Effetti fisiologici di omofobia

Marzo 12, 2016 Admin Salute 0 55
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I giovani adulti che sono lesbiche, gay o bisessuali (LGB) sono di gran lunga superiori a rischio per problemi di salute mentale gravi rispetto ai loro coetanei eterosessuali. Una nuova ricerca dalla Concordia University suggerisce che lo stress di essere respinto o vittima a causa dell'orientamento sessuale potrebbe perturbare risposte ormonali di lesbiche, gay e bisessuali.

Recentemente pubblicato come tesi di dottorato in psicologia clinica, questa indagine ha esaminato i rischi ambientali e dei fattori protettivi che li controbilanciato in LGB gioventù. "Rispetto ai loro coetanei eterosessuali, i tassi di suicidio sono fino a 14 volte superiore tra lesbiche, gay e bisessuali scuole superiori e studenti universitari", afferma Michael Benibgui, che ha condotto questa indagine come parte della sua tesi di dottorato presso il Dipartimento di Concordia di Psicologia e Centro Ricerca e lo Sviluppo Umano.

"Depressione e ansia sono molto diffuse", continua. "Per imparare perché questo accade, abbiamo studiato l'impatto fisiologico di ambienti sociali omofobici su un gruppo di giovani adulti sani LGB."




Auto disgusto, gli ormoni dello stress e mobbing collegati

Lo studio ha esaminato il legame tra il vivere in un ambiente omofobico e 'omofobia interiorizzata,' ad esempio, sentendo negativamente di sé a causa della propria identità sessuale come LGB.

Gli individui che hanno sperimentato più LGB-stress legato - argomenti sulla identità sessuale, bullismo o di discriminazione - hanno avuto l'omofobia interiorizzata superiore e hanno mostrato un aumento della produzione di cortisolo, l'ormone dello stress rispetto ai coetanei in ambienti più positivi.

Cosa c'è di più, i giovani LGB che ha mostrato l'omofobia interiorizzata e più attività di cortisolo anormale anche sperimentato un aumento dei sintomi di depressione, ansia e pensieri suicidi. "Questo studio è tra i primi a collegare chiaramente l'esperienza di omofobia con l'attività del cortisolo anormale", dice Benibgui.

Benibgui dice attività di cortisolo anormale LGB giovanile, combinata con il ciclo vizioso di stress, potrebbe essere ulteriormente influenzato da un insieme complesso di fattori biologici, psicologici e sociali. "Questo studio mostra una chiara relazione tra i livelli di cortisolo anormali e fattori di stress ambientali legati all'omofobia," dice.

Fattori di protezione delle reti sociali

Benibgui anche identificato i fattori protettivi che possono aiutare a salvaguardare la salute mentale dei giovani gay, lesbiche e bisessuali. La sua ricerca conferma che il sostegno sociale da parte dei genitori e coetanei hanno effetti protettivi. "LGB giovani adulti che hanno sperimentato la discriminazione più omofobica, ancora sentito accettati e sostenuti dai loro coetanei, hanno mostrato molto pochi sintomi di depressione", dice.

Questi risultati sottolineano l'impatto - sia fisica che mentale - che l'omofobia può avere sulla LGB giovani adulti. "L'effetto sulla salute mentale del bullismo nelle scuole ha ricevuto molta attenzione", dice Benibgui. "Il nostro studio sostiene l'idea che il bullismo omofobico può portare a problemi di salute fisica e mentale."

Interventi di prevenzione sono necessarie per proteggere lesbiche vulnerabili, gay o bisessuali gioventù, sottolinea Benibgui, per scoraggiare i comportamenti omofobici e eterosessisti da colleghi e comunità.

Paul Hastings, un ex professore di psicologia Concordia che ha supervisionato la ricerca tesi di Benibgui, dice che questo studio dovrebbe spingere la conversazione circa l'impatto di omofobia.

"Questo studio è una parte di un dialogo molto più grande e molto necessaria sugli impatti che il pregiudizio, la discriminazione e la vittimizzazione hanno sul sano sviluppo e il benessere dei giovani," dice il Dott Hastings, membro internazionale del Centro per la Ricerca in Sviluppo umano e ora professore presso la University of California, Davis. "Abbiamo bisogno di promuovere l'accettazione e il rispetto per la diversità della nostra popolazione - compresa la diversità sessuale - a tutti i livelli: di governo, comunità, scuole e case."

"Mentale sfide di salute e resilienza a lesbiche, gay e bisessuali Giovani adulti: biologico e psicologico internalizzazione delle minority stress e vittimizzazione," è stato scritto da Michael Benibgui, Ph.D., come la sua tesi di dottorato in psicologia clinica alla Concordia University. Il professor Paul Hastings, Ph.D., ora presso l'Università della California, Davis, è stato supervisore del progetto.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha