Due geni legati ad un aumento del rischio per i disturbi alimentari

Marzo 18, 2016 Admin Salute 0 11
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Disturbi alimentari come l'anoressia nervosa e la bulimia, spesso eseguito in famiglie, ma identificare specifici geni che aumentano il rischio di una persona per queste patologie complesse si è rivelata difficile.

Ora gli scienziati della University of Iowa e University of Texas Southwestern Medical Center hanno scoperto - studiando la genetica di due famiglie gravemente colpite da disturbi del comportamento alimentare - due mutazioni del gene, uno in ogni famiglia, che sono associati ad un aumentato rischio di sviluppare mangiare disturbi.

Inoltre, il nuovo studio mostra che i due geni interagiscono nella stessa via di segnalazione nel cervello, e che le due mutazioni producono lo stesso effetto biologico. I risultati suggeriscono che questo percorso potrebbe rappresentare un nuovo bersaglio per la comprensione e potenzialmente trattare disturbi alimentari.




"Se state pensando di due geni scoperti casualmente, la possibilità che essi interagiscono è piccolo. Ma ciò che veramente sigillato la trattativa per noi che l'associazione era reale era che le mutazioni hanno lo stesso effetto", dice Michael Lutter, MD, Ph.D., UI assistente professore di psichiatria e autore senior dello studio.

Nel complesso, lo studio, pubblicato 8 ottobre sul Journal of Clinical Investigation, suggerisce che le mutazioni che riducono l'attività di un fattore di trascrizione - una proteina che attiva l'espressione di altri geni - chiamati estrogeni connessi recettore alfa (ESRRA) aumentare il rischio di disordini alimentari.

La sfida di trovare geni per patologie complesse

Anoressia nervosa e bulimia nervosa sono abbastanza comuni, soprattutto tra le donne. Colpiscono tra l'1 e il 3 per cento delle donne. Sono anche tra i più letale di tutte le malattie psichiatriche; circa 1 su 1.000 donne muoiono di anoressia.

Trovare geni associati a patologie complesse come i disturbi alimentari è una sfida. Gli scienziati possono analizzare la genetica di migliaia di persone e di utilizzare le statistiche per trovare, variazioni del gene basso rischio comuni, l'accumulo di che provoca malattie complesse da condizioni psichiatriche come disturbi alimentari a condizioni come la malattia di cuore o l'obesità.

All'altra estremità dello spettro sono varianti del gene rare, che conferiscono un rischio quasi il 100 per cento di contrarre la malattia. Per rintracciare queste varianti, i ricercatori si rivolgono a famiglie, gravemente colpiti da una malattia.

Lutter ei suoi colleghi sono stati in grado di lavorare con due di tali famiglie di identificare i due nuovi geni associati con disturbi alimentari.

"E 'fondamentalmente una questione di trovare ciò che le persone con la quota di disturbo in comune che le persone senza la malattia non hanno", spiega Lutter. "Da un punto di vista teorico, è semplice. Ma la difficoltà arriva ad avere un grande gruppo abbastanza per trovare questi rari geni. Devi avere grandi famiglie per ottenere il potere statistico."

Nel nuovo studio, 20 membri di tre generazioni di una famiglia (10 individui affetti e 10 inalterato), e otto membri di una seconda famiglia (sei colpiti e due inalterata) sono stati analizzati.

Due geni, uno pathway

Il gene scoperto nella famiglia più grande era ESRRA, un fattore di trascrizione che attiva l'espressione di altri geni. La mutazione associata a disturbi alimentari diminuisce l'attività ESSRA.

Il gene trovato nella seconda famiglia è un repressore trascrizionale chiamato istone deacetilasi 4 (HDAC4), che disattiva i fattori di trascrizione, tra cui ESRRA. Questa mutazione è insolito nel senso che aumenta l'attività del gene - la maggior parte delle mutazioni diminuire o distruggere l'attività di un gene.

È importante sottolineare che il team ha anche scoperto che le due proteine ​​interessate interagito tra di loro; HDAC4 si lega a ESRRA e inibisce.

"Il fatto che la mutazione HDAC4 accade per aumentare l'attività dei geni e capita di aumentare la sua capacità di reprimere la proteina ESSRA abbiamo trovato in altra famiglia era solo una coincidenza", dice Lutter.

I due geni sono già noti per essere coinvolti in vie metaboliche nei muscoli e tessuto adiposo. Inoltre sono entrambi regolati da esercizio fisico.

Nel cervello, HDAC4 è molto importante per la regolazione di geni che formano connessioni tra i neuroni. Tuttavia, non c'è quasi nulla saputo ESRRA nel cervello, anche se si esprime in molte regioni cerebrali che sono interrotti in anoressia.

Lutter e dei suoi colleghi in programma di studiare il ruolo di questi geni nei topi e nei neuroni in coltura per sapere esattamente cosa stanno facendo nel cervello. Essi potranno anche trovare il modo per modificare l'attività dei geni, con l'obiettivo a lungo termine di trovare piccole molecole che potrebbero essere sviluppate in terapie per i disturbi alimentari.

Essi prevedono inoltre di studiare i pazienti con disturbi del comportamento alimentare e vedere se altri geni associati con il percorso cervello ESSRA/HDAC4 sono colpiti negli esseri umani.

(0)
(0)
Articolo precedente Bugs On The Rise
Articolo successivo Servizi scalabili CMS Joomla '

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha