Epstein-Barr Virus proteina cruciale per il suo ruolo nei tumori del sangue

Maggio 16, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Philadelphia, PA - Ricercatore presso l'Università della Pennsylvania School of Medicine hanno identificato un legame tra un percorso cancro critica e un virus di Epstein-Barr (EBV) proteina conosciuta per essere espresso in un certo numero di tumori EBV-associati. I loro risultati dimostrano un nuovo meccanismo attraverso il quale EBV trasforma le cellule B umane del sistema immunitario nelle cellule cancerose, che può portare allo sviluppo di linfomi a cellule B.

Erle S. Robertson, PhD, professore associato di Microbiologia e direttore del tumore Virologia, con Abramson Cancer Center della Penn e MD/dottorando Jason Knight, ha pubblicato i loro risultati nel numero di marzo all'inizio di Biologia Cellulare e Molecolare.

Utilizzando colture di cellule umane infettate con il virus di Epstein-Barr, i ricercatori hanno scoperto che una proteina virale specifici obiettivi di una molecola che regola normalmente la progressione del ciclo cellulare, o processo di duplicazione, di riposare cellule B. In presenza di questa proteina virale - chiamata EBNA3C (per antigene nucleare EBV) - ciclo cellulare delle cellule quiescenti solito B umani ottiene un inizio di salto, che avvia definitiva crescita incontrollata.




EBV, un membro della famiglia herpesvirus e uno dei virus umani più comuni, ha un ruolo in tumori come malattie linfoproliferative nei trapianti o malati di AIDS, linfoma di Burkitt, linfoma di Hodgkin e il carcinoma nasofaringeo, e causa anche la malattia nota , mononucleosi infettiva. Ben il 95 per cento degli adulti 20 anni e anziani sono stati infettati con EBV, ma non mostrano sintomi.

"I virus che sono associati con tumori tipicamente bersaglio il ciclo cellulare per ottenere il controllo", dice Robertson. "Tuttavia, questa è la prima volta che la ricerca di laboratorio su come EBV guida il processo di cancro è direttamente individuato una componente fondamentale del ciclo cellulare per il controllo. Ora siamo in grado di sviluppare terapie mirate per interrompere la funzione di questa proteina virale." I ricercatori ipotizzano che il primo uso di terapie future da questi studi sarà in malattia linfoproliferativa nel trapianto e pazienti immunocompromessi, perché questo è un chiaro caso di linfoma a cellule B EBV-driven.

È in corso L'uso di peptidi di bloccare l'interazione tra questa proteina EBV essenziale e il percorso specifico in cellule B umane. Gli studi iniziali indicano che la crescita di cellule tumorali EBV-associata può essere inibita in saggi di coltura tissutale. Gli investigatori stanno attivamente perseguendo questa linea di ricerca per lo sviluppo di potenziali terapie.

###

Questa ricerca è stata finanziata dal National Institutes of Health e la leucemia e Lymophoma Society of America. Nikhil Sharma, uno studente Cherokee High School, New Jersey, che è volontario Penn, è stato anche un co-investigatore in questo studio.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha