%, ma è sceso a circa il 70% l'anno scorso, dopo la recente polemica sulla sicurezza. Recenti studi provenienti da Europa e Svezia suggeriscono DES può aumentare la mortalità e infarto dopo una angioplastica coronarica. Il tasso di utilizzo DES in Ontario è stata in media del 38% di tutti gli stent durante il periodo di studio. Nel 2003, il governo dell'Ontario ha approvato l'introduzione del DES provinciale, subordinato ad una valutazione indipendente della loro efficacia e costo-efficacia. Circa 20.000 angioplasties vengono eseguite ogni anno nella provincia dell'Ontario.

Lo studio "L'efficacia e la sicurezza degli stent a rilascio di farmaco in Ontario" è nel 4 ottobre 2007 la questione del New England Journal of Medicine. Lo studio è stato finanziato da sovvenzioni di funzionamento del Ministero della Sanità dell'Ontario e cura a lungo termine e un canadese Institutes of Health Research team di Grant in Cardiovascular Outcomes Research.

Autore affiliazioni: ICES (JVT, MC, DTK, PCA, YH) e Sunnybrook Health Sciences Centre, Università di Toronto (JVT, DTK, EAC) - sia a Toronto; McMaster University, Sanità di San Giuseppe, Hamilton, ON (JB, RH, J.-ET, GB, RG); e Centro Trillium salute, Mississauga, ON, (CL) - tutti in Canada ..

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha