Eczema nella prima infanzia può influenzare la salute mentale in seguito

Marzo 21, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Lo studio è stato pubblicato in questo numero del Journal of Allergy e Immunologia Clinica.

I ricercatori, guidati dal Assistant Professor Jochen Schmitt di Dresda University Hospital, il dottor Christian Apfelbacher (Heidelberg University Hospital) e il Dr. Joachim Heinrich dell'Istituto di Epidemiologia del Helmholtz Zentrum Mьnchen, hanno scoperto che i bambini che hanno sofferto di eczema nei primi due anni di la vita fosse più propensi a manifestare anormalità psicologiche, in particolare i problemi emotivi, all'età di dieci anni rispetto ai bambini della stessa età che non avevano sofferto di questa malattia. "Ciò indica che l'eczema può precedere e portare a problemi comportamentali e psicologici nei bambini", ha spiegato il dottor Heinrich.

I bambini i cui eczema persiste oltre i primi due anni di vita avevano più probabilità di avere problemi di salute mentale rispetto ai bambini che avevano eczema solo nell'infanzia.




Nell'ambito dello studio GINIplus, gli scienziati hanno seguito la storia della famiglia dei bambini, dati sulla loro salute fisica e la condizione emotiva raccolti a 10 anni di età e hanno raccolto informazioni sulla loro vita quotidiana. Le domande sono stati invitati sul corso della malattia - anche nella prima infanzia - con particolare attenzione per le malattie come l'eczema, asma, rinite allergica, tolleranza allo stress e anomalie comportamentali.

Eczema è una malattia della pelle non contagiosa caratterizzata da scalare eruzioni cutanee e prurito. E 'la malattia della pelle più comune nei bambini e negli adolescenti. I bambini che soffrono di eczema sono noti per avere una maggiore predisposizione per la febbre da fieno e l'asma allergica. Eczema sintomi sono accompagnati da un ampio spettro di sintomi secondari, come disturbi del sonno.

"Abbiamo il sospetto che sono soprattutto i sintomi secondari che hanno un effetto a lungo termine sulle emozioni dei bambini colpiti", ha detto Joachim Heinrich. Gli autori dello studio raccomandano quindi che documenta la presenza di eczema come potenziale fattore di rischio per successivi problemi psicologici nelle cartelle cliniche dei bambini, anche se la malattia primaria reale attenua e scompare nel corso dell'infanzia.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha