Esercizio riduce l'affaticamento In Cancer pazienti sottoposti a chemioterapia

Giugno 16, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Programmi di esercizi supervisionati che includono intenso allenamento cardiovascolare e di resistenza ad alta e bassa possono contribuire a ridurre la fatica nei pazienti con cancro che si sottopongono a chemioterapia o trattamento adiuvante per malattia avanzata. L'esercizio fisico migliora la vitalità del paziente, la forza muscolare, la capacità aerobica e il benessere emotivo, secondo la ricerca pubblicata su bmj.com.

Tuttavia, la ricerca conclude che il programma misto di alta e bassa esercizio intenso non migliora la qualità complessiva della vita di questi pazienti.

Un numero crescente di pazienti oncologici in trattamento con chemioterapia, sia somministrato da solo o con la chirurgia e/o radioterapia. Mentre trattamenti chemioterapici sono migliorate, i pazienti soffrono ancora da effetti collaterali, tra cui nausea, vomito, dolore, insonnia, perdita di appetito e affaticamento. I sondaggi mostrano che la stanchezza è uno degli effetti collaterali più frequenti e onerosi, dice lo studio.




L'autore principale, il professor Lis Adamsen da Copenhagen University Hospitals, dice che questo è uno dei primi studi per esaminare come un programma di esercizio fisico di intensità mista colpisce gli individui sottoposti a chemioterapia.

Duecento e sessantanove malati di cancro hanno preso parte allo studio in due ospedali di Copenaghen, 196 partecipanti erano donne e 73 erano maschi. L'età variava 20-65, con un'età media di 47. Lo studio ha incluso 21 diverse diagnosi di cancro.

La formazione esercizio includeva alta e bassa intensità cardiovascolare e allenamento di resistenza, di rilassamento e di consapevolezza del corpo e massaggi. I partecipanti al gruppo di studio ha ricevuto nove ore di allenamento settimanale per sei settimane in aggiunta alle cure convenzionali.

Criteri di ricerca aventi sede sono stati usati per votare vista dei pazienti alla fine dello studio. I risultati mostrano che i pazienti che hanno partecipato allo studio hanno sperimentato significativamente meno fatica rispetto al gruppo che non hanno una formazione esercizio, e anche i pazienti con malattia avanzata potrebbero beneficiare.

Anche se i pazienti di sesso maschile hanno partecipato, c'era una netta maggioranza di pazienti di sesso femminile, e l'esercizio fisico dovrebbe essere sviluppato con maggiore appeal per i pazienti di sesso maschile, aggiungere gli autori.

Nonostante la mancanza di migliorare lo stato di salute generale, essi concludono che "vi è una notevole razionale per promuovere interventi di esercizio multimodali per migliorare la capacità fisica, vitalità, fisico e benessere mentale e alleviare la fatica durante la chemioterapia, sostenendo in tal modo le attività quotidiane dei pazienti con cancro . "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha