Esercizio Combatte la sindrome metabolica in adulti più anziani

Aprile 3, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori della Johns Hopkins hanno stabilito che in persone di età 55-75, un programma moderato di esercizio fisico può compensare in modo significativo il mix potenzialmente mortale dei fattori di rischio per le malattie cardiache e il diabete noto come sindrome metabolica. In particolare, i ricercatori hanno scoperto che l'esercizio migliora la forma fisica generale, ma i 23 per cento meno casi sono stati più fortemente legata alla riduzione del grasso corporeo totale e addominale e aumenti di magrezza muscolo, piuttosto che migliorato fitness.

Le scoperte dei ricercatori sollevano l'importanza dell'esercizio fisico nel trattamento di uomini e donne con la sindrome metabolica, un raggruppamento di tre o più fattori di rischio che rendono più probabile per una persona di sviluppare malattie cardiache, diabete e ictus - tra cui la pressione alta , i livelli di glucosio nel sangue, l'eccesso di grasso addominale e livelli di colesterolo anomali.

Lo studio, che sarà pubblicato sull'American Journal of Preventive Medicine e disponibile online il 30 dicembre, si crede di essere il primo a concentrarsi sul ruolo della formazione esercizio nel trattamento della sindrome metabolica nelle persone anziane, un gruppo ad alto rischio di malattie cardiache e diabete.




"Gli anziani sono molto inclini ad avere la sindrome metabolica", ha detto il ricercatore principale dello studio e fisiologo Kerry Stewart, Ed.D., professore di medicina e direttore dei programmi sanitari clinici fisiologia e cuore alla scuola Johns Hopkins University di Medicina e il suo Heart Institute. "Mentre ogni componente della sindrome metabolica aumenta il rischio di malattia di per sé, se combinati, rappresentano un rischio ancora maggiore di sviluppare malattie cardiache, diabete e ictus."

Per valutare i vantaggi di un programma fisso di esercizio fisico, la squadra Hopkins studiato un gruppo di 104 anziani per un periodo di sei mesi tra il luglio 1999 e il novembre 2003. Tutti i partecipanti non avevano precedenti segni di malattia cardiovascolare al di là non trattata, ipertensione lieve. La metà dei partecipanti allo studio sono stati randomizzati a un gruppo di controllo che ha ricevuto un libretto che ha incoraggiato una maggiore attività, come camminare, per promuovere la buona salute. L'altra metà ha partecipato a una serie di esercizi sorvegliato per 60 minuti, tre volte alla settimana. La combinazione di esercizi è stato progettato per lavorare tutti i gruppi muscolari più importanti, il cuore e la circolazione. Tra questi aerobica su un tapis roulant, bicicletta o stepper, più pesi.

La squadra Hopkins misurato i cambiamenti di fattori di rischio dei partecipanti, il grasso corporeo e livelli muscolare e fitness, e ha trovato miglioramenti sostanziali nel gruppo che esercitava per sei mesi. Capacità aerobica, come misurato dal picco di consumo di ossigeno su un tapis roulant, è aumentato del 16 per cento, e fitness forza è aumentato del 17 per cento. La perdita di peso medio in questo gruppo era solo quattro sterline perché gran parte della perdita di grasso è stato compensato da un aumento della massa muscolare. Il grasso nella regione addominale, di per sé un fattore di rischio importante per il cuore e la sindrome metabolica, è stato ridotto del 20 per cento tra le persone del gruppo nell'esercizio. Il gruppo che non è stato esercita aveva una o molto meno di miglioramento e non oltre il gruppo di esercizio.

All'inizio dello studio, il 43 per cento di tutti i partecipanti hanno avuto la sindrome metabolica. Alla fine dello studio, i partecipanti al gruppo nell'esercizio avevano nuovi casi di sindrome metabolica, e la condizione era risolta in nove di essi, una riduzione del 41 per cento. Nel gruppo di controllo, otto partecipanti non aveva più la sindrome, mentre quattro nuovi casi apparvero, determinando una riduzione complessiva di solo il 18 per cento.

"Le persone anziane possono trarre grandi vantaggi da esercizio fisico, soprattutto per ridurre il loro rischio di sviluppare la sindrome metabolica", ha detto Stewart. "I nostri risultati mostrano che questa popolazione possono essere motivati ​​a seguire con un programma di esercizio fisico moderato, e per alcuni fattori di rischio, come il grasso addominale, l'esercizio fisico può essere efficace come quello che si realizza oggi con la droga.

"Un romanzo risultato del nostro studio è che le variazioni dei fattori di rischio di malattia con l'esercizio fisico sono più strettamente legati alla riduzione del grasso corporeo, il grasso addominale in particolare, e gli aumenti di tessuto muscolare, piuttosto che miglioramenti nel fitness.

"I risultati confermano inoltre il valore di esercizio per la gestione di più fattori di rischio. Perché così tante persone anziane hanno o sono a rischio per la sindrome metabolica, questo studio fornisce un forte motivo per gli individui per aumentare i loro livelli di attività fisica. Essi ridurre il loro stato d'ingrassamento , e aumentare la loro idoneità e magrezza, riducendo il rischio di malattie cardiache e diabete. "

Le stime della prevalenza di sindrome metabolica gamma dal 25 per cento al 40 per cento degli adulti americani 40 anni e più anziani.

###

Finanziamento per lo studio è stato fornito dal Cuore, Lung and Blood Institute, membro del National Institutes of Health (NIH), con l'assistenza supplementare dal Centro di Ricerche Cliniche Johns Hopkins Bayview generale, anch'esso finanziato dal NIH. Altri ricercatori Hopkins che hanno partecipato a questo studio sono stati Anita Bacher, MPH; Katherine Turner, M.S .; Jimmy Lin, M.D .; Paul Hees, Ph.D .; Edward Shapiro, M.D .; Matthew Tayback, Sc.D .; e Pamela Ouyang, M.D.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha