Farmaci collegati alla riduzione di mortalità in dialisi pazienti Phosphorus abbassano

Marzo 13, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Per i pazienti in dialisi, che prendono farmaci per ridurre i livelli di fosforo minerale nel sangue possono ridurre il rischio di morte del 25 al 30 per cento, segnala uno studio nel Journal of American Society of Nephrology (JASN).

I farmaci, chiamati leganti di fosforo, sono stati associati con un aumento della sopravvivenza nei nuovi pazienti in dialisi, compresi i pazienti con solo modeste o addirittura nessun aumento dei loro livelli di fosforo nel sangue. "Questa importante scoperta suggerisce che forse il trattamento con leganti di fosforo dovrebbe essere esteso torna a pazienti con malattia renale cronica meno grave (CKD)," commenta Myles Wolf, MD, MMSc, ​​dell 'Università di Miami a Miami, in Florida, uno dei autori dello studio. "Si tratta di una popolazione molto più grande di pazienti, quasi tutti dei quali hanno quasi normali livelli ematici di fosforo, ma un aumento del rischio di morte prematura."

I ricercatori hanno confrontato i tassi di mortalità in due gruppi di pazienti in dialisi: 3555 pazienti che hanno iniziato il trattamento con leganti di fosforo durante i primi 90 giorni dopo l'inizio della dialisi e 5055 che non hanno ricevuto trattamento fosforo abbassando nello stesso periodo. Durante il primo anno in dialisi, pazienti trattati con leganti di fosforo avevano un rischio significativamente più basso di morte del 30 per cento più basso, dopo aggiustamento per altri fattori di rischio.




Un'analisi comparata ulteriori tassi di mortalità in un ampio sottogruppo di pazienti trattati e non trattati, che erano strettamente abbinati in termini di livelli di fosforo nel sangue iniziali e la loro probabilità di ricevere un trattamento fosforo abbassamento. In questa analisi "propensione punteggio di pari", il rischio di morte era del 25 per cento più basso nei pazienti trattati con leganti di fosforo. L'effetto protettivo di leganti fosforo era più piccola, ma comunque significativa, in un'analisi che escludeva i pazienti che sono morti nei primi 90 giorni in dialisi.

Alti livelli di fosforo (iperfosfatemia) sono comuni nei pazienti con malattia renale. "Perché iperfosfatemia è un fattore di rischio per la morte, leganti di fosforo sono ampiamente prescritti ai pazienti in dialisi", spiega il Dr. Wolf. "Nefrologi hanno ipotizzato che questa strategia di trattamento migliorerà i risultati clinici dei nostri pazienti, in modo che la fascia obiettivo per i livelli sierici di fosfato nei pazienti in dialisi è stata abbassata negli ultimi anni."

Tuttavia, queste raccomandazioni si basano in gran parte su parere. "Se il trattamento con qualsiasi leganti di fosforo nella dieta contro nessun trattamento potrebbe migliorare la sopravvivenza non era mai stata studiata fino ad ora," dice il Dr. Wolf. I nuovi risultati forniscono un importante pezzo mancante di informazioni mostrando un minor rischio di morte nei pazienti in dialisi trattati con leganti di fosforo.

Se leganti fosforo migliorano la sopravvivenza anche nei nuovi pazienti in dialisi con relativamente normali livelli di fosforo, allora è possibile che potrebbe anche essere utile per il gruppo molto più ampio di pazienti con malattia renale meno avanzati. "Mentre ci sono circa 400.000 pazienti in dialisi negli Stati Uniti, ci sono stimati a oltre 15 milioni di pazienti con meno grave CKD", aggiunge il dottor Lupo. "Questi pazienti sono in genere non presi in considerazione per il trattamento con leganti di fosforo, che sono approvati dalla FDA solo per l'uso in dialisi. Se ulteriori studi potrebbero dimostrare un simile beneficio di sopravvivenza di leganti in pazienti con pre-dialisi CKD, i risultati potrebbero avere un significativo impatto sulla salute pubblica. "

Lo studio ha alcune importanti limitazioni. Dal momento che non era un trial randomizzato, è incline a certe forme di distorsione e di confusione. Altre limitazioni sono il limitato (un anno) di follow-up e la mancanza di dati sulla assunzione di fosforo nella dieta dei pazienti e se effettivamente preso i loro raccoglitori fosforo prescritte.

Dr. Wolf ha ricevuto il sostegno alla ricerca da Shire e onorari da Genzyme, Abbott e Ineos.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha