Esperimenti dimostrano 'staminalità' di singole celle di memoria del sistema immunitario

Giugno 20, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Questa capacità sperimentale è stato sviluppato attraverso una collaborazione a lungo termine, focalizzata sulla trasformazione delle cellule clinica e purificazione, tra ricercatori con sede in Monaco e Seattle. Dal 2009, i gruppi del Prof. Dirk Busch alla Technische Universitдt Mьnchen (TUM) e Prof. Stanley Riddell al Fred Hutchinson Cancer Research Center hanno unito la loro esperienza tecnologica e clinica sotto l'egida dell'Istituto TUM for Advanced Study. L'Università di Heidelberg, l'Università di Dьsseldorf, del Centro Helmholtz di Monaco di Baviera, il Cancer Research Center tedesco (DKFZ), e il Centro Nazionale per la ricerca sulle infezioni (DZIF) hanno contribuito a questo studio.

Homing in su "staminalità" di cellule T




Dopo aver generato una risposta immunitaria negli animali da laboratorio, i ricercatori TUM Patricia Graef e Veit Buchholz separati complesse "killer" popolazioni di cellule T arruolati per combattere l'infezione immediato o ricorrente. All'interno di queste popolazioni di cellule, hanno poi identificato sottogruppi e proceduto con una serie di singole cellule esperimenti di trasferimento adottivi, in cui le conseguenze della risposta immunitaria potrebbe essere analizzato in dettaglio. Qui la capacità di identificare e caratterizzare i discendenti di singole cellule T attraverso diverse generazioni è stato fondamentale.

I ricercatori hanno prima stabilito che un alto potenziale per l'espansione e la differenziazione in una sottopopolazione definita, chiamati "cellule T di memoria centrale," non dipende esclusivamente su qualsiasi fonte speciale come il midollo osseo, linfonodi, milza. Questo sostenuto ma non ha ancora provare l'idea che alcune cellule T di memoria centrali sono, di fatto, le cellule staminali adulte. Ulteriori esperimenti, utilizzando e confrontando due cellule T di memoria e cosiddette cellule T naive - cioè, le cellule immunitarie mature che non hanno ancora incontrato il loro antigene - hanno permesso agli scienziati di casa in su caratteristiche delle cellule staminali simili ed eliminare altri possibili spiegazioni.

Passo dopo passo, i risultati rafforzato il caso che la persistenza della memoria immunitaria dipende dal "staminalità" della sottopopolazione di cellule T chiamate cellule T di memoria centrale: individuali di memoria centrale delle cellule T ha dimostrato di essere "multipotenti", nel senso che essi possono generare diversi tipi di figli per combattere l'infezione e per ricordare l'antagonista. Inoltre, queste singole cellule T auto-rinnovano in cellule T di memoria secondari che sono, ancora una volta, multipotenti a livello di singola cellula. Infine, i singoli discendenti di cellule T di memoria secondaria sono in grado di ripristinare completamente la capacità di una risposta immunitaria normale.

Approfondimenti con potenziale clinico

Una conseguenza è che i futuri terapie immunitarie-based per tumori e altre malattie potrebbero ottenere risultati efficaci di trasferimento adottivo di un piccolo numero di cellule T individuali. "In linea di principio, una cellula T individuo può essere sufficiente per trasferire l'immunità protettiva efficace e di lunga durata per un patogeno definito o antigene tumorale ad un paziente", spiega il Prof. Dirk Busch, direttore dell'Istituto per Medicial Microbiologia, Immunologia ed Igiene a TUM. "Non è sorprendente?"

"Questi risultati sono estremamente eccitante e arrivano in un momento in cui si sta muovendo l'immunoterapia nel mainstream come trattamento per il cancro e altre malattie", spiega il Prof. Stanley Riddell del Fred Hutchinson Cancer Research Center e l'Università di Washington. "I risultati forniscono un forte supporto sperimentale per il concetto che l'efficacia e la durata di immunoterapia cellulare T per le infezioni e il cancro può essere migliorata utilizzando specifici sottoinsiemi di cellule T".

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha