Ecografia integra esame fisico per identificare artrite giovanile infiammatoria nei bambini

Giugno 12, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Giovanile infiammatoria Artrite (AIG) è una malattia infantile potenzialmente debilitante. Individuazione e il trattamento dell'artrite attiva precoce può prevenire il danno articolare a lungo termine e la disabilità. La ricerca ha dimostrato che l'ecografia con power Doppler può facilitare fare valutazioni in attività congiunte e di malattia sub-clinica, secondo la ricerca presentata al meeting annuale del 2011 americano Roentgen Ray Society.

Lo studio, effettuato presso Albert Einstein College of Montefiore Medical Center di Medicina, in Bronx, NY, confronta l'ecografia con power Doppler l'esame fisico nella valutazione dell'attività di malattia alle ginocchia e caviglie dei bambini con AIG.

Ottantaquattro giunti in 19 pazienti sono stati valutati; di questi, 65 erano giunti concordi sia ecografia e l'esame fisico. Dei rimanenti 19 articolazioni, 14 erano attivi in ​​ecografia e inattivo in esame fisico. Cinque dei 14 giunti sono stati trovati ad avere la malattia subclinica al momento dell'esame fisico iniziale, mentre 8 dei 14 giunti dimostrato iperemia mite come l'unico indicatore di attività di malattia in ecografia, che era un falso positivo. Dei 5 articolazioni attive su esame fisico e inattivi in ​​ecografia, 4 avevano malattia sottoastragalica.




"Nei pazienti con almeno un giunto attivo su esame fisico, ecografia aumenta l'esame fisico identificando malattia subclinica (in altre articolazioni). Il nostro studio ha confermato che i pazienti con evidenza di malattia subclinica non, in molti casi, andare avanti per avere clinicamente evidente malattia ", ha detto Vikash Panghaal, MD, autore principale dello studio.

"Alcune combinazioni di risultati degli esami fisici sono molto sensibili, e in questi casi, l'ecografia non contribuiscono alla gestione clinica. Malattia subtalare è scarsamente valutata utilizzando ultrasuoni," ha detto.

"A differenza di studi precedenti, il nostro studio ha incluso un 2-5 mesi di follow-up esame fisico dopo l'esame fisico iniziale e ultrasuoni, che ha consentito la conferma della malattia subclinica", ha detto il dottor Panghaal. "Abbiamo anche determinato la sensibilità e la specificità dei diversi aspetti dell'esame fisico per identificare sinovite e correlato questo con ecografia", ha detto il dottor Panghaal.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha