Efficacia della maggior parte PTSD terapie è incerto

Marzo 20, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Molte persone, tra cui un numero significativo di personale e di veterani militari in servizio attivo, soffrono di disturbi da stress post-traumatico (PTSD), spesso in collaborazione con altre lesioni o malattie. Mentre diversi farmaci e psicoterapie sono usati per trattare PTSD, molti degli studi riguardanti la loro efficacia hanno problemi; di conseguenza, non forniscono un quadro chiaro di ciò che funziona e ciò che non lo fa, dice un nuovo rapporto dell'Istituto di Medicina.

Dato il numero crescente di veterani con PTSD, il Department of Veterans Affairs (VA), il Congresso, e la comunità di ricerca urgentemente bisogno di adottare misure per superare i problemi che spesso affliggono gli studi di terapie psichiatriche per PTSD, e per garantire gli studi giusti sono impegnate a cedere i dati che avrebbe aiutato i medici trattano i malati di PTSD, ha detto la commissione che ha redatto il rapporto.

Il comitato ha esaminato 53 studi di prodotti farmaceutici e di 37 studi di psicoterapie utilizzati nel trattamento PTSD e ha concluso che, a causa di carenze molti degli studi, non vi sono prove attendibili sufficiente per trarre conclusioni circa l'efficacia della maggior parte dei trattamenti. Ci sono dati sufficienti per concludere che le terapie di esposizione - come esporre le persone a una minaccia reale o surrogata in un ambiente sicuro per aiutarli a superare le loro paure - sono efficaci nel trattamento di persone con PTSD. Ma la commissione ha sottolineato che i suoi risultati non dovrebbero essere frainteso per suggerire che qualsiasi trattamento PTSD dovrebbe essere interrotta o che solo le terapie esposizione dovrebbe essere usato per il trattamento di PTSD.




"In questo momento, siamo in grado di fare alcun giudizio circa l'efficacia della maggior parte delle psicoterapie o su eventuali farmaci per aiutare i pazienti con PTSD", ha detto il presidente di commissione Alfred O. Berg, professore di medicina di famiglia, School of Medicine, University of Washington, Seattle. "Queste terapie possono o non possono essere efficaci -. Noi non sappiamo, in assenza di dati di buona qualità I nostri risultati sottolineano l'urgente necessità di studi di alta qualità che può aiutare i medici a fornire la migliore assistenza possibile ai veterani e altri che soffrono di questa grave malattia. "

PTSD è il disturbo mentale di servizio correlati più comunemente diagnosticato tra il personale militare di ritorno da Iraq e Afghanistan. Le indagini di questi individui indicano che circa il 12,6 per cento del personale che hanno combattuto in Iraq e 6,2 per cento che erano in Afghanistan hanno sperimentato PTSD. Inoltre, un numero significativo di veterani del Vietnam e veterani dei conflitti precedenti riportano anche affetti da PTSD. La stragrande maggioranza delle persone che soffrono di questo disturbo hanno anche altre condizioni concomitanti, come l'alcolismo, la depressione, l'uso di droghe, o disturbi d'ansia. Violenza sessuale durante il servizio militare, è un altro fattore che può portare a PTSD tra i membri di servizio.

I medici si rivolgono a entrambi i farmaci e interventi psicoterapeutici per il trattamento di PTSD. Gli anticonvulsivanti, antidepressivi - tra cui gli inibitori della ricaptazione della serotonina (SSRI) - inibitori della monoamino-ossidasi (MAO), e nuovi antipsicotici come olanzapina e risperidone sono tra i farmaci usati per il trattamento di questi pazienti. Psicoterapie utilizzati nel trattamento PTSD comprendono l'esposizione ai ricordi legati al trauma o stimoli, terapia cognitiva, formazione professionale affrontare, e l'ipnosi.

Il comitato ha identificato 90 studi che soddisfacevano i criteri per le prove da cui potrebbe anticipare dati affidabili e informativi su di terapie PTSD. Tuttavia, diversi problemi e limitazioni caratterizzano gran parte della ricerca sui trattamenti PTSD, rendendo i dati meno informativo del previsto. Molti studi hanno problemi nel loro design e il modo in cui sono stati condotti, e alti tassi di abbandono - che vanno dal 20 per cento al 50 per cento dei partecipanti - ha ridotto la certezza di risultati diversi studi. Inoltre, la maggior parte degli studi di droga sono stati finanziati da aziende farmaceutiche e molti degli studi di psicoterapia sono stati condotti da individui che hanno sviluppato le tecniche o loro stretti collaboratori. Sono necessarie ulteriori indagini per sapere se questi trattamenti produrrebbe gli stessi risultati se testato da altri ricercatori e in altri contesti.

Inoltre, la ricerca non ha tenuto conto delle potenziali differenze di efficacia dei trattamenti per sottogruppi come quelli con lesione traumatica cerebrale, depressione, o abuso di sostanze; né hanno di studi esaminato gli effetti a minoranze etniche, donne, e gli individui più anziani. Molti studi esclusi i soggetti con problemi di salute concomitanti come la depressione e l'abuso di sostanze, sollevando dubbi sul fatto che i risultati si applicano ai molti malati di PTSD che hanno più condizioni.

VA e altre agenzie governative che finanziano la ricerca clinica deve fare in modo che gli studi di terapie PTSD adottare misure necessarie e impiegano metodi che di gestire in modo efficace i problemi che riguardano la qualità dei risultati. Anche se la natura di PTSD presenta sfide particolari per i ricercatori, il comitato ha trovato alcuni studi di alta qualità che dimostrano che è possibile superare i problemi.

Congresso deve garantire che le risorse sono disponibili per VA e altre agenzie federali per finanziare la ricerca di qualità sul trattamento del PTSD e che tutte le parti interessate - tra cui i veterani - sono rappresentati nella pianificazione della ricerca, dice il rapporto.

La commissione ha sottolineato che il suo ruolo era esclusivamente a rivedere ciò che è noto circa l'efficacia dei vari trattamenti PTSD, e non offrire o suggerire linee guida su ciò che i professionisti sanitari o pazienti dovrebbero fare. Efficacia è uno dei molti fattori che contribuiscono a prendere decisioni sul trattamento. Altri fattori includono la sicurezza, clinico e le preferenze del paziente, l'accesso e la disponibilità di diverse opzioni di trattamento, e le questioni etiche.

Lo studio è stato sponsorizzato dal Dipartimento degli Affari dei Veterani. Fondata nel 1970 con lo statuto della National Academy of Sciences, l'Istituto di Medicina fornisce, oggettiva, una consulenza indipendente basata sulle prove per i responsabili politici, operatori sanitari, il settore privato e il pubblico. La National Academy of Sciences, National Academy of Engineering, Istituto di Medicina, e il Consiglio Nazionale delle Ricerche costituiscono National Academies. Un roster comitato segue.

Articolo: trattamento del disturbo da stress post traumatico: una valutazione delle prove

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha