Esercizio aiuta a riparare il danno muscolare in pazienti con scompenso cardiaco

Maggio 26, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Esercizio aumenta la crescita di nuove cellule muscolari e dei vasi sanguigni nei muscoli indeboliti di persone con insufficienza cardiaca, in base a due nuovi studi.

"Se si soffre di insufficienza cardiaca, l'esercizio fisico può migliorare il vostro stato di salute, aumentare la capacità di esercitare e invertire modelli di danno muscolare che sono comuni nello scompenso cardiaco", ha detto Axel Linke, MD, assistente professore di medicina presso l'Università di Lipsia, Germania, e un co-autore entrambi gli studi.

In caso di insufficienza cardiaca cronica, il cuore non riesce a pompare abbastanza sangue per gli altri organi del corpo.




"Oltre a ottenere fuori condizione perché diventa difficile esercizio, le persone con insufficienza cardiaca presentano modifiche a livello cellulare nei loro muscoli che li rendono più deboli, più inclini alla fatica, e in fasi successive a risultati effettivi restringimento muscolare", ha detto .

In uno studio (abstract 3797), i ricercatori hanno esaminato se l'esercizio fisico potrebbe attivare le cellule progenitrici, un pool di cellule immature nel muscolo scheletrico che può dividere in diverse cellule mature come necessario per la riparazione del muscolo.

Rispetto alle persone sane, quelli con insufficienza cardiaca hanno una riduzione del 50 per cento del numero di cellule progenitrici nei muscoli, Linke detto.

I ricercatori hanno esaminato biopsie di vasto laterale, la più grande del muscolo quadricipite della coscia, in 50 uomini, età media 56, con moderata a grave insufficienza cardiaca - un livello al quale qualsiasi esercizio è scomodo. I ricercatori hanno preso le biopsie prima e dopo un periodo di sei mesi in cui 25 uomini rimasero inattivi e gli altri 25 hanno partecipato ad un programma di esercizio di resistenza medico-sorvegliato individualizzato.

Studio partecipanti guidato una bicicletta stazionaria almeno 30 minuti al giorno (generalmente suddiviso in due sessioni) a circa metà della loro capacità di picco di esercizio.

Alla fine dello studio di sei mesi, i livelli di cellule progenitrici rimasto lo stesso nel gruppo inattiva ma cambiato significativamente negli esercizi:

  • Numero totale di cellule progenitrici (identificate da c-kit + marcatore proteina presente sulla superficie delle cellule) è aumentato del 109 per cento.
  • Cellule progenitrici differenziarsi in cellule muscolari (identificate da c-kit/MEF2 + marcatore) è aumentato del 166 per cento.
  • Cellule progenitrici attivamente dividendo per formare nuove cellule e riparare i danni muscolari (identificate da c-kit/Ki67 + proteina marker) significativamente aumentato di sei volte.

"Con l'esercizio fisico, il numero di cellule progenitrici è diventato quasi normale, le cellule hanno cominciato a dividersi di nuovo, e cominciarono a differenziarsi in miociti (cellule muscolari) E questo è esattamente ciò che i pazienti con necessità insufficienza cardiaca -. Sostituzione di cellule muscolari," Linke ha detto.

I partecipanti al programma di esercizio anche sentito meglio e aumentato la loro capacità di esercizio del 20 per cento durante lo studio di sei mesi, ha detto Linke.

Se l'esercizio fisico può indurre cambiamenti simili nel muscolo cardiaco non è noto, hanno detto i ricercatori.

"Abbiamo anche c-kit + cellule nel cuore, ma non sappiamo se sono simili a quelli nel muscolo scheletrico," Linke ha detto.

Nel secondo studio (abstract 3796), i ricercatori hanno seguito le cellule progenitrici endoteliali che si creano nel midollo osseo e circolano attraverso il flusso sanguigno. Le cellule aiutano riparazione danneggiato sangue rivestimenti dei vasi e stimolare nuove unità per formare in un processo chiamato vasculogenesi.

In insufficienza cardiaca, i rivestimenti dei vasi sanguigni sono danneggiati, vasi sanguigni nel muscolo non dilatano normalmente, e il numero di piccoli vasi sanguigni (capillari) nel tessuto muscolare si riduce.

I ricercatori hanno assegnato in modo casuale 37 uomini, età media 65 anni, con grave insufficienza cardiaca a ricevere 12 settimane di esercizio fisico o di restare inattivi. Hanno preso esami del sangue e biopsie del muscolo quadricipite prima e dopo il programma. Dopo 12 settimane, i ricercatori hanno trovato nessun cambiamento negli uomini assegnati al gruppo di controllo. Al contrario, esercizi cambiati significativamente:

  • Cellule progenitrici circolanti (identificate da CD34 + marcatore) è aumentato del 47 per cento.
  • Circolanti cellule progenitrici che iniziano a maturare in cellule endoteliali (identificato da CD34/KDR + marcatore) significativamente aumentato 199 per cento.
  • Attività funzionale delle cellule progenitrici circolanti (misurata dalla capacità migratoria) è aumentato significativamente 149 per cento.
  • La densità dei capillari nel tessuto scheletrico è aumentato in modo significativo del 17 per cento.

"Se si dispone di insufficienza cardiaca moderata o grave, è possibile beneficiare di terapia fisica," Linke, ha detto. "Questi studi dimostrano che i benefici provengono sia la rigenerazione delle cellule muscolari e la formazione di vasi sanguigni."

Più di 5 milioni di persone negli Stati Uniti hanno l'insufficienza cardiaca. Circa l'1 per cento delle persone oltre i 65 anni dall'inizio hanno scompenso cardiaco ogni anno.

Co-autori di entrambi gli studi sono Volker Adams, Ph.D., presentatore; Sandra Erbs, M.D .; Robert Hцllriegel, M.D .; Ephraim B. Beck, M.D .; Stephan Gielen, M.D .; Sven Mцbius-Winkler, M.D .; Rainer Hambrecht, M.D .; e Gerhard Schuler, M.D.

Questi studi sono stati riportati con l'American Heart Association Scientific Sessions 2007. La fondazione tedesca Cuore finanziato gli studi.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha