Farmaci comuni l'ipertensione può aumentare la pressione sanguigna in alcuni pazienti

Giugno 15, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

AlbCommonly prescritti farmaci usati per abbassare la pressione arteriosa può effettivamente avere l'effetto opposto - innalzamento della pressione sanguigna in una percentuale statisticamente significativa di pazienti. Un nuovo studio condotto da ricercatori della Albert Einstein College of Medicine della Yeshiva University suggerisce che i medici potessero evitare questo problema - e selezionare i farmaci più adatti per i loro pazienti - misurando i livelli ematici della renina enzima attraverso un esame del sangue che sta diventando sempre più diffuso disponibili.

Lo studio appare nella edizione on line del Journal of Hypertension.

"I nostri risultati suggeriscono che i medici dovrebbero usare i livelli di renina per prevedere il primo farmaco più appropriato per il trattamento di pazienti con ipertensione", spiega l'autore Michael Alderman, MD, professore di epidemiologia e salute della popolazione e della medicina a Einstein. "Ciò aumenterebbe la probabilità di ottenere il controllo della pressione sanguigna e ridurre la necessità per i pazienti di prendere ulteriori farmaci antipertensivi."




Lo studio ha coinvolto 945 pazienti che sono stati arruolati in un programma di trattamento antipertensivo posto di lavoro a New York dal 1981 al 1998. Tutto aveva una pressione arteriosa sistolica (SBP) di almeno 140 mmHg. SBP, il numero superiore al valore di pressione sanguigna, rappresenta la quantità di forza che il sangue esercita sulle pareti dei vasi sanguigni quando il cuore si contrae. Nessun paziente ha ricevuto il trattamento per la pressione alta prima di iscriversi nello studio.

I pazienti hanno ricevuto una singola farmaci antipertensivi, o un diuretico o un calcio-antagonista (i cosiddetti farmaci "V", il volume di sangue che inferiore) o un beta-bloccante o un ACE inibitore (droghe "R", che bassi livelli di renina , un enzima secreto dai reni che svolge un ruolo chiave nel mantenimento della pressione sanguigna).

Attività plasmatica della renina (PRA) e SBP sono stati misurati al momento dell'arruolamento, e SBP è stata misurata dopo 1-3 mesi di trattamento. Il livello di renina predetto quei pazienti che erano più probabilità di avere una risposta favorevole sia con un R o un farmaco V. Inoltre, per entrambi i farmaci R e V, il test di renina stato in grado di identificare i pazienti con maggiori probabilità di sperimentare una "risposta pressoria" - un aumento clinicamente significativo SBP di 10 mmHg o più.

Complessivamente, 7,7 percento dei pazienti mostrava una risposta pressoria. La percentuale più alta di risposte pressorie - 16 per cento - si è verificato in pazienti con bassi livelli di renina che hanno avuto un beta-bloccante o un ACE inibitore (farmaci R).

"Ogni medico sa che c'è una variazione in risposta al trattamento antipertensivo, e che alcuni pazienti avranno un aumento della pressione sanguigna," dice il Dott Alderman, un ex presidente della American Society of Hypertension. "Quest'ultimo fenomeno è generalmente attribuita ai pazienti." Mancato di prendere i loro farmaci o ad un evento casuale, ma questi dati mostrano che non è un evento casuale. - È a causa di una mancata corrispondenza tra i pazienti 'stato renina e la droga Pensiamo ha senso utilizzare renina per prevedere il trattamento più appropriato. "

Dr. Assessore dice che due gruppi di pazienti potrebbero trarre beneficio da avere i loro livelli di renina misurati: pazienti sottoposti prescritti farmaci antipertensivi per la prima volta ed i pazienti che stanno assumendo più farmaci antiipertensivi, quando uno o due potrebbe funzionare altrettanto bene. "Con il test renina, è più spesso ottenere la pressione sanguigna sotto controllo con meno la terapia", aggiunge.

Test PRA è stato a lungo utilizzato per determinare la causa di ipertensione del paziente (ad esempio se si tratta di causa la costrizione dei vasi sanguigni o troppo il volume del sangue, o entrambi), che possono aiutare la terapia manuale. "Il problema era che il test era costoso e difficile da eseguire con precisione," dice il Dott Alderman. "Tuttavia, la metodologia per la misurazione PRA sta migliorando e il test è sempre più ampiamente disponibili."

In un editoriale di accompagnamento, Morris J. Brown, MD, professore di farmacologia clinica presso l'Università di Cambridge School of Medicine in Inghilterra, ha scritto, "Il ruolo della misurazione renina può essere quello di rilevare gli estremi, e di raggiungere un trattamento razionale in quelli che non . controllato da combinazione standard [terapia] Molti ormoni sono misurati su un po 'meno la ragione e la prova di renina plasmatica, l'' antico 'di tutti, il suo posto nella gestione di routine dell'ipertensione è finalmente arrivato ".

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha