Farmaci Epilessia Proving inefficace nel tempo; I pazienti con tolleranza ai farmaci tradizionali

Marzo 26, 2016 Admin Salute 0 6
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Una nuova revisione critica del Dr. Wolfgang Loscher e il Dr. Dieter Schmidt mostra che la somministrazione ripetuta di farmaco antiepilettico terapia (AED) ha diminuendo risultati nel prevenire le crisi in pazienti epilettici. Negli studi clinici, il numero di pazienti rimanenti cali liberi da crisi nel corso del tempo con il trattamento prolungato. Questa recensione esplora come acquisito tolleranza, la risposta adattativa del corpo di sostanze estranee, rispetto alla tolleranza innata (che si verifica in pazienti naturalmente resistenti a determinati farmaci) è responsabile di questo effetto riduttivo.

Il rischio di sviluppare una tolleranza per farmaci antiepilettici è stato tradizionalmente pensato per essere piccolo. Loscher e Schmidt, tuttavia, concludono che, mentre la tolleranza AED non è un problema serio per la maggior parte soffre di epilessia, è un aspetto significativo di trattamento in alcuni pazienti. Alcuni possono anche sviluppare una tolleranza crociata a farmaci simili. Questa "resistenza multi-farmaco" è di grave preoccupazione per i pazienti con epilessia intrattabile medico.

I risultati in conflitto diretto con il metodo di trattamento molti medici stanno attualmente utilizzando. È prassi normale di aumentare il dosaggio AED fino ad ottenere un adeguato controllo delle crisi. Tuttavia, questo protocollo presenta una serie di questioni. La minaccia di tolleranza farmaco è generalmente trascurato, come è l'idea che l'epilessia può essere una malattia progressiva e non svilupparsi a un tasso fisso. Inoltre, i pazienti possono acquisire una tolleranza ad alcuni effetti di un particolare farmaco, ma non tutti.




Loscher e Schmidt hanno trascorso decenni a studiare gli effetti dei farmaci antiepilettici, tuttavia, ritiene che la tolleranza Loscher AED è un argomento che deve ancora essere esplorata, e che gli studi clinici più a lungo termine sono sempre più necessaria. "Nonostante le prove sperimentali convincenti," Loscher dice, "la tolleranza per l'efficacia di farmaci antiepilettici sembra essere stato dimenticato."

La ricerca è attualmente in stato fatto sugli effetti del placebo e di tolleranza condizionale (un effetto mentale risposta condizionata che la mente ha sul corpo). I medici stanno anche studiando gli effetti di basse dosi iniziali e di destinazione di farmaci antiepilettici. Esiste la possibilità che molti pazienti sono in corso inizialmente sopra medicato rappresenta una sfida importante per i medici e gli scienziati che lavorano per il controllo delle crisi efficaci.

Questo studio è pubblicato in questo numero di Epilepsia.

Dr. Wolfgang Loescher è Professore e Direttore del Dipartimento di Farmacologia, Tossicologia e Farmacia presso l'Università di Medicina Veterinaria, di Hannover, nonché responsabile del Centro per i sistemi Neuroscience a Hannover, in Germania.

Epilepsia è pubblicato per conto di The International League Against Epilepsy (www.ilae-epilepsy.org), l'associazione autorevole al mondo di medici e altri operatori sanitari che lavorano per un mondo in cui la vita di nessuna persona è limitato da epilessia. La sua missione è quella di fornire la massima qualità delle cure e il benessere per coloro che sono colpiti con la condizione e di altri disturbi convulsivi correlati.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha