Epilessia prevenzione Effetto del farmaco può essere ampiamente applicabile

Marzo 15, 2016 Admin Salute 0 9
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un farmaco con potenziale per prevenire l'epilessia causata da una malattia genetica può anche aiutare a prevenire forme più comuni di epilessia causata da lesioni cerebrali, secondo i ricercatori della Washington University School of Medicine in St. Louis.

Gli scienziati hanno scoperto che i rapamicina farmaco approvato dalla FDA modifiche blocchi cervello creduto di causare crisi epilettiche in ratti. In un articolo dello scorso anno, lo stesso gruppo ha dimostrato che la rapamicina impedisce cambiamenti del cervello nei topi innescato da una delle cause genetiche più comuni di epilessia, sclerosi tuberosa (TS).

"Speriamo di spostare l'attenzione dal fermarsi sequestri a prevenire le anomalie cerebrali che causano crisi epilettiche, in primo luogo, ed i nostri risultati nei modelli animali finora sono stati incoraggianti", dice l'autore senior Michael Wong, MD, Ph.D.




L'uno per cento della popolazione ha l'epilessia, che può derivare da mutazioni genetiche, lesioni cerebrali e insulti ambientali. Secondo Wong, un terzo di quel gruppo non risponde bene agli attuali farmaci anti-sequestro.

"I ricercatori hanno tradizionalmente testato potenziali farmaci epilettici in animali che già avevano le convulsioni", dice Wong. "Potremmo essere in grado di migliorare il nostro tasso di successo facendo un passo indietro un po 'e cercare di trovare un trattamento che può fermare il processo di malattia prima dell'inizio della crisi."

In studi precedenti di TS, Wong e altri hanno dimostrato che le proteine ​​coinvolte nella TS mTOR overactivate (MTOR), una proteina regolatrice potente. Wong ipotizzato che mTOR possa influenzare le proteine ​​coinvolte nella comunicazione tra le cellule cerebrali, il che potrebbe spiegare il motivo per cui TS provoca crisi epilettiche.

Per testare la teoria, ha dato rapamicina di topi con una mutazione del gene TS. Il farmaco si lega a mTOR, riducendo la sua capacità di attivare altri geni e proteine. I topi che hanno ricevuto il farmaco erano liberi da crisi e vissuto più a lungo.

Per il nuovo studio, Ling-Hui Zeng, Ph.D., un borsista post-dottorato, ha studiato un modello animale di epilessia creato dando ratti un farmaco noto come kainate. L'esposizione al farmaco provoca inizialmente un sequestro prolungato. Pochi giorni dopo, i ratti iniziano ad avere crisi epilettiche spontanee. La ricerca ha già dimostrato che kainate provoca la morte delle cellule del cervello e la creazione di nuove cellule cerebrali, e che alcune cellule cerebrali sopravvissuti crescere più nuove filiali, un fenomeno chiamato muschio fibra germinazione. Gli scienziati hanno ipotizzato che questo nuovo e irregolare crescita di rami cellule nervose può contribuire a promuovere il lancio delle cellule nervose caotico continuo che si svolge durante la crisi.

Zeng iniziato gli studi mostrando che kainato causa un aumento di un marcatore per l'attività mTOR durante il sequestro iniziale; questo aumento restituito come ratti ha cominciato a sviluppare convulsioni spontanee giorni più tardi e ha suggerito che la rapamicina potrebbe aiutare a prevenire i cambiamenti del cervello che sono alla base convulsioni.

Quando Zeng ha dato i ratti rapamicina prima kainate, i topi avevano ancora il sequestro iniziale, ma la morte delle cellule del cervello, le nuove cellule cerebrali e la fibra di muschio spuntano tutti diminuiti, e le crisi epilettiche spontanee successivi sono stati significativamente ridotti. I ratti che hanno ricevuto rapamicina dopo la presa iniziale causato da kainate ancora perso e guadagnato cellule cerebrali, ma avevano meno di muschio fibra germinazione e sperimentato un minor numero di sequestri successivi.

"Il fatto che la rapamicina ha avuto effetti benefici anche dopo la prima crisi è particolarmente interessante, perché suggerisce che se i fenomeni simili si verificano nel cervello umano, il trattamento di pazienti con inibitori di mTOR dopo una lesione cerebrale potrebbe ridurre le probabilità di sviluppare l'epilessia", dice Wong . "Questo può essere particolarmente importante per l'ondata di veterani di ritorno con lesioni cerebrali traumatiche da Iraq e Afghanistan."

Rapamicina è attualmente in corso di valutazione in studi clinici come trattamento per i tumori cerebrali causate da TS. Wong crede che la nuova carta aggiungerà impulso per le prove per testare rapamicina e altri mTOR inibitori come farmaci di prevenzione epilessia.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha