Esame del sangue potrebbe individuare quando il trattamento del cancro è diventato dannoso

Giugno 9, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Alcuni trattamenti per il cancro alla prostata, mentre inizialmente efficaci a controllare la malattia, non solo smettere di lavorare nel tempo, ma in realtà iniziare a guidare la crescita del tumore, un nuovo studio mostra.

I ricercatori hanno identificato la comparsa di cellule tumorali resistenti ai farmaci testando campioni di sangue ripetute da pazienti con tumore avanzato della prostata.

Essi definiscono un nuovo 'paradigma di trattamento' - il costante monitoraggio dei pazienti con un esame del sangue per i segni che la terapia sta diventando controproducente.




Lo studio è stato condotto presso l'Istituto di ricerca sul cancro, Londra, The Royal Marsden NHS Foundation Trust e l'Università di Trento in Italia.

E 'stato finanziato principalmente dal Prostate Cancer UK con il sostegno della Fondazione Movember e Cancer Research UK, ed è pubblicato su Science Translational Medicine.

La ricerca ha mostrato l'uso di glucocorticoidi - steroidi spesso indicati accanto terapia ormonale - ha coinciso con l'emergere di mutazioni che ha portato la droga diventa un attivatore della malattia piuttosto che un inibitore.

I risultati forniscono anche una robusta evidenza che l'analisi del DNA tumorale 'biopsie liquide "che circola nel sangue potrebbe dare un quadro preciso di sviluppo del cancro nei singoli pazienti.

I risultati suggeriscono che in futuro, gli uomini con tumore avanzato della prostata potrebbero essere attentamente monitorati per DNA circolante tumore, consentendo ai medici di individuare la comparsa di mutazioni pericolose e alterano trattamenti prima che guidano la malattia in forme più aggressive.

Lo studio, basato sull'analisi genetica complessa di biopsie e campioni di sangue di 16 pazienti con tumore avanzato della prostata, dimostra che i trattamenti possono agire come forza evolutiva sulla popolazione di cellule tumorali in un tumore.

I ricercatori stavano cercando in particolare di indizi che glucocorticoidi potrebbero favorire la sopravvivenza delle cellule che contengono mutazioni del recettore degli androgeni - colpiscono come le cellule rispondono agli ormoni. Hanno usato biopsie ripetute da tumori e analizzati DNA circolante tumore nel corso del tempo, il monitoraggio della comparsa di cloni di cellule di cancro contenenti ciascuna mutazione.

In diversi pazienti, uso di glucocorticoidi ha coinciso con la comparsa di mutazioni del recettore degli androgeni e la progressione del cancro in forme più avanzate.

Lo studio ha anche mostrato che misura i livelli circolanti di DNA tumorale - che è meno costoso e invasivo che prendere ripetuti campioni di tumori con biopsie ago - potrebbe essere usato per monitorare la comparsa di cancro alla prostata resistente al trattamento.

Leader Studio Dr Gerhardt Attard, Cancer Research UK Clinico Scientist presso l'Istituto di ricerca sul cancro, Londra, e Consulente Onorario al Royal Marsden NHS Foundation Trust, ha dichiarato: "Il nostro studio ha dimostrato che un trattamento steroideo somministrato a pazienti con carcinoma della prostata avanzato e spesso inizialmente molto efficace ha iniziato ad attivare le mutazioni dannose e ha coinciso con il cancro iniziando a crescere di nuovo ".

"I nostri risultati introducono un nuovo paradigma per la gestione dei pazienti con carcinoma della prostata avanzato In futuro, speriamo di monitorare regolarmente le mutazioni genetiche nei pazienti con malattia avanzata che utilizzano solo un esame del sangue -. Che ci permette di fermare i trattamenti quando diventano driver malattia e selezionare l'opzione successiva trattamento migliore. Abbiamo bisogno di confermare questi risultati in un maggior numero di pazienti, ma l'utilizzo di questi tipi di test del sangue potrebbe consentire vera personalizzazione del trattamento per i pazienti affetti da cancro alla prostata, sulla base delle mutazioni tumorali che rilevare. "

Il professor Paul Workman, interim Chief Executive presso l'Istituto di ricerca sul cancro, Londra, ha dichiarato: "La resistenza ai farmaci è la più grande sfida che abbiamo di fronte solo nella ricerca e il trattamento del cancro, e stiamo appena iniziando a capire come il suo sviluppo è guidato da pressioni evolutive su tumori. Questa importante scoperta rivela come alcuni trattamenti contro il cancro possono realmente favorire la sopravvivenza delle cellule tumorali più brutte, e espone il sistema per il monitoraggio ripetuto di pazienti in trattamento con esami del sangue, al fine di monitorare ed intervenire nell'evoluzione dei loro tumori ".

Dr Matthew Hobbs, direttore di ricerca presso Prostate Cancer UK, ha detto:. "Ci sono attualmente troppo poche opzioni di trattamento per gli uomini che vivono con il cancro alla prostata fase avanzata Non solo abbiamo un disperato bisogno di trovare più trattamenti per questo gruppo di uomini, abbiamo anche bisogno di capire di più su se quelli che sono disponibili arresto di lavoro e perché. Questa ricerca è importante in quanto dimostra che ci potrebbe essere un nuovo modo di monitorare come il cancro di un uomo sta cambiando durante il trattamento e che ci potrebbe aiutare a individuare la fase in cui alcuni farmaci smettono di essere efficaci. In futuro questo potrebbe armare i medici con le conoscenze necessarie per garantire che non si perde tempo tra un farmaco che smette di funzionare per un uomo e lo spostamento ad un altro trattamento efficace.

"Tuttavia, questo è un pezzo iniziale di ricerca, svolte in pochissimi uomini. Ora dobbiamo vedere questo test in un gruppo più grande di uomini per stabilire il suo vero potenziale. Chiunque attualmente l'assunzione di farmaci per il cancro alla prostata avanzato non deve smettere di fare così a seguito di questi risultati, ma devono rivolgersi al loro medico o un infermiere Prostate Cancer UK Specialista se hanno tutte le preoccupazioni. "

Nell Barrie, Science Information Manager presso il Cancer Research UK, ha detto: "E 'fondamentale per capire i colpi di scena genetici e si che le cellule offerta tumorali una via di fuga per diventare resistente al trattamento e questo studio fornisce un importante primo passo verso di capire come utilizzare. tumore DNA da campioni di sangue come un modo per controllare come il cancro alla prostata si evolve durante il trattamento.

"Cancer Research UK scienziati hanno svolto un ruolo importante a svelare come gruppi di cellule tumorali possono essere geneticamente distinti, anche all'interno dello stesso tumore. E questi ultimi risultati far luce su come si evolvono i tumori."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha