Effetti anti-tumorali sono esaltati inibendo due percorsi piuttosto che uno

Giugno 7, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Due gruppi di ricerca indipendenti hanno scoperto che l'inibizione simultanea di due vie di segnalazione risultata sostanzialmente migliorata effetti antitumorali in modelli murini di cancro alla prostata e al seno. In un commento di accompagnare, Steven Grant, presso la Virginia Commonwealth University Health Science Center, Richmond, discute l'importanza clinica di questi studi e mette in evidenza alcune delle domande che devono ancora essere risolte.

Nel primo studio, Pier Paolo Pandolfi e colleghi, a Beth Israel Deaconess Medical Center, Harvard Medical School, Boston, e il Memorial Sloan-Kettering Cancer Center, New York, segnalare che i campioni tumorali di pazienti con tumori solidi biopsia-accessibili di malattia avanzata trattati con un farmaco che inibisce la via di segnalazione mTOR ha mostrato una maggiore attivazione della MAPK pathway di segnalazione. Risultati simili sono stati osservati in un modello murino di cancro alla prostata dopo il trattamento con lo stesso farmaco.

Come l'inibizione della via di segnalazione MAPK migliorato gli effetti antitumorali di inibizione del mTOR percorso di segnalazione nei topi trapiantati con una linea di cellule di cancro al seno umano, gli autori suggeriscono che una terapia di combinazione con farmaci che hanno come target ogni percorso potrebbe migliorare il trattamento dei tumori umani.




Nel secondo studio, Cory Abate-Shen e colleghi, alla Columbia University College of Physicians e Surgeons, New York, e l'Università di Medicina e Odontoiatria del New Jersey, Piscataway, dimostrano che l'inibizione simultanea delle vie di segnalazione mTOR e MAPK inibito la in crescita in vitro di linee cellulari di cancro alla prostata e la crescita in vivo di tumori della prostata in un modello murino di cancro alla prostata. Questo era particolarmente vero in un modello di forme altamente aggressive e spesso letali della malattia, che non rispondono alla terapia con ormone della deprivazione, che porta gli autori a suggerire che questa terapia combinata potrebbe essere particolarmente utile per il trattamento di pazienti con avanzata, della prostata ormone-refrattario cancro.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha