Essere sovrappeso può prescindere aumentare il rischio di malattie cardiache

Maggio 2, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Essere moderatamente in sovrappeso o obesi sembra aumentare il rischio di sviluppare eventi coronarici indipendenti di tradizionali fattori di rischio cardiovascolare, secondo una meta-analisi degli studi precedentemente pubblicati in 10 settembre questione di Archives of Internal Medicine.

Quasi due terzi degli adulti americani sono sovrappeso e quindi a più alto rischio di malattie cardiache, altre malattie e la morte, in base alle informazioni in questo articolo. "A causa della elevata prevalenza di sovrappeso e gli aumenti futuri, è indispensabile per ottenere informazioni precise sulle conseguenze del sovrappeso per la salute e nelle vie metaboliche che collegano i due," scrivono gli autori.

Rik P. Bogers, Ph.D., del Centro per la Prevenzione e Ricerca sui Servizi Sanitari, Istituto Nazionale per la salute pubblica e l'ambiente, Bilthoven, Paesi Bassi, e colleghi hanno combinato i dati provenienti da 21 studi precedenti di malattie sovrappeso e di cuore che hanno incluso un totale di 302.296 partecipanti.




Un totale di 18.000 eventi cardiaci o decessi si è verificato tra i partecipanti durante gli studi. Dopo i ricercatori hanno presi per età, sesso, livello di attività fisica e il fumo, gli individui moderatamente in sovrappeso avevano un 32 per cento aumento del rischio di malattie cardiache rispetto coloro che non erano in sovrappeso. L'obesità aumenta il loro rischio 81 per cento rispetto a quelli di peso normale.

I ricercatori hanno poi regolate le cifre maggiori per la pressione sanguigna ei livelli di colesterolo. Ciò ha ridotto l'eccesso di rischio associato con l'essere moderatamente sovrappeso del 47 per cento, al 17 per cento, e con l'obesità del 40 per cento, al 49 per cento. Per ogni cinque unità di indice di massa corporea di un individuo è aumentato, il rischio di malattie cardiache è aumentato del 29 per cento prima di regolare per la pressione sanguigna e il colesterolo e il 16 per cento dopo la regolazione.

"Pertanto, il presente studio indica che gli effetti negativi di sovrappeso sui livelli di pressione e di colesterolo nel sangue potrebbero rappresentare circa il 45 per cento del rischio aumentato di malattia coronarica, e che vi è ancora un significativo aumento del rischio di malattia coronarica che è indipendente questi effetti, "scrivono gli autori. "Ciò implica che, anche nello scenario teorico che il trattamento ottimale sarebbe disponibile contro l'ipertensione e l'ipercolesterolemia nei soggetti in sovrappeso, avrebbero ancora un elevato rischio di malattia coronarica."

Essi propongono diversi altri meccanismi attraverso i quali l'essere in sovrappeso può aumentare il rischio di malattie cardiache, tra cui costante infiammazione di basso grado, problemi con la funzione dei vasi sanguigni o uno squilibrio nella chimica del sangue che potrebbero portare a più di coagulazione.

Riferimento: Arch Intern Med. 2007; 167 (16) 1720-1728.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha